Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

La Dieta Metabolica

Perdere peso e non riacquistarlo più, portare al massimo il dimagrimento & tonificarsi. Apparire e sentirsi più sani. Trovare il set point dei carboidrati per cambiare il metabolismo.

Mauro Di Pasquale



Prezzo: € 28,40

65 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

Revisione del 25 Novembre 2016 - Questo libro, che si intitola La Dieta Metabolica, ideato da Mauro Di Pasquale, ha come tema Diete, fa parte della sottocategoria Dietetica. Pubblicato da Sandro Ciccarelli Editore e distribuito dal mese di Febbraio 2010 , è attualmente in "Fuori Catalogo". Il prezzo attuale è di Euro 28,40.

65 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

La dieta metabolica è stata sviluppata dal dott. Mauro di Pasquale ed è immediatamente diventata popolare, soprattutto nell'ambiente del body building dove la tecnica del carico/scarico dei carboidrati è impiegata da tempo nei periodi di definizione muscolare in vista delle gare, e in generale per perdere il grasso in eccesso preservando i muscoli.

La dieta metabolica

Come funziona la dieta metabolica

La dieta metabolica si basa sul fatto che l'organismo, sottoposto a una dieta ipocalorica e povera di carboidrati, preleva l'energia da proteine e grassi per alcuni giorni, per poi iniziare ad intaccare le proteine muscolari, abbassando il metabolismo basale.

L'idea è quella di sfruttare il dimagrimento indotto nei primi giorni da questo "chock" metabolico, e di reintegrare i carboidrati prima che insorga il catabolismo muscolare.

La prima fase della dieta metabolica prevede un periodo di prova di circa 4 settimane, in cui il soggetto trova la quantità minima di carboidrati che gli consentono di evitare stanchezza, nausea, cefalee, ecc. In questa prima fase la dieta prevede 12 giorni di scarico (pochi carboidrati e molti grassi) seguiti da 2 giorni di ricarica (molti carboidrati). Secondo Di Pasquale un simile dieta "addestra" l'organismo a bruciare i grassi per soddisfare le proprie richieste energetiche.

Se durante la fase di scarico ci si sente particolarmente stanchi, la dieta metabolica prevede un aumento graduale dell'apporto glucidico, fino alla scomparsa degli effetti indesiderati. Quando il soggetto si assicura di aver trovato la quantità ottimale di carboidrati, si passa alla seconda fase.

Nella seconda fase della dieta metabolica l'organismo dovrebbe essere diventato un'efficiente macchina brucia grassi e, per mantenere tale caratteristica, occorre alternare 5 giorni di scarico a 2 giorni di ricarica. Nei cinque giorni di scarico verrà mantenuta la ripartizione calorica sperimentata con successo durante la fase di prova. Stesso discorso per la fase di carico.

I pro e i contro della dieta metabolica

La dieta metabolica porta all'estremo il concetto che una drastica riduzione dei carboidrati porta l'organismo in uno stato di deplezione del glicogeno che favorisce il consumo di grassi e quindi il dimagrimento.

Il consumo di proteine al posto dei carboidrati garantisce una maggiore sazietà e fa credere al soggetto di "mangiare a sazietà" quando in realtà sta comunque mangiando poche calorie. I "pro" della dieta metabolica, se così si possono chiamare, finiscono qui.

La diminuzione dei carboidrati così drastica (30 g al giorno) è molto lontana dai 180 g di glucosio che un soggetto di 70 kg deve assumere solamente per far funzionare al meglio cervello e organi interni.

Questo comporta un continuo iperlavoro dell'organismo che deve ricavare glucosio dalle proteine e dai grassi, combustibili di serie B, che lasciano scorie da smaltire e forniscono energia in modo molto più lento.

L'attività fisica di intensità medio-alta, con la dieta metabolica, è impossibile da praticare. Ma un corpo allenato ad attività di resistenza è una efficiente macchina bruciagrassi e non ha bisogno di strategie particolari per consumare calorie (basta praticare attività fisica).

Consideriamo che un soggetto di 70 kg che corre 12 km consuma circa 850 kcal, 600 delle quali sono carboidrati, pari a 150 g: l'equivalente di un giorno intero di dieta metabolica di un sedentario.

Non a caso la dieta metabolica ha avuto successo tra i body builder, che non necessitano del glicogeno muscolare per allenarsi, né bruciano una quantità considerevole di calorie.

Per sopportare il disagio iniziale ci vuole forza di volontà, e chi non ne ha tende ad adottare continui aggiustamenti, consentiti nella fase iniziale, aumentando i carboidrati fino a vanificare ogni effetto della dieta metabolica.

Durante i due giorni di carica il soggetto non può di certo mangiare ciò che vuole.

Per ricaricare il glicogeno muscolare è sufficiente un lauto pasto, se ne facciamo 4 (due pranzi e due cene) immagazziniamo sicuramente anche del grasso, vanificando l'effetto della dieta metabolica.

La dieta metabolica, con un così ridotto apporto di carboidrati, limita drasticamente l'apporto di frutta e verdura, costringendo a una integrazione vitaminica e minerale, e a una carenza di fibre che alla lunga può portare seri problemi di stitichezza, diverticolite, per non parlare del maggior rischio di cancro all'intestino causato anche dall'abuso di carne.

Concludendo, la dieta metabolica si basa su un concetto giusto, la riduzione dei carboidrati nella dieta a favore di proteine e grassi, e il concetto di deplezione del glicogeno come "boost" per il dimagrimento.

Quello che è profondamente sbagliato nella dieta metabolica è il come si sfruttano questi concetti: il percorso giusto da fare è quello di ridurre di poco i carboidrati nella dieta e di aumentare l'attività fisica di resistenza.

Questo approccio consente di mantenere una dieta equilibrata, un giusto dimagrimento e di conseguenza un corpo più efficiente e sano.

EditoreSandro Ciccarelli Editore
Data pubblicazioneFebbraio 2010
FormatoLibro - Pag 477 - 17x24
Lo trovi in#Dietetica

Medico canadese, laureato anche in Scienze Biologiche (tesi in biochimica molecolare e genetica). Membro dell’American Academy of Sports Medicine, Presidente dei comitati medici delle... Leggi di più...


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste