Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Conosci l’olio essenziale di lavanda?

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 3 mesi fa



Scopri tutti i benefici dell’olio essenziale di lavanda

Indice dei contenuti:

I benefici degli oli essenziali

Conosci gli oli essenziali? Senz’altro ne avrai sentito parlare e ti sarà capitato di usarli qualche volta.

Gli oli essenziali sono rimedi naturali che contengono una forza terapeutica sottovalutata e che se usati impropriamente, possono dare anche effetti collaterali. Per questo conoscere bene le proprietà curative degli oli essenziali è importante, sia per trarre tutti i benefici che sanno offrire sia per non incorrere in spiacevoli effetti collaterali e perdere la fiducia in questi potenti rimedi.

Esistono diversi tipi di olio essenziale tra cui il tea tree oil, olio essenziale di arancio (dolce o amaro), olio essenziale di timo, eucalipto, limone, pino mugo, bergamotto, sandalo e moltissimi altri ancora.

La qualità dell’olio essenziale è importante ai fini della terapia: sconsiglio di acquistare oli essenziali a basso costo da rivenditori non autorizzati! Spesso non si tratta di vero e proprio olio essenziale e in più, non otteniamo i benefici che invece dovremmo. Il costo di ogni olio essenziale varia a seconda della materia prima: più laborioso è il sistema di estrazione dell’olio essenziale e maggiore sarà il costo del prodotto finale.

Gli oli essenziali hanno una chimica complessa, rientrano tra i rimedi naturali maggiormente concentrati. Rappresentano l’anima della pianta, l’informazione energetica che esercita un’azione fisica ma anche psichica e spirituale.

Olio essenziale di lavanda: come usarlo?

Tra i più conosciuti oli essenziali troviamo quello di lavanda. È uno degli oli essenziali più conosciuto che racchiude in sé molte proprietà. Gli usi in cui si applica sono diversi! Eccone alcuni.

  • Antisettico: in caso di infezioni, come candidosi, afte, herpes l’olio essenziale di lavanda diventa un prezioso alleato. Ne basta una o due gocce, diluite con un olio di mandorle o un olio neutro. Basta applicare il preparato, tamponandolo delicatamente, sulla zona interessata.
  • Febbrifugo: un valido aiuto per combattere la febbre senza metodi invasivi. L’olio essenziale di lavanda è l’ideale in caso di febbre, perché permette alla temperatura di non innalzarsi troppo pur lasciando al corpo il tempo per autoguarirsi. Applicando qualche goccia di olio essenziale di lavanda nella pianta dei piedi e nei polsi, si ottiene immediatamente beneficio.
  • Rilassante: in caso di mal di testa, tensione alle spalle, difficoltà a dormire e rilassarsi, l’olio essenziale di lavanda favorisce il fisiologico rilassamento. Qualche goccia massaggiata sulle tempie in caso di mal di testa oppure sulle spalle, in caso di tensione muscolare e cervicale, aiuta i muscoli a rilassarsi e ritrovare il benessere. Per chi ha difficoltà a dormire, basta mettere una o due gocce di olio essenziale di lavanda sulla federa del cuscino. Attraverso l’aromaterapia, l’inalazione delle sostanze volatili degli oli essenziali, il sonno arriva più facilmente.

Controindicazioni dell’olio essenziale di lavanda

Gli oli essenziali, come detto, sono molto potenti. Attenzione ad utilizzarli in gravidanza, se non sotto consiglio di un terapeuta.

Per la loro forte azione sulla pelle e le mucose, è sempre consigliato veicolarli con olio di mandorle o altro olio neutro. Non utilizzare l’olio essenziale di lavanda in modo prolungato sulle mucose del corpo, perché possono creare irritazione.

 

 

 

Ti consigliamo...


Non ci sono ancora commenti su Conosci l’olio essenziale di lavanda?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste