+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-19, Sab 08-12

Alga wakame: come e perché usarla in cucina

di Dealma Franceschetti 11 mesi fa


Alga wakame: come e perché usarla in cucina

Scopri i benefici che ha sulla salute

L'alga wakame è tipica di zuppe e minestre ed è la terza alga più consumata al mondo.

È l’alga che si usa solitamente nella famosa zuppa di miso della cucina macrobiotica. Ha un sapore piuttosto delicato che si abbina molto bene alle zuppe.

Viene coltivata da secoli in Giappone e dagli anni ‘80 anche in Francia. Quindi è possibile acquistare wakame francese.

La nostra selezione di alghe wakame... 

Indice dei contenuti:

Proprietà

Dal punto di vista della macrobiotica è particolarmente efficace per disintossicare il fegato, ma come tutte le alghe regola la pressione sanguigna, fluidifica il sangue, rimineralizza, modula il sistema immunitario, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni (quindi perfetta per emorroidi, vene varicose e altri problemi vascolari), favorisce il dimagrimento, disintossica, chela i metalli pesanti e ci aiuta ad eliminare la radioattività.

È ricca di calcio, vitamine del gruppo B, vitamina C, betacarotene, folati, clorofilla, fibre solubili e insolubili e dei preziosi omega 3. È anche l’alga più ricca di proteine.

Molto interessante la quantità di iodio e selenio, due minerali fondamentali per la funzionalità tiroidea e quindi per il controllo del metabolismo.

Durante la cottura nelle zuppe o minestre, rilascia una mucillagine emolliente del tubo digerente, utile in particolare in caso di infiammazioni intestinali.

Le fibre solubili della wakame (gli alginati), regalano senso di sazietà, ma aiutano anche a proteggere la mucosa del tubo digerente, in particolare quella dello stomaco. Gli alginati creano una “pellicola” che protegge la mucosa dai succhi gastrici, quindi è preziosa in caso di gastrite e reflusso. Non è un caso che la macrobiotica preveda di consumare la zuppa di miso (con la wakame) prima dei pasti.

Wakame e grasso addominale

La wakame è particolarmente ricca di fucoxantina, un carotenoide ad effetto lipolitico (quindi dimagrante), in particolare sul grasso addominale. Sembra che la fucoxantina eserciti anche un effetto anti diabetico e che riduca l’insulino-resistenza.

Wakame e fegato

L’alga wakame è considerata dalla macrobiotica l’alga che aiuta il fegato, per via della sua energia Legno. In particolare ha un’azione disintossicante sul fegato. Questo effetto ha una ricaduta benefica anche sulla tendenza al gonfiore addominale dopo i pasti.

La fucoxantina ha anche un effetto benefico sul colesterolo, infatti stimola il fegato a produrre DHA, che riduce i livelli di colesterolo LDL nel sangue,

Come si usa in cucina

In commercio la troviamo essiccata in stecche o in fiocchi (o tagliuzzata ancora più finemente).

Come usarla in stecche: se ne taglia un pezzetto con la forbice, dai 5 ai 10 cm e si aggiunge direttamente in cottura nelle minestre, minestroni, zuppe, brodi, zuppa di miso ecc., oppure si mette in ammollo una decina di minuti, poi si taglia a pezzetti e si aggiunge in cottura. Si può togliere a fine cottura se non piace il sapore dell’alga. Ma sarebbe meglio mangiarla.

Come usarla in fiocchi: si può aggiungerne un cucchiaino alle zuppe, minestroni o zuppa di miso oppure a crudo (un pizzico) come condimento di cereali o verdure.

Controindicazioni

Le alghe marine, per il loro contenuto di iodio, sono controindicate in caso di ipertiroidismo.

Ricetta: la zuppa di miso

  • 1 cipolla piccola tagliata sottile
  • 1 carota tagliata sottile
  • una manciata di foglie verdi (ad esempio foglia di cavolo nero, di ravanello, di porro, catalogna, cime di rapa ecc.)
  • 5 cm di alga wakame
  • 3-4 tazze d’acqua
  • 1 cucchiaio di miso ( o più a piacere)
  • aromi (ad esempio prezzemolo, basilico, erba cipollina, succo di zenzero, di limone ecc.)

Mettere in ammollo l’alga wakame per 10 minuti circa. Portare l’acqua a ebollizione e nel frattempo preparare le verdure. Quando l’acqua bolle buttare le verdure e l’alga tagliata a striscioline e cuocere coperto per 5-10 minuti. Sciogliere il miso con un po’ d’acqua di cottura e aggiungerlo in pentola, sobbollire per circa 1 minuto e spegnere. Aggiungere gli aromi preferiti.

Esistono infinite versioni della zuppa di miso, questa è una delle tante.

Dolci Buoni e Sani

Felicemente golosi senza dipendenza - Senza zuccheri raffinati, latticini e uova

Dealma Franceschetti

(57)

Tantissime ricette per scoprire il piacere di un dolce leggero ma goloso! Torte, crostate, biscotti, mousse e budini a base di agar agar, gelati, panna cotta, muffin, dolci senza glutine. Solo il pensiero ci fa venire l’acquolina in bocca! Perché...

€ 23,50 € 22,33 -5%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi novità, sconti, promozioni speciali riservate e un premio di 50 punti spendibili sul sito.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su Alga wakame: come e perché usarla in cucina

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI NSIIURR
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.