+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

Un amido portentoso: il kuzu

di Dealma Franceschetti 11 mesi fa


Un amido portentoso: il kuzu

Cos'è e che proprietà ha questo amido molto usato in macrobiotica

Il kuzu è un amido estratto dalla radice di Pueraria lobata, una pianta rampicante che cresce sulle montagne del Giappone, molto nota in tutto l’Oriente per le sue innumerevoli proprietà curative.

La radice di questa pianta è molto forte, capace di andare in profondità. In una visione macrobiotica dell’universo, questa caratteristica così yang, con una precisa direzione verso il basso, la rende particolarmente adatta per rinforzare gli intestini, ma in generale tutto il corpo.

In questo articolo ti proponiamo...

Indice dei contenuti:

Come si usa

Nel mondo della macrobiotica, si usa soprattutto per preparare rimedi casalinghi per disturbi vari, ma si può usare anche come un addensante per zuppe, vellutate, budini ecc. Si deve sciogliere in acqua fredda e portare a bollore.

Viene usato anche per “yanghizzare” la frutta, soprattutto in inverno o in caso di debolezza di stomaco e intestino. La frutta cruda è piuttosto yin e in caso di disturbi del tubo digerente può essere problematica. Anche in inverno andrebbe usata con parsimonia per non raffreddarsi troppo. Un buon modo per smorzare la sua carica yin, quindi potenzialmente indebolente, è quello di cuocerla con il kuzu, in modo da renderla più yang. Basta sciogliere 1 cucchiaino di kuzu in poca acqua fredda e aggiungerlo a fine cottura della frutta cotta in pentolino con poca acqua. Si cuoce ancora un momento, il tempo di farlo addensare e la frutta cotta con kuzu e pronta. Il kuzu è insapore, quindi non altera il sapore dei cibi.

Si può aggiungere anche alla famosa crema di riso per potenziarne l’effetto disinfiammante sull’intestino (si scioglie 1 cucchiaino di kuzu in mezzo bicchiere di acqua fredda e si aggiunge alla crema di cereali al momento di iniziare la cottura). Trovi la ricetta della crema di cereali qui.

Proprietà

  • Disinfiammante, in particolare del tubo digerente
  • Alcalinizzante
  • Tonificante del tubo digerente
  • Antidiarroico
  • Abbassa la temperatura del corpo
  • Yanghizzante (del nostro corpo, ma anche dei cibi, come la frutta ad esempio.

Dal punto di vista della macrobiotica, il kuzu ha la capacità di “trasportare” in profondità, nel nostro corpo, le energie dei cibi a cui viene abbinato.

Quindi se lo abbiniamo alla frutta cotta, porterà in profondità l’effetto rilassante dell’energia dolce della frutta. È importante ricordarsi questo effetto per evitare errori.

Per questo stesso motivo, è meglio non abbinare al kuzu energie troppo forti, ad esempio quelle dei cibi tropicali. Quindi, nel caso della frutta, è bene usare frutti del clima temperato come le mele o le pere ed evitare la frutta tropicale, ma anche il cacao. Faccio l’esempio del cacao perché spesso vedo ricette di budini al cacao addensati con il kuzu. Credendo di rendere il budino più sano per via del kuzu, si cade in errore, perché le energie troppo intense del cacao verranno spinte in profondità, producendo squilibrio. Meglio usare il kuzu per preparare budini alla frutta.

Per approfondire e scoprire tante gustose ricette macrobiotiche

L'Apprendista Macrobiotico

Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Dealma Franceschetti

(81)

La Macrobiotica può essere Vegan e soprattutto con ricette semplici! Scopri il potere della Cucina Macrobiotica Vegana! Impara a cucinare i cereali, le verdure e i legumi e apprendi l’affascinante arte del mangiare macrobiotico, basata...

€ 9,80 € 9,31 -5%

Non disponibile

Vai alla scheda

Applicazioni (da solo o abbinato ad altri ingredienti)

  • Raffreddore e influenza
  • mal di gola
  • febbre
  • eccesso di muco (sinusite, otite, tosse grassa ecc.)
  • difficoltà digestiva
  • reflusso
  • colite
  • diarrea
  • alterazioni della permeabilità intestinale
  • malattie intestinali croniche
  • stitichezza con feci molli o poco formate
  • anemia
  • disbiosi intestinale
  • terapie antibiotiche
  • mal di testa
  • insonnia
  • tensione e nervosismo
  • fame nervosa, voglia di dolci
  • cistite
  • “antidoto” all’abuso di zucchero o di alcol

“Amicizie” speciali

Il kuzu è già un portento da solo e utile per molte problematiche, ma abbinato ad altri ingredienti particolari, diventa ancora più potente e il ventaglio della applicazioni aumenta.

  • Abbinato all’umeboshi: per colite, diarrea, anemia, stitichezza con feci molli, reflusso, mal di testa localizzato sulla fronte o agli occhi, disturbi digestivi, disbiosi, alterazione della permeabilità intestinale, cistite, abuso di zuccheri e alcol.
  • Abbinato a frutta oppure malto di riso o di orzo oppure amasake: per mal di testa alla nuca, tensione, crampi, insonnia, fame nervosa e voglia di dolci.
  • Abbinato a umeboshi e zenzero: particolarmente efficace per l’eliminazione del muco.

Prova le ricette

Bevanda di kuzu e amasake o malto

Sciogliere 1 cucchiaino di kuzu in 1 tazza d’acqua fredda, mettere sul fuoco e quando inizia a bollire togliere dal fuoco e aggiungere 1 cucchiaino di amasake o mezzo cucchiaino di malto di riso. Bere caldo.

Bevanda di kuzu e umeboshi

  • 1 tazza d’acqua
  • 1 cucchiaino di kuzu
  • 1 punta di cucchiaino di purea di umeboshi o 1 pezzettino di prugna schiacciata con la forchetta

Sciogliere il kuzu in poca acqua fredda, aggiungere la purea e il resto dell’acqua. Mettere sul fuoco e portare a bollore mescolando. Bere caldo. Regolando la quantità d’acqua è possibile variare la densità della bevanda a seconda dei gusti. A piacere si può aggiungere qualche goccia di succo di zenzero.


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su Un amido portentoso: il kuzu

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.