+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

Dolci di carnevale: 3 ricette light, vegan e al forno

di Rachele Giorgetti 1 mese fa


Dolci di carnevale: 3 ricette light, vegan e al forno

Chiacchiere, castagnole e ravioli di Carnevale a ridotto contenuto di grassi e di zuccheri

Il carnevale è uno dei periodi più dolci e tentatori dell’anno eppure: frappe, castagnole, frittelle, struffoli, tagliatelle dolci, quasi tutto rigorosamente fritto, ricco di zuccheri aggiunti e di grassi insaturi. Eppure in questo periodo la primavera sembra affacciarsi, le temperature aumentano gradualmente, così come le ore di luce, quasi a ricordarci che l’estate sta arrivando.

Di certo, rinunciare a questo periodo di festa non vale la pena: è sufficiente rivisitare le ricette tradizionali in chiave light, magari vegan, prediligendo la cottura al forno, l’utilizzo di farine integrali e riducendo le quote di zuccheri.

Scopriamo allora 3 ricette tipiche di questo periodo e trasformiamole in chiave più salutare!

Le nostre farine a base di grani antichi italiani autoprodotti per rivisitare le tue ricette:

Indice dei contenuti:

Chiacchiere al forno integrali e vegan

Le chiacchiere, o frappe, sono uno dei dolci più caratteristici di questa festa, golose e croccantissime sfoglie fritte rivestite di zucchero a velo. Noi le prepareremo in versione light e vegan, cuocendole al forno, utilizzando farina integrale e pochissimo zucchero di canna. Il risultato merita tantissimo!

Ingredienti: 

Procedimento: 

In una ciotola mettiamo la farina integrale, lo zucchero di canna, il cremor tartaro, l’amido di mais e la buccia del limone grattugiata.
In un altro contenitore, riponiamo tutti gli ingredienti liquidi: l’olio, il latte di soia e il succo di mela. Amalgamiamo insieme gli ingredienti e impastiamo fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.

Facciamo riposare il composto per mezz’ora in frigorifero, ricoperto di pellicola trasparente. Una volta trascorso questo tempo, riponiamo l’impasto su una spianatoia di legno e dividiamolo in due parti: ne lasceremo una sempre ricoperta, fuori dal  frigorifero, mentre stenderemo l’altra su una spianatoia, cercando di ottenere la massima sottigliezza.

Una volta steso l’impasto, tagliamo dei rettangoli e facciamo un piccolo taglio al centro (questo faciliterà la cottura della ) poi procediamo con la seconda parte dell’impasto.

Mettiamo le chiacchiere su una teglia ricoperta di carta da forno e facciamole cuocere per 10 minuti a 180 gradi. Saranno pronte quando la superficie diventerà dorata. Da gustare fredde (si conservano fino a quattro giorni in un sacchetto di carta).

Castagnole di Carnevale vegan, a ridotto contenuto di zuccheri

Sono sfiziose e morbide frittelle a base di 3 ingredienti molto semplici (farina, uova e zucchero), fritte e poi ripassate nello zucchero. Si presentano a forma di pallina, come le castagne, da qui il nome “castagnole”. Ancora una volta, noi proponiamo una versione vegan e light da cuocere in forno, con una farina semintegrale e qualche cucchiaio di zucchero a velo di canna come copertura (al posto dei canonici 200 g)

Ingredienti:

  • 400 g di farina semintegrale tipo 2
  • 60 g di zucchero + zucchero a velo di canna per la copertura
  • 150 g di latte di riso
  • 60 g di olio di semi di girasole
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato + 6 g cremortartaro
  • Succo e scorza di mezzo limone
  • 1 bicchierino di rum (facoltativo ma consigliato)
  • un pizzico di curcuma e un pizzico di sale

Procedimento: 

In una ciotola capiente setacciamo la farina con il cremortartaro, lo zucchero, la curcuma, il bicarbonato e il sale. Sciogliamo separatamente l’amido di mais nel latte di riso, mescolando bene, e versiamolo  a filo nella ciotola con la farina, aggiungendo  anche l’olio, il rum, la scorza ed il succo di mezzo limone.

Impastiamo con le mani fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica (non deve risultare troppo appiccicosa, in tal caso aggiungere eventuale farina).

Dividiamo l’impasto in panetti, formiamo dei cilindri da ritagliare a tocchetti, come se fossero gnocchi. Disponiamo le castagnole su una teglia ben distanziate e inforniamo a forno già caldo a 190° per 10-15 min fino a doratura. Terminata la cottura, spolverate con zucchero a velo di canna.  

Ravioli dolci di Carnevale vegan e light

Chi li chiama ravioli dolci, chi panzerotti (Valle D’Aosta) e chi ravioli di ricotta (Umbria), questi squisiti fagottini ripieni di marmellata, talvolta ricoperti di cioccolata calda, sono da noi proposti al forno, senza derivati animali e a basso contenuto di zuccheri. Noi utilizzeremo farina semintegrale, poco zucchero e composta senza zuccheri aggiunti.

Ingredienti:

Per il ripieno: composta di frutta senza zuccheri aggiunti

Per decorare: sciroppo d’acero

Procedimento: 

Disponiamo la farina a fontana su un spianatoia e versiamo al suo interno il latte, l’olio, lo zucchero, un pizzico di sale, la vaniglia, la cannella e la buccia del limone grattugiata. Amalgamiamo il tutto molto fino ad ottenere un impasto compatto e liscio e lasciamolo riposare per almeno una mezz’oretta in frigorifero (preriscaldiamo nel frattempo il forno a 180°)

Trascorso questo tempo, riprendiamo la pasta,  lavoriamola nuovamente e stendiamola su un piano con il matterello, cospargendolo con della farina. Ritagliamo la pasta formando dei cerchi (con dei bicchieri abbastanza grandi) con un un diametro di almeno 10 cm. Mettiamo un cucchiaio di composta a piacere sulla superficie e richiudiamo i dischi a mezzaluna, sigillando i lembi con una forchetta.

Cospargiamo una teglia con un po’ di olio, disponiamo sul fondo in ravioli distanziandoli di circa 2 cm l’uno dall’altro, e cuocere per almeno 15 minuti. Una volta ben dorati, sforniamoli e guarniamo con sciroppo d’acero.


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Rachele Giorgetti

Rachele Giorgetti

Rachele Giorgetti ha 30 anni ed è di Forlì. E' naturopata, esperta di cucina naturale, macrobiotica e di alimentazione ed integrazione in campo sportivo. Fra le sue passioni troviamo la fitoterapia, i fiori di Bach, lo yoga e le tecniche di rilassamento corporeo.
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Dolci di carnevale: 3 ricette light, vegan e al forno

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.