+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-18:00

Cajeput: proprietà e benefici

di Romina Rossi 29 giorni fa


Cajeput: proprietà e benefici

Come utilizzare la varietà meno nota, ma altrettanto efficace, di Melaleuca

Il Cajeput o Melaluca leucandron fa parte della stessa famiglia del Tea tree e del Niaouli, un genere delle Mirtacee, comune in Australia e in Malesia. E proprio il nome in malese significa “albero bianco” dovuto al colore del tronco; può crescere fino a 30 metri e ha fiori di colore bianco.

L’olio essenziale che si ottiene da questa pianta ha diverse proprietà, soprattutto per le vie respiratorie e anche per l’intestino.

Scopriamo i benefici.

In questo articolo ti proponiamo...

Indice dei contenuti:

Le proprietà

Dalla distillazione in corrente di vapore delle foglie si ottiene l’olio essenziale che è ricco di sostanze fra le quali, monoterpeni, sesquiterpeni ed eucaliptolo, che conferiscono al Cajeput proprietà:

  • espettoranti,
  • balsamiche,
  • antidolorifiche,
  • lenitive,
  • antisettiche.

Dall’Australia è stato portato per la prima volta in Europa nel XVII secolo, utilizzato soprattutto per alleviare le forme di infezioni delle alte vie respiratorie e urinarie.

Gli studi nel corso degli anni hanno confermato queste proprietà, mostrando che l’olio essenziale ne contiene molte altre che possono migliorare il benessere quotidiano. 

Il prodotto a base di Cajeput preferito dai nostri clienti

Inno all'Inverno - Miscela di Oli Essenziali - 30 ml

Sinergie di Oli Essenziali per la Diffusione Ambientale

(9)

INNO ALL’INVERNO Sinergie di Oli Essenziali per la Diffusione Ambientale Oli essenziali di: eucalipto australe, pino marittimo, cajeput, menta selvatica Dalla ricerca ESSENTHYA e grazie alla passione di Luca Fortuna nascono formulazioni innovative...

€ 19,00

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

4 benefici dell’olio di Cajeput

1. Combatte le infezioni

Efficace contro infezioni di batteri, virus e anche funghi, il Cajeput è uno degli oli più potenti. Ha un’azione antibiotica naturale, ed è particolarmente efficace contro streptococco ma anche contro i comuni virus dell’influenza. in Malesia viene utilizzato anche contro il tifo.

Diventa un ottimo alleato che contro le infezioni del tratto urinario, come la cistite. Può portare sollievo anche agli uomini, che soffrono di prostatiti e uretriti.

Infine dona sollievo anche alle vie respiratorie, alleviando i sintomi della bronchite, così come di tosse, mal di gola e raffreddore, aiutando a migliorare anche l’eventuale congestione nasale e facilitando l’espulsione di muco.

2. Allevia il dolore

Avendo attività analgesica, il Cajeput contribuisce ad alleviare i dolori di varia natura. Applicato in massaggio sulla pelle, previa diluizione in un olio vegetale, aiuta a dare sollievo a:

  • mal di denti,
  • mal di testa,
  • nevralgie in generale,
  • dolori muscolari e articolari.

Secondo gli studi, se massaggiato o unito a creme e unguenti è utile per alleviare anche artrite, gotta e dolori reumatici cronici.

3. Allevia le affezioni della pelle

In caso di ferite, cicatrici, infiammazioni e dermatiti il Cajeput è un buon rimedio amico della pelle. Ne facilita la guarigione, impedendo ad esempio che le cicatrici si possano infettare.

L’attività antisettica e antibatterica aiuta anche a prevenire la formazione di foruncoli e acne.

Diventa un ottimo rimedio anche per riequilibrare la produzione di sebo in eccesso in caso di pelle grassa e con acne.

4. Elimina i parassiti intestinali

Il Cajeput è indicato anche per migliorare il benessere intestinale. È utile infatti per alleviare i parassiti che possono proliferare in questo tratto, soprattutto Ossiuri, Ascaridi ed Elminti.

Avendo anche attività carminativa aiuta ad alleviare eventuali gonfiori addominali, flatulenze e gas facilitando la loro eliminazione e prevenendone la formazione.

Qualche goccia in uno shampoo per capelli è utile per eliminare in maniera naturale i pidocchi.

Se avete animali domestici, spalmato sul pelo, agisce come repellente naturale, utile per scacciare le pulci.

Il Cajeput nella medicina Ayurvedica

Uno degli oli che viene usato in Ayurveda è il Cajeput, comunemente utilizzato come ingrediente per la preparazione del balsamo di Tigre che ha una potente azione antinfiammatoria e analgesica.

Viene impiegato anche per mantenere il benessere del cavo orale, soprattutto per eliminare la formazione dei batteri nocivi che sono causa dell’alito cattivo e dell’alitosi.

Per un collutorio naturale e fai da te ad esempio si può unire 1 goccia di olio essenziale di Cajeput con 1 goccia di olio essenziale di Sandalo in mezzo bicchiere di acqua e fare gargarismi, senza ingerire il liquido.

Non solo aiuta l’alito, ma diventa utile per alleviare i sintomi del mal di gola o anche delle afte della bocca.

Un’altra ricetta che possiamo prendere a prestito dalla millenaria tradizione indiana è quella per un olio da massaggio utile per alleviare dolori articolari, muscolari, artrite, reumatismi e mal di testa. Si aggiungono 2 gocce di Cajeput, 2 gocce di olio essenziale di Rosmarino, 2 gocce di olio essenziale di Eucalipto, 2 gocce di olio essenziale di Mirto in 10 ml di olio di cocco, mescolando bene e massaggiando sulla parte interessata.

In caso di otite può essere un aiuto per alleviare il dolore massaggiando la zona esterna intorno all’orecchio con 15 gocce di olio essenziale di Cajeput diluito in un flacone di olio di Iperico.

Come usare il Cajeput

Il modo più sicuro di utilizzare questo olio essenziale è in aromaterapia, mettendo qualche goccia in un diffusore per ambienti. Può essere utilizzato da solo o in sinergia con altri oli essenziali.

Anche in massaggio, diluito in un olio vegetale o in una crema diventa un valido aiuto.

Per la bellezza dei capelli le gocce possono essere aggiunte allo shampoo utilizzato abitualmente.

Di solito ha un odore gradevole, ben tollerato anche dai bambini.

Per eliminare i parassiti si assumono 2-3 gocce di olio essenziale diluite in un cucchiaino di miele.

Per alleviare i sintomi delle malattie da raffreddamento può essere utile fare dei suffumigi, mettendo in una ciotola di acqua bollente 10 gocce di Cajeput. Per un effetto ancora più potente potete aggiungere anche Menta, Eucalipto e Timo.

Controindicazioni

Alle dosi indicate, il Cajeput non ha particolari controindicazioni.

In dosi eccessive può causare nausea, vomito, dolori gastrici.

È meglio evitare l’uso in gravidanza e allattamento e nei bambini al di sotto dei 3 anni.

Non è indicato se si stanno assumendo barbiturici perché ne può potenziare gli effetti. Se state assumendo farmaci è sempre meglio chiedere il parere del vostro medico prima dell’utilizzo.

Disclaimer

Le informazioni fornite su Macrolibrarsi.it di Golden Books Srl sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun modo il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, e così via).

Le nozioni e le eventuali informazioni su procedure mediche, posologie e/o descrizioni di farmaci o prodotti d'uso presenti nei testi proposti e negli articoli pubblicati hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono di acquisire in manualità e l'esperienza indispensabili per il loro uso o pratica.


Non ci sono ancora commenti su Cajeput: proprietà e benefici

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.