+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Psoas: il muscolo dell’anima che allevia ansia e stress

di Romina Rossi 3 mesi fa


Psoas: il muscolo dell’anima che allevia ansia e stress

Perché questo muscolo, uno dei più importanti del nostro corpo, ha effetti anche sulla nostra psiche

Uno dei muscoli più importanti per il nostro corpo è l’ileo psoas: oltre a darci la stabilità, serve per farci stare in equilibrio. Essendo l’unico muscolo che collega la colonna vertebrale con le gambe, è fondamentale per la nostra andatura, la postura, l’equilibrio, la flessibilità e molto altro. Secondo le filosofie orientali, lo psoas sarebbe anche collegato alle emozioni.

Ecco quindi che tenerlo allenato permette di liberarci di quelle emozioni negative che tanto bene alla salute non fanno. Scopriamo insieme come allenarlo e come rilassarlo per ritrovare il nostro equilibrio emotivo.

In questo articolo ti proponiamo...

Indice dei contenuti:

Muscolo psoas: a cosa serve

Il muscolo ileopsoas è uno dei più grandi del nostro corpo ed è composto da due ventri muscolari: il grande psoas e il muscolo iliaco, che si uniscono nel femore. Fa parte dei muscoli dell’anca ed è l’unico muscolo delle gambe che sorregge la colonna vertebrale: non è un caso che il nome derivi dal greco e significhi “regione lombare”, proprio perché si collega alla colonna vertebrale, partendo dal punto più basso della gabbia toracica, e d qui procede fino al femore.

Questo muscolo forte e flessibile determina la nostra postura, ma anche la nostra stabilità e mobilità ed è in grado di agire sull’ampiezza del movimento delle gambe e anche del busto.

In condizioni normali, il muscolo è rilassato, aiuta a eliminare eventuali tensioni e ci fa sentire ben piantati a terra e in equilibrio, la nostra respirazione è più profonda e sentiamo meno rigidità in tutto il corpo.

A causa di ritmi frenetici quotidiani, tuttavia, l’organismo libera quantitativi di adrenalina tali che mettono in tensione il muscolo: secondo alcuni studi questo muscolo è infatti in connessione con il cervello rettile, la parte più antica, legata all’istinto di sopravvivenza. Quando l’organismo si trova sotto stress continuo, il nostro corpo si prepara alla risposta “attacca o fuggi”, come quando ci troviamo davanti a un pericolo reale, attivando una cascata ormonale che ci permetta di sopravvivere al pericolo imminente.

Il compito dello psoas, in una situazione di pericolo, è quella di farci essere pronti a correre. Per farlo si deve però accorciare e irrigidire, ma la tensione costante e immotivata, tipica dei periodi particolarmente stressanti, porta il muscolo a stati di disequilibrio che possono sfociare in disturbi fisici e di salute anche seri, fra i quali:

  • sciatica,
  • mal di schiena,
  • scoliosi,
  • problemi alle spalle,
  • problemi vertebrali,
  • problemi digestivi,
  • problemi legati agli organi della zona addominale,
  • dolori durante il ciclo mestruale o anche ciclo più lungo del normale, 
  • degenerazione dell’anca,
  • dolore al ginocchio.

Inoltre, poiché è collegato al cervello, uno psoas sempre contratto e pronto alla fuga, manda segnali al nostro sistema nervoso di tensione, riuscendo a interferire anche con la normale respirazione. Il diaframma si contrae, rendendo la respirazione più superficiale. 

Il muscolo dell’anima

Come fa un muscolo ad avere una relazione così stretta con le emozioni, tanto da poterle influenzare? E perché proprio lo psoas è chiamato muscolo dell’anima? La risposta ci viene dalle culture orientali che lo considerano un centro principale di energia. Scorrendo lungo parte della colonna, lo psoas è in grado di canalizzare la nostra energia vitale, che ci connette all’energia della terra. Se il muscolo è flessibile e forte, la nostra energia vitale può fluire senza impedimenti lungo le ossa. Se invece è costantemente in tensione, l’energia non riuscirà a fluire allo stesso modo.

Secondo tali filosofie, essendo connesso al cervello rettile, lo psoas è connesso al nostro desiderio di sopravvivenza e con la volontà di prosperare. Ed è proprio quando la nostra sopravvivenza viene messa in pericolo che veniamo assaliti da sentimenti di ansia, paura e angoscia, che ci bloccano.

Allo stesso modo, un muscolo così importante come questo, in tensione o bloccato, non fa che paralizzarci e impedirci di muoverci come vorremmo. Ciò blocca anche il nostro percorso di vita: quando non stiamo bene non affrontiamo il mondo con la stessa grinta o fiducia di quando siamo in forma, e per paura che possa succedere qualcosa di ancora peggiore, rinunciamo a cogliere le opportunità che bussano alla nostra porta. E in questo modo ne risentono anche i nostri rapporti con gli altri, perché saremo più pessimisti, di mal umore e meno inclini a stare in compagnia.

Per questo è bene tenere il muscolo psoas in allenamento e far in modo che non subisca troppe tensioni. Se è forte e in salute, i benefici non riguardano solo le nostre emozioni, ma anche la sfera fisica. Infatti:

  • si soffre meno di mal di schiena,
  • si hanno prestazioni sportive di maggiore qualità,
  • si vive un parto meno doloroso.

Come allenare lo psoas: i consigli

La sedentarietà è nemica della salute di tutti i muscoli, non solo di quello dell’anima. Fare degli esercizi che possono aiutare a scioglierlo, sono sicuramente utili. Se siete in dubbio, fatevi consigliare da qualche terapeuta esperto, che possa mostrarvi degli esercizi mirati. Il metodo Feldenkrais, il pilates, la ginnastica posturale o lo yoga hanno posizioni ed esercizi che possono aiutare a sciogliere le tensioni nervose e permettono di ritrovare la stabilità e l’equilibrio.

In aggiunta, ecco qualche consiglio che potete mettere in pratica subito per migliorare la salute del vostro muscolo:

  • evitate di stare seduti tutto il giorno,
  • fate stretching che coinvolga soprattutto i muscoli delle anche,
  • fate esercizi che rinforzino i glutei,
  • fate esercizi che rinforzino gli addominali.

Non ci sono ancora commenti su Psoas: il muscolo dell’anima che allevia ansia e stress

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.