+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Semi di lino: tre ricette a prova di benessere

di Rachele Giorgetti 10 mesi fa


Semi di lino: tre ricette a prova di benessere

Fra i must have dei semi oleosi da avere in dispensa non possono mancare di certo loro: i semi di lino, conosciuti da sempre per le loro proprietà emollienti, antinfiammatorie e protettive.

Perché li consumo quasi quotidianamente? Sono un’ottima fonte di minerali, quali fosforo, manganese, rame e magnesio, di grassi polinsaturi (omega3 e omega 6), di proteine vegetali, ma soprattutto di mucillagini. Ancora mi stupisco quando li metto a bagno in acqua e, dopo una notte a riposo, si trasformano in un composto gelatinoso che, filtrato e bevuto, risolve ogni mio problema di stipsi, il mio intestino li ringrazia sempre!

Possiamo dunque considerare questi piccoli semi del benessere dei veri e propri integratori alimentari contro la stitichezza, capaci di regolare la motilità dell’intestino e la sua peristalsi. Una piccola precisazione tecnica: la loro buccia è particolarmente coriacea, per questo consiglio sempre di utilizzarli in cucina dopo averli frantumati con l’aiuto di un mortaio o macinati per qualche istante (io utilizzo un semplice macina caffè).

Cerco di consumarli sempre crudi, o di aggiungerli al termine delle mie preparazioni perché le alte temperature interferiscono sull’assimilazione dei suoi grassi e dei lignani, dei fitoestrogeni in grado di aumentare le difese immunitarie.

Sono piuttosto insapori, lo ammetto, ma ne apprezzerete tantissimo le proprietà curative tanto da non poterne più fare a meno! Qui di seguito troverete qualche idea che vi convincerà a riguardo!

Indice dei contenuti:

Crema budwig a modo mio

Adoro letteralmente questa crema, è un dolce al cucchiaio nutriente, a basso indice glicemico, quando andavo all’università mi ha salvata tantissime volte da cali di concentrazione, fastidiosi brontolii e morsi della fame!

Ingredienti

  • 1 cucchiaio e mezzo di semi di lino macinati
  • 2 cucchiai di fiocchi di avena
  • 1 banana matura
  • ½ pera
  • 1 cucchiaio di nocciole (o altra frutta secca a scelta)
  • 125 g di yogurt greco magro senza lattosio (o ricotta vaccina di solo siero o yogurt di soia senza zuccheri aggiunti)
  • il succo di mezzo limone
  • ½ cucchiano di cannella

Acquista gli ingredienti secchi della ricetta

Ricetta

Macinate finemente insieme i semi di lino e le nocciole con un macina caffè. Se non lo avete a disposizione, niente paura, un mortaio andrà benissimo. Il gioco è praticamente fatto perché basta inserire tutti gli ingredienti in un frullatore e azionare!

Personalmente lascio sempre da parte un po' di frutta fresca e secca per decorare la mia bowl che spesso impreziosisco con cocco rapè, cioccolata fondente o creme di frutta secca.

La ricetta originale prevede la banana, ma l’inverno ci regala il caco e vi assicuro che otterrete un budino perfetto (suggerisco in questo caso l’aggiunta di un cucchiaio raso di cacao amaro, una combo da leccarsi i baffi!).

Tisana dell’intestino pigro

Se soffri di irregolarità o di bruciori intestinali, questa è la tua tisana! Alle benefiche proprietà dei semi di lino si aggiunge l’effetto digestivo/carminativo (sgonfiante) del finocchio e quello emolliente e lenitivo della malva (super utile in caso di presenza di muco bronchiale). Una sinergia perfetta!

Ingredienti

Acquista gli ingredienti della ricetta

Ricetta

Portate ad ebollizione l’acqua, spegnete il fuoco ed aspettate qualche minuto. La temperatura non dovrebbe superare i 70 °C (per intenderci, il fumo deve completamente sparire).

A questo punto mettete in infusione tutti gli ingredienti, coprite con un coperchio e lasciate riposare per almeno 10 minuti. Poi filtrate e regalatevi questo semplice rituale di benessere!

Senz’uovo

Questa ricetta si rivolge a tutti i lettori vegani, intolleranti alle uova e ai più curiosi che come me amano sperimentare in cucina.

Vogliamo mettere la soddisfazione di creare un buon dolce, morbido e soffice senza uova? Con il gel dei semi di lino si può!

Un’unica precisazione sulle dosi: per 250/300 g di farina sono necessari 3 cucchiai di semi di lino, quindi regolatevi se avrete a che fare con impasti diversi!

Ingredienti

Ricetta

Il senz’uovo si crea frullando semplicemente in pari quantità i semi e l’acqua.

Quindi, quando preparate i vostri dolci e separate gli ingredienti liquidi da quelli secchi, aggiungente il finto uovo ai primi e procedete come nella preparazione di un dolce classico! Il risultato è assicurato.

I semi di lino preferiti dai nostri clienti

Semi di Lino Scuro Biologici Italiani

Semi oleosi di fibre e proteine vegetali - Prodotto coltivato e confezionato in Italia

(56)

I semi di Lino scuro sono ricchi di fibre, proteine e acido linoleico. Un prezioso concentrato di acidi grassi ed un valido alleato per la regolarità del transito intestinale. Possono essere mangiati crudi nelle insalate, si...

€ 3,02 € 2,57 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Non ci sono ancora commenti su Semi di lino: tre ricette a prova di benessere

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.