+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-19, Sab 08-12

Solitudine: i rischi sulla salute

di Romina Rossi 1 anno fa


Solitudine: i rischi sulla salute

Chi soffre di solitudine può sviluppare disturbi fisici anche gravi che peggiorano la salute nel suo complesso

L’uomo è un animale sociale: fin dagli albori della civiltà ha vissuto in gruppi di dimensioni più o meno grandi, con i quali intesseva diversi gradi di relazioni. Scriveva il poeta John Donne che: “Nessun uomo è un’isola”, a testimoniare che siamo una maglia di una infinita rete interconnessa di persone.

Oggi però ci dicono gli studi che sempre più persone soffrono di solitudine in maniera cronica: tale condizione ha delle conseguenze sulla salute, che viene peggiorata dalla mancanza di uno scambio umano.

Vediamo quali rischi può creare la solitudine e quali strategie adottare per non lasciarsi abbattere.

In questo articolo ti consigliamo...

Solitudine — Libro

€ 11,40 € 12,00 (5%)

Solitudine Digitale — Libro

€ 18,91 € 19,90 (5%)

Uscire dalla Solitudine — Libro

(1)

€ 8,08 € 8,50 (5%)

Vuoto e Solitudine — Libro

€ 7,51 € 7,90 (5%)

Insieme ma Soli — Libro

€ 22,80 € 24,00 (5%)

Connessi e Isolati — Libro

€ 18,91 € 19,90 (5%)

Indice dei contenuti:

Connessi ma soli

Oggi possiamo facilmente connetterci con qualcuno che vive in Australia, possiamo avere amici e conoscenti in ogni parte del mondo, sapere cosa fa il compagno di classe che non vediamo da ventanni. Grazie a internet e ai social media possiamo essere aggiornati in tempo reale su cosa avviene intorno a noi, sia che si tratti di amici e famigliari che di perfetti sconosciuti che abbiamo come "amici" su Facebook o su Instagram.

Eppure, dicono gli esperti, nonostante la rete internet abbia azzerato le distanze, le persone, oggi come non mai, soffrono maggiormente la solitudine: è quello che viene definito “il paradosso dei social media”, proprio perché buona parte di questa incapacità di coltivare le relazioni dal vivo nasce dalla tendenza a rifugiarsi sempre più in un mondo virtuale. Il paradosso sta nel fatto che la connessione a internet impoverisce le relazioni umane e ci rende incapaci di affrontarle e di farle crescere.

Si tratta di una condizione che se protratta nel tempo può influire sulla salute: sentirsi isolati e alienati, soli, senza qualcuno a cui rivolgersi quando qualcosa non va o anche solo per condividere qualcosa di piacevole che ci riguarda, può diventare un vero problema.

Secondo una ricerca americana, la solitudine ha lo stesso impatto sulla salute che ha fumare 15 sigarette al giorno e può essere più pericolosa dell’obesità. Ha impatto sia sulla salute fisica che su quella mentale, perché può portare a una perdita delle funzioni cognitive.

Come si riconosce la solitudine

Un conto è stare bene da soli e voler passare qualche ora da soli (a me capita spesso, quando ad esempio ho bisogno di ritrovare il mio equilibrio e di ricaricarmi, di avere bisogno di rimanere da sola, in mezzo alla natura o in un luogo che sento come sicuro), un conto è non avere persone su cui fare affidamento e sentirsi condannati a essere soli. È questa seconda condizione che viene definita come vera solitudine, un problema di tipo relazionale che riguarda gli anziani, ma che sta coinvolgendo sempre più giovani, soprattutto adolescenti.

Chi soffre di solitudine cronica potrebbe riconoscere queste caratteristiche:

  • è forte l'incapacità di connettersi con gli altri in maniera intima. Si tratta di persone che più che avere amici con cui condividere esperienze ed emozioni, hanno conoscenze superficiali, con le quali non si riesce a stabilire un contatto profondo. Non hanno migliori amici o amici stretti con i quali poter passare del tempo anche solo per farsi due risate;
  • è forte la sensazione di sentirsi da soli anche in mezzo a una folla;
  • i pensieri sono negativi, si dubita di se stessi e delle proprie capacità, e manca di autostima. Gli altri sono sempre migliori;
  • il contatto con gli altri rende esausti e spossati, come se le energie fossero state risucchiate, e si finisce col rimanere in uno stato apatico.

Gli effetti della solitudine sulla salute

La solitudine continuativa e forzata non fa bene alla salute, perché apporta dei cambiamenti all’interno del nostro organismo. Innalza, ad esempio, i livelli di cortisolo, un ormone che prodotto in quantità ridotte solo quando è necessario, aiuta a combattere i danni dello stress, ma se viene prodotto in continuazione e in quantità eccessive crea infiammazione, porta a mettere su peso, provoca resistenza insulinica, crea difficoltà di concentrazione e molto altro.

Ecco, quindi, che la mancanza di relazioni sociali può contribuire a creare:

  • diabete di tipo 2,
  • depressione,
  • disturbi del sonno,
  • malattie cardiovascolari,
  • pressione alta,
  • indebolimento del sistema immunitario,
  • problemi cognitivi e mentali,
  • difficoltà di concentrazione,
  • incapacità di prendere decisioni,
  • tendenza al pessimismo.

Alcuni studi mettono poi in relazione questa condizione con un maggior rischio di sviluppare l’Alzheimer.

Per non parlare poi del rischio di ricorrere a dipendenze di vario tipo, dalle droghe, ai social media a quelle alimentari.

6 consigli per combattere la solitudine

Uscire dallo stato di isolamento non è impossibile, probabilmente non è facile ma, adottando qualche strategia e uno stile di vita diverso, si possono stabilire dei contatti che permettono di alleviare la sensazione di isolamento. Vediamo cosa si può fare.

  1. Passa più tempo con le persone che ami: trascorrere del tempo con un famigliare o un amico aiuta ad alleviare il senso di solitudine. Non c’è bisogno di fare chissà che, anche una passeggiata va bene. Se la persona abita distante, piuttosto che un messaggio su wazzup, fai una telefonata, aiuta sentire la voce e fare una vera conversazione. E poi stabilite degli appuntamenti di tanto in tanto, potrebbe essere l'occasione per andare a vedere una mostra insieme, visitare una città dove non siete mai stati o anche solo andare a pranzo insieme.
  2. Fai attività fisica: secondo le ricerche le persone che fanno attività fisica si sentono meno sole. Non c’è bisogno di fare attività pesante, può andare bene anche un’attività rilassante come lo yoga. Se riesci a fare attività all’aperto, in mezzo alla natura e sfruttando la luce del sole, tanto meglio. La luce solare aiuta infatti ad aumentare la produzione di serotonina e melatonina, migliora l’umore e aiuta anche a dormire meglio.
  3. Adotta un animale domestico: gli animali domestici sono una risorsa importante per chi vive e si sente solo. Intanto perché tornare a casa la sera e sapere che c’è qualcuno che ci aspetta, può essere di conforto, facendo sentire meno il peso della solitudine. Il potere della pet therapy è ormai riconosciuto da diversi studi scientifici. E, se adotti un cane, quando lo porti fuori, hai possibilità di incontrare altre persone.
  4. Trova un hobby: tenersi impegnati con qualcosa che ci piace è sempre un buon aiuto. Intanto perché impegna la mente e le impedisce di essere distratta da pensieri ricorrenti, fissi e negativi. E poi ci spinge a fare gruppo e a cercare altre persone che condividono la nostra stessa passione e interessi e a confrontarci.
  5. Fai volontariato: donare il proprio tempo agli altri, permette di intessere rapporti e concentrarci meno su noi stessi e sui nostri problemi. Case di riposo, strutture per disabili, ma anche associazioni non profit o rifugi per animali abbandonati: puoi scegliere quello che senti più affine alla tua personalità e che ti permette di trascorre qualche ora serenamente facendo qualcosa di utile: saranno gli altri a ringraziarti.
  6. Chiedi aiuto: non c’è niente di male a chiedere aiuto a uno psicoterapeuta che possa aiutare a capire cosa porta a soffrire la solitudine e a lavorare su quella causa così che sia più semplice instaurare rapporti con gli altri. Sarà anche un modo per capire e conoscere più a fondo te stesso e apprezzarti per i tuoi punti di forza, lavorando per migliorare quelli che non ti piacciono.

Ti consigliamo...


Relazioni Vincenti — Libro

(4)

€ 12,26 € 12,90 (5%)

Relazioni Efficaci — Libro

(1)

€ 14,73 € 15,50 (5%)

Riflettersi nelle Relazioni — Libro

€ 10,36 € 10,90 (5%)

L'Empatia — Libro

(1)

€ 7,13 € 7,50 (5%)

Il Potere dell'Empatia — Libro

€ 15,20 € 16,00 (5%)


Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi novità, sconti, promozioni speciali riservate e un premio di 50 punti spendibili sul sito.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su Solitudine: i rischi sulla salute

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI NSIIURR
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.