+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Sindrome delle gambe senza riposo: 5 rimedi naturali

di Romina Rossi 10 mesi fa


Sindrome delle gambe senza riposo: 5 rimedi naturali

In che modo si manifesta e come risolverlo in maniera naturale

La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo che si manifesta durante il sonno. Mentre siamo addormentati, le gambe si muovono in continuazione, senza trovare riposo. Nei casi più gravi tale movimento può addirittura interrompere il sonno e impedire il riposo.

Vediamo da cosa è causata e in che modo poterla alleviare.

In questo articolo ti consigliamo...

Indice dei contenuti:

Che cos’è la sindrome delle gambe senza riposo

Si tratta di un disordine neurologico che impedisce di tenere le gambe ferme. Paradossalmente quando le gambe sono a riposo, la sindrome si aggrava, mentre con il movimento tende a passare.

Colpisce - in maggior parte le donne fra i 35 e i 50 anni - mentre si dorme ed è considerato a tutti gli effetti un disturbo del sonno. In maniera molto più sporadica, può colpire anche di giorno, in seguito a lunghi periodi di sedentarietà. Non è raro che interessi anche le braccia oltre che le gambe.

Le persone che soffrono di questo disturbo lamentano i seguenti sintomi:

  • formicolio alle gambe,
  • sensazione di bruciore che si può estendere a braccia e gambe,
  • dolore,
  • prurito,
  • sensazione di strappo alle gambe.

Nei peggiori dei casi si tende a muovere le gambe tutta la notte nel tentativo di alleviare i sintomi. La loro intensità può essere talmente forte, da svegliare la persona.

Cause della sindrome delle gambe senza riposo

Nella metà dei casi, questo disturbo è ereditario o legato a malattie croniche, come diabete, morbo di Parkinson e insufficienza renale.

Molto spesso è legato a una carenza di ferro e magnesio, così come essere la conseguenza di problemi quali l'alcolismo. Non è raro che si manifesti in gravidanza.

Secondo uno studio del 2009, l’obesità e il grasso addominale eccessivo posso aumentare i rischi di sviluppare la sindrome.

Anche bassi livelli di dopamina, un neurotrasmettitore che si trova nel cervello, può condurre alla malattia.

Poiché spesso le persone che soffrono di sindrome delle gambe senza riposo si svegliano durante la notte, è correlato ai problemi derivati dall’insonnia, che a sua volta può portare a disturbi fisici e psichici. Chi soffre di questa sindrome è più soggetto a depressione e ansia.

Sane abitudini di vita

Poiché fra le cause di questa sindrome ci possono essere la dipendenza a fumo e alcol, così come alla caffeina, è bene evitare queste sostanze il più possibile.

Anche uno stato di stanchezza cronica può scatenare la sindrome, quindi cercate di adottare orari fissi per andare a letto, non oltre la mezzanotte.

Un po’ di attività fisica, moderata, non può fare che bene alle gambe e non solo a loro, ma evitate di farla la sera prima di andare a letto, poiché potrebbe disturbare il sonno.

Per lo stesso motivo, la sera evitate di consumare cibi pesanti, grassi e a base di carboidrati complessi.

I rimedi naturali per la sindrome delle gambe senza riposo

Una cura vera e propria per questa sindrome ancora non c’è. Ma possiamo intervenire con molti rimedi della medicina naturale per alleviare i sintomi.

Vediamo i più comuni.

1. Ferro, magnesio e vitamine

Molti studi dimostrano che la carenza di ferro può essere una delle cause principali della malattia e che un’integrazione può aiutare ad alleviare i sintomi.

Anche il magnesio è consigliato. Oltre a colmare una eventuale carenza, permette di rilassare gli arti e di trovare sollievo.

Le carenze vitaminiche sono altri fattori che possono favorire la malattia. Secondo uno studio del 2014 la carenza di vitamina D è quella più legata alla comparsa della sindrome; apportano benefici e alleviano i sintomi anche le integrazioni di vitamina C ed E, soprattutto se la persona che ne soffre è anche in dialisi.

Ricordate che il ferro va sempre abbinato all’assunzione di vitamina C per facilitarne l’assorbimento.

 

Magnesio Supremo - 300 gr

€ 21,51 € 25,30 (15%)

Vitamina C - 1000

(46)

€ 15,30 € 18,00 (15%)

Vitamina C 500

(74)

€ 13,95 € 15,50 (10%)

Vitamina - E 400

(26)

€ 17,60

Magnesio Completo - Nuova Formula in Compresse

(56)

€ 15,73 € 18,50 (15%)

Magnesio Completo - 200 gr

€ 16,15 € 19,00 (15%)

Complesso di Ferro

(31)

€ 15,00

2. Mucuna

L’estratto dei semi di questa pianta tropicale, la Mucuna pruriens contiene fonti di L-DoPA, un aminoacido che è un precursore della dopamina, il neurotrasmettitore che regola il movimento e altri processi fisiologici.

Alcuni studi indicano che questo estratto sia utile sia in caso di carenza di dopamina sia nel trattamento del Parkinson.

Evitate però l’assunzione in caso di gravidanza, allattamento, disfunzioni cardiache ed epatiche.

Polvere di Mucuna

(11)

€ 20,00

3. Oli essenziali

I più indicati sono quelli di ginepro e di menta che potete usare da soli o insieme per fare un massaggio alle gambe e ai piedi. Mettete qualche goccia in un olio da massaggio, non usateli puri.

Il ginepro aiuta a sciogliere le tensioni, rilassa i tessuti e riscalda i tessuti ipertonici.

La menta è rinfrescante e ha azione tonificante sui muscoli. Ha anche proprietà antinfiammatorie, utile per calmare i dolori e gli spasmi nella fase più acuta.

4. Tisane rilassanti

Queste aiutano soprattutto nei casi in cui la sindrome sia così marcata da svegliarvi nel cuore della notte. Una tisana a base di piante rilassanti e ipnoinducenti vi aiuterà a riprendere sonno. Fra le più indicate, potete optare per:

  • valeriana,
  • melissa,
  • camomilla,
  • passiflora.

Valeriana - Infuso

(13)

€ 9,61

Melissa - Infuso

(26)

€ 5,64

Passiflora Foglie

(17)

€ 6,15

5. Iperico

Questo estratto non serve per trattare i sintomi delle gambe senza riposo, ma per alleviare la depressione che molte persone con questa malattia sperimentano. L’iperico è un ottimo antidepressivo naturale, in grado di riportare l’umore in equilibrio.

Evitate di assumerlo se state già assumendo antidepressivi.

La naturopata consiglia: bagni caldi o freddi

Secondo alcune ricerche fare delle docce o anche solo applicare delle pezze imbevute di acqua calda o fredda o, ancora meglio, alternare caldo e freddo, può aiutare ad alleviare i sintomi.

La sera, prima di andare a letto, provate ad alternare acqua calda con acqua fredda sulle gambe. Usate il soffione della doccia usando prima acqua calda: partite dalla caviglia esterna e salite verso la coscia poi riscendete verso la caviglia. Ripetete 2-3 volte, poi passate alla parte interna della gamba. Ripetete altre 2-3 volte, poi rifate lo stesso procedimento con acqua fredda.

L'alternanza fra caldo e freddo crea uno shock termico che crea vasocostrizione alternata a vasodilatazione. In questo modo la circolazione viene riattivata, le gambe possono trovare sollievo e i muscoli rilassarsi

Evitate di farlo durante il ciclo mestruale.

Dopo tale trattamento potete fare un massaggio delicato alle gambe.  

Disclaimer

Le informazioni fornite su Macrolibrarsi.it di Golden Books Srl sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun modo il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, e così via).

Le nozioni e le eventuali informazioni su procedure mediche, posologie e/o descrizioni di farmaci o prodotti d'uso presenti nei testi proposti e negli articoli pubblicati hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono di acquisire in manualità e l'esperienza indispensabili per il loro uso o pratica.


Non ci sono ancora commenti su Sindrome delle gambe senza riposo: 5 rimedi naturali

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.