+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

Sei empatico? 10 segni per capire se sei una persona molto sensibile

di Romina Rossi 1 anno fa


Sei empatico? 10 segni per capire se sei una persona molto sensibile

E qualche consiglio per non farti travolgere dalle emozioni altrui

Ti hanno mai detto di essere troppo sensibile o emotivo? Se trascorri del tempo in compagnia di altre persone ti senti esausto, come se ti avessero prosciugato le energie? Ti capita mai di cambiare umore da un momento all’altro, senza un motivo apparente e quando qualcuno che ti è vicino provi tristezza o dolore fisico? Oppure senti a pelle quando una persona non è sincera, o quando ti sta nascondendo qualcosa? Se ti è capitato più di una volta, significa che sei un empatico.

Indice dei contenuti:

Che cos’è l’empatia

Le persone empatiche sono estremamente sensibili, hanno infatti la capacità di “sentire” ciò che gli altri pensano o provano. Ne sono influenzate, talmente tanto che finiscono con il provare ciò che altri provano: sentimenti, dolore fisico, desideri…

Passano dal pianto al riso da un momento all’altro, per loro è impossibile restare a lungo in mezzo a tanta gente, perché sono letteralmente sopraffatti dalle emozioni e dall’energia altrui. E sono talmente in contatto con l’energia e i sentimenti degli altri, che si ritrovano a portare il peso delle emozioni delle persone che li circondano. Se non sono consapevoli di essere empatici, stanno male senza sapere nemmeno perché.

Vediamo più in dettaglio come si riconosce un empatico. E in che modo riuscire a sfruttare questo grande dono senza lasciarsi prosciugare dalle emozioni degli altri.

10 segni per riconoscere un empatico

1. Gli empatici sono persone molto sensibili

Se rientri nella categoria degli empatici, ti sarai sentito dire continuamente che sei troppo sensibile o emotivo. Sono due aggettivi, in effetti, che descrivono bene la natura di un empatico.

Inoltre, le persone empatiche sono aperte e disponibili, buoni ascoltatori. Se hai un empatico nella tua cerchia di amici lo riconosci perché è quello a cui ricorri quando c’è un problema: sai che con lui puoi parlare liberamente, perché ti ascolta, ha orecchie solo per te e sa dispensare buoni consigli. Fai attenzione, però, perché essendo molto sensibili è molto facile ferirli, anche involontariamente: mancano di quella corazza che li possa proteggere.

La loro eccessiva disponibilità verso gli altri li lascia senza energie, per questo gli empatici sono spesso stanchi sia fisicamente che emotivamente. Hanno bisogno di fare delle pause, staccare dal resto del mondo, per potersi riprendere e riposarsi.

2. Sentono le emozioni degli altri, e provano il loro stesso dolore

Vista la loro estrema sensibilità, gli empatici tendono a farsi carico delle emozioni degli altri senza nemmeno rendersene conto. Se manca la consapevolezza di essere come uno specchio che riflette ciò che provano gli altri, la vita per loro può diventare molto difficile, dato che si troveranno a essere tristi, depressi, arrabbiati, senza sapere perché. Nei casi di sensibilità maggiore, possono persino provare dolore fisico, star male se l’altro sta male. Sono più inclini alle malattie e hanno una soglia del dolore molto bassa.

3. Gli empatici sono persone molto introverse

Difficilmente un empatico starà bene in mezzo a una folla, perché questo non fa che amplificare le sue emozioni e i suoi sentimenti. Le persone molto sensibili preferiscono relazionarsi con persone in piccoli gruppi, l’ideale è con una persona alla volta. Anche in questo modo, il tempo che passano in compagnia di qualcuno è limitato, perché il contatto con gli altri li sfinisce dal punto di vista energetico. Mentre sono ottimi ascoltatori, difficilmente vi racconteranno di loro, preferendo tenersi dentro le sensazioni e le esperienze che vivono.

4. Sono dei solitari e passano parecchio tempo da soli

Proprio perché in mezzo agli altri la loro energia viene sovrastata, gli empatici preferiscono stare da soli. Vengono descritti spesso come dei solitari: è quando solo da soli, preferibilmente a contatto con la natura, che riescono a ricaricarsi e a ritrovare il loro equilibrio. Se escono con gli amici, sono quelli che arrivano da soli con il proprio mezzo, così possono andarsene quando vogliono, senza dipendere dagli altri.

5. Sono il “bersaglio” preferito dei vampiri energetici

Forse hai sentito parlare dei vampiri energetici: si tratta di persone che tendono a “risucchiare” l’energia degli altri in maniera più o meno consapevole. L’energia, la rabbia o la paura dei vampiri emotivi possono indebolire quella di un empatico e minare in questo modo la sua stabilità.

Difficilmente chi è così sensibile riesce a difendersi o a mettere delle barriere fra sé e l’altro, e molto spesso finisce con l’essere vittima dei vampiri emotivi. Una delle categorie più pericolose è il narcisista: colui che si preoccupa solo di se stesso, e convince gli altri che il problema è il loro comportamento. Nei casi più patologici, il narcisista può addirittura arrivare a convincere l’altro che non è degno di essere amato.

6. Amano la natura e gli animali

Gli empatici sono in grado di amare incondizionatamente, per questo in casa si circondano spesso della compagnia di un cane, un gatto o un altro animale domestico. E non sopportano le crudeltà che possono essere fatte a esseri indifesi.

All’aperto, in mezzo alla natura, ritrovano il loro equilibrio: si sentono particolarmente bene vicino all’acqua, che sia al mare o al lago, perché questo elemento naturale li rigenera.

Rispettano ogni essere vivente che fa parte del mondo naturale, perché sanno che ognuno è dotato di un’anima e prova dei sentimenti al pari degli umani.

7. Sanno quando qualcuno sta mentendo

Gli empatici non hanno bisogno di fare domande, di sentire il tono della voce o di studiare il linguaggio non verbale: se qualcuno sta mentendo, lo sanno. La loro sensibilità permette loro di capire anche i motivi che portano l’altro a mentire: cattiveria, ignoranza, per risparmiare a qualcun altro una verità dolorosa ecc. E non si tratta di intuito: è la certezza di sapere cosa spinge l’altro a mentire.

8. Sono creativi e sognatori

Uno dei pregi degli empatici è quello di essere naturalmente creativi, hanno talento nelle arti e una fervida immaginazione. Sono bravi scrittori, artisti, pittori, cantanti…

Sono anche dei sognatori: spesso trascorrono gran parte del tempo sognando a occhi aperti.

Se non ricevono stimoli si annoiano e si distraggono. A casa, al lavoro e a scuola devono fare qualcosa che risvegli il loro interesse o sarà difficile tenerli con i piedi per terra.

9. Non sopportano la violenza

Proprio perché tendono ad assorbire e a vivere il dolore degli altri, fisico ed emotivo, gli empatici non sopportano la violenza. Nemmeno quella dei film o che viene raccontata tramite il telegiornale. Per loro di conseguenza è molto difficile leggere un quotidiano o guardare la televisione.

10. Sono spiriti liberi

Difficilmente gli empatici si conformano agli standard della società. Alla famiglia tradizionale preferiscono una vita solitaria fatta di libertà, che permetta loro di vivere senza restrizioni o catene. Sono cercatori di verità, per cui passano gran parte del loro tempo ad apprendere qualcosa di nuovo, a leggere e documentarsi. Hanno fame di conoscenza che cercano di soddisfare il più possibile.

Per approfondire puoi leggere...

Come proteggere la propria energia

Gli empatici hanno un sacco di pregi e caratteristiche positive: la loro grande sensibilità però può diventare un problema in grado di minare il loro benessere, perché si trovano in balia di emozioni, situazioni emotive che non gli appartengono. A lungo andare questa condizione può creare stress e dar vita a disturbi fisici anche importanti.

Ma si possono adottare delle strategie di protezione per il proprio campo energetico, in modo da creare uno scudo che non li lasci completamente indifesi. Vediamoli.

1. Oli essenziali

Molti oli hanno un effetto calmante e rilassante, e permettono di alleviare l’ansia causata dall’ipersensibilità. I più indicati sono l’olio essenziale di lavanda, che riporta la calma e la lucidità; il bergamotto che ha effetti benefici sulla depressione e l’agitazione che possono essere causa di insonnia, e l’ylang ylang il cui profumo delicato dona ottimismo, serenità e coraggio.

Uno studio condotto in Corea ha messo in evidenza che un mix di oli a base si lavanda, bergamotto, ylang ylang aiuta a normalizzare la pressione arteriosa e i livelli di cortisolo, il cui picco è causato dallo stress eccessivo.

Puoi usare gli oli essenziali in diffusione oppure anche diluiti in olio vegetale per un massaggio sul corpo.

2. Pietre e cristalli

Puoi portare con te o indossare qualche pietra che aiuta a proteggerti. Vanno bene l’ametista, la tormalina nera, l’onice, l’occhio di tigre o anche l’ossidiana, per radicarti e rimuovere gli effetti negativi dell’ipersensibilità.

3. Lampada di sale

La lampada di sale è nota per diffondere nell’ambiente ioni negativi, che sono benefici per la salute. Gli ioni negativi purificano infatti l’aria da polvere, pollini, odori, fumo di sigaretta e persino virus e batteri nocivi. Secondo alcuni studi sarebbero anche in grado di eliminare la negatività che si può creare in casa, in ufficio o in altri ambienti.

4. Smudge

Si tratta di particolari purificazioni che i nativi americani usavano come rito, bruciando le foglie essiccate di piante sacre, come palo santo o salvia bianca. Anche questa pratica elimina le energie negative e purifica gli ambienti. Oltre alla salvia bianca e al palo santo sono d’aiuto gli smudge di ginepro ed eucalipto.

Ti consigliamo...


Calma Empatia e Visione Profonda — Libro

(2)

€ 19,00 € 20,00 (5%)

Comunicare con Empatia — Libro

€ 7,60 € 8,00 (5%)

Empatia — Libro

€ 14,25 € 15,00 (5%)

Il Potere dell'Empatia — Libro

€ 15,20 € 16,00 (5%)


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su Sei empatico? 10 segni per capire se sei una persona molto sensibile

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.