Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Riso: un alimento millenario

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 6 mesi fa



Quali sono le proprietà del riso?

Indice dei contenuti:

Il riso nella storia

Attraverso ricerche e dalle scoperte archeologiche recenti, è stato stabilito che già 15000 anni fa il riso selvatico costituiva una importante fonte di nutrimento per le popolazioni preistoriche, soprattutto nelle regioni della Thailandia, del Vietnam, della Cina e della zona asiatica in generale.

È infatti dalle regioni asiatiche che proviene il riso, in cui cresce spontaneamente. Già 7000 anni fa, veniva coltivato nella Cina orientale e nell’India nord-orientale (o almeno lì sono stati trovati resti di vecchie coltivazioni, probabilmente veniva coltivato anche in altre regioni asiatiche).

Il riso venne conosciuto nel mondo classico circa 4000 anni fa e solo mille anni dopo iniziò ad essere coltivato nel bacino del Mediterraneo, dove fu introdotto dagli Arabi.

Il mondo classico tradizionale conobbe il riso dopo la conquista dell’Asia da parte di Alessandro Magno, mentre gli antichi romani non lo utilizzavano come alimento ma veniva consigliato dai medici ai pazienti più ricchi per fare decotti in caso di malattie.

È dai popoli dell’Egitto e poi di seguito dagli Arabi che la diffusione nel mediterraneo ebbe inizio, come dicevamo.

La prima risaia, in Italia, fu inaugurata nel 1468 nella zona della attuale Lombardia: prima di allora il riso nella penisola italiana era presente ma utilizzato soprattutto come spezia. Da lì in poi le coltivazioni si sono estese alla pianura padana e il riso è diventato un alimento utilizzato sulle tavole.

Proprietà del riso

Il riso è un cereale molto utilizzato in Italia, versatile e ideale per molte ricette. Esistono diverse tipologie di riso e ognuna è più indicata per alcune preparazioni piuttosto che altre.

Ciò che rende particolare il riso non è solo la consistenza che presenta, ideale per alcune ricette o per altre. Le diverse tipologie di riso hanno proprietà nutrizionali differenti: in questo modo il riso diventa un alimento curativo da scegliere in base alla propria costituzione e alle proprie esigenze di salute.

Il riso è un cereale senza glutine e può essere consumato senza problemi anche da chi soffre di celiachia ed è intollerante al glutine. Sul mercato oggi si trovano molti preparati a base di riso, dai cracker, alle gallette e perfino la pasta.

Il vantaggio del riso è la sua digeribilità rispetto ad altri cereali che contengono glutine come il frumento o il grano. È ricco di molti minerali e vitamine che variano a seconda della tipologia di riso scelto.

Come per la pasta, anche per il riso è dannoso il processo di raffinazione ed è quindi consigliato consumare più spesso riso integrale in proporzione rispetto al riso bianco (indipendentemente dalla varietà).

L’indice glicemico del riso

Una nota negativa del riso è l’indice glicemico: il riso è un cereale con indice glicemico piuttosto alto. Se la glicemia si innalza spesso all’interno del corpo, si scatena una reazione infiammatoria che danneggia, sul lungo periodo i tessuti. Questo discorso ovviamente non riguarda il consumo saltuario del riso (circa 2 volte a settimana, per intenderci) ma è riferito soprattutto a chi ha già problemi di glicemia alta o di diabete.

Le varietà di riso con indice glicemico più basso sono:

  • basmati integrali
  • riso nero
  • riso selvatico

Ricette: il latte di riso

Con questo cereale si può anche preparare un buonissimo e nutriente latte vegetale, un'alternativa vegana al latte vaccino.

Per scoprire come produrlo a casa, clicca qui.

Ti consigliamo...


Non ci sono ancora commenti su Riso: un alimento millenario

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste