Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Ricette - Estratto da "Detox Quotidiano"

di Ivy Moscucci 1 settimana fa



Leggi in anteprima alcune ricette tratte dal libro di Ivy Moscucci e scopri come cucinare in modo sano e gustoso senza cibi raffinati e senza glutine

Cucinare senza glutine e senza utilizzare zuccheri raffinati e latticini è più semplice di quanto si possa pensare.

Ecco due ricette da poter utilizzare per i vostri piatti.

Indice dei contenuti:

Lievito madre senza glutine

Per fare il lievito madre senza glutine potete utilizzare la farina di teff, di riso integrale, di sorgo, di quinoa, di grano saraceno e di avena integrale, almeno per quanto concerne la mia esperienza.

Esistono diverse tecniche per preparare il lievito madre. La più basilare è aggiungere ogni giorno farina e acqua nella stessa quantità al panetto originale e lasciarlo fermentare a temperatura ambiente finché non si vedono le bollicine: a quel punto è pronto per essere utilizzato, il modo più semplice per conservare il lievito madre è riporlo in un contenitore di vetro con coperchio.

Il mio lievito madre non è acido ed è più liquido che solido. Ecco come creare il lievito madre senza glutine utilizzando le dosi adatte per una famiglia media.

PER CIRCA 600 G DI LIEVITO MADRE

  • 300 g di farina integrale macinala a pietra di grano saraceno o sorgo
  • 300 ml di acqua naturale

UTENSILI

  • 1 contenitore di vetro con il coperchio

La mattina del primo giorno mescolate 30 g di farina e 30 g di acqua e lasciate fermentare la miscela così ottenuta a temperatura ambiente. La sera ripetete la stessa operazione e aggiungete la nuova miscela a quella già preparata.

Per i successivi 5 giorni fate la stessa cosa due volte al giorno, la mattina e la sera, cioè "rinfrescate" il lievito madre con 30 g di farina e 30 g di acqua naturale. A questo punto il vostro lievito dovrebbe essere pronto e avere tante belle bollicine.

Prelevate dal lievito madre la quantità che vi serve per fare il pane e conservate il resto nel frigorifero fino al giorno precedente la successiva panificazione. Ricordate di rinfrescare il lievito ogni sette giorni con la stessa quantità di farina e acqua (30 g + 30 mi).

Quando rinfrescate il vostro lievito madre fatelo sempre a temperatura ambiente. Dopo il rinfresco il lievito madre è pronto per essere utilizzato.

LE PIÙ FREQUENTI SPECIE DI LIEVITI E BATTERI BUONI PRESENTI NEL LIEVITO MADRE SONO:

LIEVITI:

  • Candida humilis,
  • Candida krusei,
  • Kazachstania exigua,
  • Pichia saitoi,
  • Saccharomyces cerevisiae,
  • Torutopsis holmii

BATTERI:

  • Lactobacillus acetototerans,
  • L. acidophilus,
  • L. alimentarius,
  • L. brevis,
  • L. buchneri,
  • L. casei,
  • L. crustorum,
  • L. delbrueckii,
  • L. farciminis,
  • L. fermentum,
  • L. fructivorans,
  • L. frumenti,
  • L. hilgardii,
  • L. leichmannii,
  • L. mindensis,
  • L. panis,
  • L. paralimentarius,
  • L. pastorianus,
  • L. ptantarum,
  • L. pontis,
  • L. reuteri,
  • L. sanfranciscensis,
  • L. viridescens,
  • Pediococcus acidilactici.

"Ricotta" probiotica di mandorle

Amo questa ricetta, che metterà d'accordo tutti: vegani e onnivori, bambini e adulti, salutisti dal palato raffinato e tradizionalisti convinti. Il sapore è quello del formaggio saporito che conosciamo tutti e la buona notizia è che non solo è priva di latte animale, ma è un probiotico.

Dal mio "caseificio non caseario casalingo", ecco dunque a voi questa ricetta favolosa.

Per la conservazione valgono gli stessi principi dei latticini freschi: pochi giorni nel frigorifero, oppure il congelamento. Per beneficiarne al massimo, consumatela cruda.

È un'ottima fonte di proteine e probiotici, perfetta per le insalatone o i piatti unici veloci e nutrienti.

PER CIRCA 200 G DI "RICOTTA"

  • 150 g di mandorle lasciate in ammollo per una notte
  • 200 ml di kefir d'acqua (vedi p. 61)
  • 7 g di probiotici in polvere (starter per yogurt vegano)

Lasciate le mandorle in ammollo per una notte. Scolatele e sbucciatele, poi mettetele nel frullatore con il kefir d'acqua e i probiotici. Frullate velocemente, fino a ottenere una consistenza densa, non troppo liquida, poi versate in un contenitore di vetro.

Lasciate fermentare la "ricotta" nel forno con la luce accesa per una notte; la mattina dopo mettetela nel frigorifero e consumatela entro 2-3 giorni.

 

Tratto dal libro:

Detox Quotidiano

Cucina naturale senza glutine, latticini e zucchero raffinato, a basso indice glicemico

Ivy Moscucci

Non solo ricette di cucina, ma consigli pratici a 360° per avere una dispensa pronta all'uso con prodotti sani e di facile utilizzo. Questo è un percorso alimentare di disintossicazione dolce, graduale e duraturo, verso un’alimentazione naturale e nutriente; un metodo incentrato sulla persona.

Vai alla scheda

Ivy Moscucci è autrice, foodblogger e fotografa, si occupa di alimentazione naturale a basso impatto glicemico. Laureata in Lettere e Filosofia, attualmente frequenta il corso professionale in consulente di nutrizione olistica negli Stati Uniti. Grazie alle ricette naturali, la cui combinazione...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Ricette - Estratto da "Detox Quotidiano"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste