Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

L'importanza del respiro

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 5 mesi fa



Ci siamo mai soffermati ad ascoltare il nostro respiro?

Indice dei contenuti:

La disciplina del respiro

In Occidente, chi più e chi meno, viviamo la vita con ritmi accelerati e riempiamo le nostre giornate con impegni diversi che vanno dal mattino fino alla sera. Per coloro che poi hanno una famiglia con figli piccoli, i ritmi si complicano e le attività da svolgere giornalmente diventano tante. Le giornate sono piene, tra lavoro, sport, amici, impegni familiari o di coppia.

E quando arriva il momento in cui ci si ritaglia uno spazio solo per noi stessi? Senza fare nulla, semplicemente restando fermi e ascoltando il nostro respiro.

La risposta posso anticiparvela: mai. Credo che davvero una piccola percentuale di noi compie un gesto simile ogni giorno. Siamo frenetici, di corsa, caotici e con la testa che va a mille. Certo è che bisogna trarre il meglio da ogni condizione e quindi lamentarsi serve a poco. Difficile cambiare lo stile di vita occidentale da un giorno all'altro, ma possiamo pensare di cambiare anche solo 5 minuti della nostra personale quotidianità. Sembra poco? In realtà non lo è.

Non si cambia la realtà cercando di modificare l’esterno ma solo ed esclusivamente partendo da dentro.

Perché è importante ascoltare il respiro?

Quando è banale il nostro respiro? O meglio, quanto lo diamo per scontato? Respiriamo circa 25.000 volte al giorno e di quante ne siamo consapevoli? Il respiro ci nutre, non meno dell’acqua che beviamo e del cibo che ingeriamo. È importante averne consapevolezza, anche solo per 5 minuti al giorno.

Attraverso il respiro, noi portiamo dentro. Se ci soffermiamo ad ascoltarlo, potremo sentire tutto ciò che portiamo dentro ovvero pensieri ed emozioni. E allora potremo scegliere se continuare ad avere pensieri negativi, affannosi, carichi di rancore, pessimisti oppure spegnere la mente e riavviare.

La cosa importante è percepire questa dinamica e prenderne consapevolezza. Questo è il primo grande passo per stare meglio e trarre beneficio da una semplice attività come quella del respirare. Non importa forzarsi nel fare grandi pensieri positivi, già osservare il nostro respiro e ascoltare i pensieri che scorrono, è una grande cosa.

Il secondo passo sarà quello di interrompere i pensieri negativi e liberare la mente. Ascoltare ogni respiro che entra ed esce e liberare la mente dai pensieri negativi.

Il terzo passo, sarà quello di pensare ad un avvenimento speciale per noi, ad una gioia, a qualsiasi cosa la nostra mente classifichi come positivo. E allora, respirare con consapevolezza per 5 minuti al giorno pensando a qualcosa di bello e positivo, produrrà enormi benefici nella vita di tutti i giorni.

All'inizio sarà complicato, non bisogna scoraggiarsi né mollare la presa! Serve allenamento e costanza.

Un semplice esercizio con il respiro

Ecco un esercizio che può aiutare ad ottenere risultati.

Una volta presa dimestichezza con l’ascolto del respiro e dopo aver liberato la mente, rimaniamo seduti o in piedi inclinando la testa da un lato e ascoltando il nostro respiro.

Nel frattempo poniamoci una domanda per noi importante, una questione della nostra vita che vorremmo risolvere. Rimaniamo con la testa inclinata per 3 minuti da un lato e per 3 minuti dall'altro, ad occhi chiusi. Ascoltiamo il respiro e tendiamo l’orecchio.

Le risposte non tarderanno ad arrivare.

Ti consigliamo...


Non ci sono ancora commenti su L'importanza del respiro

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste