800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

L’amasake: il dolcificante perfetto

di Dealma Franceschetti 2 settimane fa


L’amasake: il dolcificante perfetto

L'amasake o amazaké è una bevanda dolce tradizionale del Giappone, derivata dalla fermentazione dei cereali ad opera dell’Aspergillus Oryzae, un fungo usato anche per la fermentazione della salsa di soia, del miso e del sakè.

In questo articolo ti proponiamo:

Indice dei contenuti:

Qui in Occidente troviamo l’amasake in forma di crema, non di liquido, ma può essere diluita con acqua, volendo preparare le classica bevanda giapponese che si beve calda con aggiunta di zenzero.

L’amasakè ha un sapore naturalmente dolce derivante dalla scomposizione dei carboidrati complessi in carboidrati semplici, che hanno sapore dolce, ad opera della fermentazione.

Può essere utilizzato come dolcificante, ma non possiamo paragonarla allo zucchero!

Lo zucchero è un prodotto raffinatissimo, lontano dalla natura, praticamente un veleno, composto solo da saccarosio, mentre l’amasake è un alimento, che contiene non solo zuccheri semplici (derivati dalla fermentazione dei carboidrati complessi), ma anche vitamine del gruppo B, sali minerali, fibre e acido folico. Ha pochi grassi e poche calorie.

Grazie alla presenza delle fibre e dei grassi ha un lento assorbimento del glucosio, quindi riduce la possibilità di picchi glicemici.

L’amasake è anche molto digeribile perché la fermentazione “pre-digerisce” carboidrati, grassi e proteine, che diventano facilmente assimilabili. È quindi adatta alle persone con difficoltà digestiva e assimilativa o, in generale, debolezza del tubo digerente.

La fermentazione ad opera dell’Aspergillus Oryzae, detto anche Koji, ha ulteriori benefici. Da alcuni studi, sembra che il koji riduca l’accumulo di grasso e i livelli di glucosio nel sangue.

Come si usa

Si può utilizzare così com’è, come fosse un budino, oppure come dolcificante di dolci al forno, dolci al cucchiaio, gelati, frullati.

È un'ottima merenda per i bambini e viene usate persino durante lo svezzamento. Si può trasformare in bevanda diluendola con l’acqua.

Una ricetta facilissima: Crema di pere e amasake

Prepara la crema frullando l’amasake con la pera mondata, la crema di mandorle, la buccia di limone, la cannella e del succo di zenzero a piacere. Per estrarre il succo di zenzero grattugia un pezzetto di radice fresca e spremi la polpa ottenuta tra le dita, per estrarne il succo. Metti la crema in frigorifero a riposare.

Servi con qualche scaglietta di mandorla o di pistacchio oppure di cioccolato fondente.

Una ricetta speciale: tiramisù alle nocciole e caffè yannoh

Per la crema:

Prepara la crema sciogliendo l’agar agar nel latte. Aggiungi il sale e porta a bollore mescolando. Cuoci poco meno di un minuto dal bollore. Aggiungi la crema di nocciole, l’amasake e mescola bene.

Lascia raffreddare in modo da ottenere una gelatina.

Quando la gelatina è formata frulla bene per ottenere una consistenza liscia e cremosa. Assaggia e se è necessario aggiungi del malto.

Scalda circa 150 ml di acqua e aggiungi 1 cucchiaio di caffè yannoh e 1 di malto. Inzuppa le fette biscottate e componi il tiramisù. Metti un po’ di crema sul fondo di una piccola pirofila, metti il primo strato di fette inzuppate e copri di crema. Aggiungi il cioccolato tagliato a coltello, poi il secondo strato di fette inzuppate e copri con la crema. Spolvera con cacao e metti in frigorifero.

Prepara una salsina mescolando 1 cucchiaio di caffè yannoh con 2 di malto. Se serve aggiungi poca acqua per renderla più fluida. Al momento di servire decora il tiramisù con qualche riga di questa salsina.


Non ci sono ancora commenti su L’amasake: il dolcificante perfetto

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.