800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Introduzione - Il Potere del Sonno - Libro di Richard Wiseman

di Richard Wiseman 9 mesi fa


Introduzione - Il Potere del Sonno - Libro di Richard Wiseman

Dove ci ritroveremo faccia a faccia con il diavolo, scopriremo quanto sia necessaria la Scuola del sonno e ci inoltreremo nelle tenebre

Ogni giorno della nostra vita ci capita una cosa davvero strana. Chiudiamo gli occhi, dimentichiamo ciò che ci circonda, e ci mettiamo in viaggio verso un mondo fantastico. In questo regno immaginario possiamo volare, uscire a divertirci con il nostro attore preferito, difendere la terra da un'apocalisse zombie, o constatare, con orrore, che tutti i denti ci stanno cadendo. Alla fine riprendiamo coscienza, apriamo gli occhi, e continuiamo a vivere come se non fosse successo nulla di particolare.

Forse, ciò che sorprende di più è che si tratta di un'esperienza tutt'altro che breve: in media, dormiamo un terzo di ogni giornata, e un quarto di questo tempo lo trascorriamo sognando. Sfortunatamente, alcune persone non hanno la minima idea di cosa capiti durante questa parte della loro vita.

Questo libro vi condurrà in un viaggio nel cuore profondo della scienza del sonno e dei sogni, e vi offrirà soluzioni pratiche cui ricorrere per sfruttare al meglio ogni notte.

Nel tempo che passeremo assieme scopriremo che cosa succede ogni notte al nostro cervello, sveleremo i misteri del ciclo del sonno umano, impareremo come sconfiggere gli incubi, scopriremo come godere di un'intera notte di sonno e capiremo come i sogni abbiano il potere di cambiare la nostra vita.

Ho iniziato a interessarmi alla scienza del sonno qualche anno fa, dopo aver cominciato a condividere la mia camera da letto con il diavolo.

I nostri incontri clandestini avevano luogo all'incirca una volta a settimana e si svolgevano sempre nello stesso modo. Poco dopo essermi addormentato, mi risvegliavo coperto di sudore freddo, mi guardavo intorno e vedevo Satana davanti al guardaroba. A volte veniva verso di me, altre preferiva restarsene a distanza. Un'esperienza terrificante in entrambi i casi.

Questi strani eventi continuarono per circa un anno, fino a quando fui invitato a prendere parte a una conferenza sui diversi modi in cui la psicologia può migliorare la nostra vita, e scoprii, con enorme piacere, che avrei diviso il palco con un esperto del sonno molto stimato, il dottor Chris Idzikowski.

Chris è una persona affabile che per tutta la sua lunga e variegata carriera ha studiato numerosi aspetti del sonno, tra cui il modo migliore per superare il jet lag e se sia possibile commettere un omicidio mentre si è addormentati.

Dopo la conferenza, andammo a prenderci un drink e così colsi l'occasione per raccontargli dei miei ripetuti e spaventosi avvistamenti. Dopo avergli elencato tutti i macabri dettagli, gli domandai se potesse trattarsi di un incubo ricorrente. Chris mi pose qualche semplice domanda. Mi capitava mai di urlare? Quanto ci mettevo a riaddormentarmi? Mi alzavo a sedere di scatto?

Poi, pacatamente, mi spiegò che non si trattava di un incubo, ma di un fenomeno alquanto diverso, noto come «terrore notturno» (pavor nocturnus). Agli occhi dei profani, queste due esperienze appaiono molto simili. In realtà, anni di ricerca sul sonno e sui sogni hanno rivelato che hanno ben poco in comune.

Tornai a casa con qualche ottimo consiglio su come evitare i terrori notturni (ne riparleremo più avanti nel corso del libro), e sono lieto di informarvi che da allora non ho più rivisto Satana.

Affascinato dalla facilità con cui Chris aveva esorcizzato le mie tendenze demoniache, iniziai a esplorare il territorio della scienza del sonno e dei sogni. Con il tempo, quell'interesse occasionale si è tramutato in una fascinazione profonda, portandomi ad approfondire sempre più la mia ricerca e a incontrare gli specialisti più all'avanguardia. 

Ho scoperto che, nel corso degli ultimi sessant'anni circa, uno sparuto gruppo di ricercatori anticonformisti ha dedicato la propria vita alla notte, lavorando a lungo e in solitudine per svelare i segreti della mente addormentata. Senza temere polemiche, questi scienziati notturni hanno condotto numerosi esperimenti bizzarri, trascorrendo mesi in caverne sotterranee, monitorando persone impegnate a battere il record del più lungo periodo di veglia, bombardando interi villaggi di messaggi notturni.

Ispirato dal loro lavoro, mi sono dedicato alla mia ricerca, organizzando un esperimento di massa per scoprire se sia possibile controllare i propri sogni, mettendo in piedi la più grande banca onirica al mondo (che ormai contiene milioni di testimonianze), e creando l'ambiente più adatto possibile al sonno.

Per secoli, si è adottato un approccio tipo «non c'è niente da vedere, circolare», nei confronti del sonno. Si dava per scontato che la mente addormentata fosse inattiva, che il tempo trascorso a letto non avesse alcun effetto sostanziale sulle nostre vite. Più di recente, lo studio scientifico del sonno e dei sogni ha rivelato che nulla potrebbe essere più lontano dalla realtà.

Anzi: ogni notte ci imbarchiamo per un viaggio straordinario che influenza i nostri pensieri, i nostri sentimenti e il nostro comportamento durante la veglia. Dopo anni di ricerca, gli scienziati del sonno sono riusciti a mappare ogni tappa di questo viaggio affascinante, scoprendo persino quali parti del cervello entrino in azione quando ci addormentiamo, come tenere alla larga gli incubi e cosa davvero i sogni rivelino della nostra psiche.

Questo studio, comunque, ha anche svelato il lato oscuro della notte. Una mole di lavoro sempre maggiore, i canali di comunicazione attivi 24 ore su 24, la possibilità di accedere a Internet in ogni momento si sono coalizzati per creare un mondo che ormai non dorme più.

Le statistiche sono impressionanti: alcuni sondaggi rivelano che un terzo degli adulti britannici e americani non riesce a dormire quanto dovrebbe, e che gran parte dei bambini arriva a scuola già affaticata. Nel 2010, in Gran Bretagna, i medici hanno compilato quindici milioni di prescrizioni di sonniferi, e all'incirca un adulto su dieci ormai assume regolarmente qualche farmaco specifico per il sonno.

Quest'epidemia di deprivazione di sonno sta avendo un effetto catastrofico sulle nostre vite. Circa un quarto delle persone che guidano ammette di essersi addormentato al volante, e la stanchezza è responsabile di migliaia di incidenti mortali ogni anno. La nostra pessima tendenza a dormire poco e male riduce inoltre la produttività, impedisce l'apprendimento, rovina i rapporti, blocca il pensiero creativo e indebolisce l'autocontrollo.

Come scopriremo più avanti, alcuni tra gli studi più recenti suggeriscono che dormire male, negli adulti, è spesso associato alla depressione e all'obesità, mentre nei bambini potrebbe scatenare alcuni dei sintomi associati con la sindrome da deficit di attenzione e iperattività (Adhd). Peggio ancora, persino una minima privazione di sonno può avere un effetto deleterio sulla salute, ed è associata con un più elevato rischio di malattie cardiache, diabete, ipertensione e morte prematura.

Non dev'essere per forza così. Più andavo avanti a esplorare la scienza del sonno, più mi rendevo conto che gran parte di quegli studi poteva essere usata per elaborare tecniche in grado di aiutare chi fa fatica ad affrontare la notte. Oltre ad aiutare chi dorme male a dormire un po' meglio, queste tecniche possono anche aiutare chi già dorme bene a dormire benissimo.

Nel corso delle mie ricerche ho scoperto l'esistenza dei «super-dormitori». Sono persone in grado di addormentarsi in qualunque posto, di svegliarsi rinfrancate, e di fare bei sogni. Rispetto alla maggior parte di noi, hanno parecchie probabilità in più di essere felici, in salute e benestanti. Credo che sostanzialmente chiunque possa migliorare il proprio sonno, godere appieno dei propri sogni e, di conseguenza, diventare un super-dormitore.

Per anni, coloro che si sono occupati, a vari livelli, della teoria e della pratica del miglioramento di sé si sono concentrati su come rendere migliore la vita diurna. Il potere del sonno può aiutare tutti a sfruttare al massimo il rimanente terzo della giornata. È il momento di riconquistare la notte, di cambiare la nostra vita mentre siamo profondamente addormentati, e di aprire gli occhi di fronte alla recente scienza del sonno e dell'attività onirica.

Benvenuti alla Scuola del sonno.

Tratto dal libro:

Il Potere del Sonno

Dalle nuove frontiere della scienza tutti i segreti per dormire meglio e rivoluzionare la vita notte dopo notte

Richard Wiseman

DESCRIZIONE

Vai alla scheda

Richard Wiseman ha lavorato alla University of Hertfordshire. Ha al suo attivo numerosi articoli pubblicati su riviste accademiche. Ha condotto esperimenti su milioni di persone utilizzando la radio, la televisione, i colleghi psicologi e se stesso. Ponte alle Grazie ha pubblicato con successo...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Introduzione - Il Potere del Sonno - Libro di Richard Wiseman

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste