800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Introduzione - Guarire con le Erbe - Libro di Ciro Vestita

di Ciro Vestita 8 mesi fa


Introduzione - Guarire con le Erbe - Libro di Ciro Vestita

Leggi un estratto dal libro di Ciro Vestita "Guarire con le Erbe"

Fino all'avvento della farmacologia moderna, che si fa convenzionalmente risalire alla scoperta della penicillina nel 1929, gli unici presidi terapeutici erano quelli naturali.

Un esempio per tutti? Già nell'antichità si trattavano alcuni pazienti con l'ampeloterapia, ovvero la cura del succo d'uva, ritenuto un concentrato prezioso di sostanze benefiche.

Qualcuno potrà sorridere di questo, ma la moderna fitochimica ha dimostrato come il succo d'uva contenga una miriade di antibiotici naturali molto utili, per esempio, a debellare le bronchiti nei bambini. Il che non deve meravigliare, visto che la composizione del succo d'uva è assai simile a quella del latte materno, vera difesa, per i nostri cuccioli, contro virus e batteri.

Oggi le terapie naturali, e in particolar modo la fitoterapia, sono ancora in auge, ma il bello è che tutti noi vi ricorriamo in diverse occasioni, anche se non sempre ne abbiamo consapevolezza.

Vi sorprenderà forse sapere che, quando acquistiamo in farmacia un medicinale tradizionale prescritto dal medico curante, ogni dieci farmaci che ci portiamo a casa cinque sono di derivazione vegetale.

Così il tassolo, potente antitumorale, è un principio attivo isolato dalla corteccia dell'albero del tasso; la vincristina, efficace farmaco antileucemico, deve la propria azione terapeutica a una pianta, la Yinca maior. Mentre la digitale, a base di estratti della Digitalis purpurea, è uno dei più noti rimedi farmacologici tuttora impiegati in cardiologia.

Nelle famiglie contadine di una volta, del resto, era abitudine diffusa curarsi con gli «erbi», verdure selvatiche che crescevano fra viti e ulivi. Così pure alle prostatiti si rimediava con l'impiego di tisane di ortica - una pianta ancora presente in tanti farmaci moderni - e alla steatosi epatica con il tarassaco.

In concreto, il nostro libro vorrebbe essere anzitutto un invito ad affacciarsi su questo mondo affascinante delle piante selvatiche, imparando a familiarizzare con alcune di loro e anche, perché no, a raccoglierle per preparare infusi o decotti, ma soprattutto ottime zuppe e minestre.

A questo proposito, ecco un altro esempio per convincervi dell'utilità di quanto vi stiamo suggerendo: una recente scoperta scientifica ha accertato come nella salvia e nel rosmarino sia presente una sostanza, chiamata carnosolo, capace di svolgere un'importante azione di profilassi nei confronti del tumore al polmone in soggetti fumatori.

Ebbene, per beneficiare di questa molecola è sufficiente aggiungere a zuppe e minestre poche foglie di salvia e di rosmarino!

Ma non vogliamo dilungarci oltre. Lasciamo a voi, e alla vostra curiosità, il compito di:

  • approfondire le sorprendenti proprietà terapeutiche di alcune piante, che magari già conoscete, sfogliando il nostro erbario e consultandone le ricette (Parte prima);
  • scoprire quali sintomatologie e problemi ricorrenti del nostro organismo l'abbinamento di una buona alimentazione e taluni rimedi fitoterapici possono prevenire, o portare risultati insperati (Parte seconda);
  • conoscere i rischi per la nostra salute insiti in alcune tipologie di alimenti, che compaiono quotidianamente sulle nostre tavole (Parte terza).

Un'unica raccomandazione importante: le piante possono essere grandi amiche, come ribadiamo in ogni capitolo di questo libro, proprio perché contrariamente a quanto molti credono i loro effetti sul nostro organismo sono reali, concreti e provati.

Il che significa, per contro, che un loro impiego a scopo terapeutico non deve in alcun modo essere preso alla leggera. Per questa ragione, è fondamentale non sperimentare mai l'efficacia dei preparati fitoterapici senza prima essersi affidati a una consulenza medica appropriata.

Lo stesso dicasi, ci teniamo a sottolinearlo, anche per i rimedi alimentari, qualora vi fossero situazioni patologiche complesse.

Tratto dal libro:

Guarire con le Erbe

Tutto quello che l'industria del farmaco non vuole farvi sapere

Ciro Vestita

Pieno di consigli, curiosità e ricette, un moderno erbario illustrato e accessibile a tutti, per familiarizzare con le piante e imparare a usarle per star bene dentro e fuori, grazie al potere terapeutico delle erbe e senza bisogno di medicine.

Vai alla scheda

Il dott. Ciro Vestita, dietologo e fitoterapeuta , si è laureato a Pisa presso la facoltà di Medicina nel 1976. Nel 1979 si specializza in Pediatria discutendo una tesi sulla obesità infantile. Si occupa fin dalla laurea di fitoterapia applicata alla obesità ed altre malattie metaboliche. E'...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Introduzione - Guarire con le Erbe - Libro di Ciro Vestita

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste