800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Il tarassaco in cucina per depurare il fegato

di Dealma Franceschetti 8 mesi fa


Il tarassaco in cucina per depurare il fegato

Scopriamo le proprietà di questa erba spontanea dai mille usi

Per prepararci all’arrivo della primavera possiamo beneficiare delle preziose erbe spontanee che la natura ci regalerà tra pochissimo. Alcune sono perfette soprattutto per il fegato, che ha bisogno di un aiuto alla depurazione proprio alla fine dell’inverno.

In questo periodo il fegato ha bisogno di alleggerirsi dagli accumuli invernali e non è un caso che molte tradizioni religiose prevedano un periodo di digiuno, semi digiuno o semplificazione alimentare proprio tra l’inverno e la primavera. Pensiamo alla nostra Quaresima ad esempio!

Quindi è utile, a partire da Marzo, alleggerire l’alimentazione dal cibo animale, dai prodotti da forno, dagli zuccheri raffinati e dai grassi (anche quelli vegetali!) e aggiungere ai nostri piatti le erbe spontanee.

Nei nostri giardini e nei campi spuntano il tarassaco (detto anche dente di leone o dente di cane o soffione), la piantaggine, l’ortica, la borragine, la parietaria e tante altre. Quando queste piante cominciano a fare capolino nel mio giardino, ne raccolgo un po’ ogni giorno, per usarle soprattutto nella zuppa di miso, in qualità di “foglie verdi”.

Il tarassaco possiede particolari proprietà, alcune specifiche per il fegato:

  • Antiossidante
  • Diuretico
  • Disintossica il fegato
  • Epatoprotettore
  • Ricco di vitamina C
  • Stimola la produzione della bile e il suo deflusso verso l’intestino
  • Immunostimolante
  • Dimagrante
  • Ricco di inulina (prebiotico)

Del tarassaco si può mangiare tutto: le foglie, la radice e persino i fiori! Perfetti per colorare le insalate, una pasta o un piatto di cereali.

Come usare il tarassaco in cucina

Le foglie si possono aggiungere a zuppe e minestre, frittate (anche quelle con la farina di ceci!), insalate e farne persino un pesto speciale come quello che vi propongo oggi. I fiori si possono aggiungere alle insalate, ai piatti di cereali, alla pasta, si possono persino impanare e friggere.

A scopo decorativo si possono lasciare anche interi, invece consiglio di staccarne i petali per uso alimentare, perché il resto del fiore è piuttosto fibroso (ma si può mangiare volendo). Un tempo i boccioli chiusi (non ancora fioriti) venivano messi sott’olio, ma si possono aggiungere un po’ dappertutto. Le radici si possono aggiungere alle minestre, alle vellutate, farle al forno (ottime con le patate!), crude a julienne nell’insalata.

La radice è forse la parte più amara della pianta, quindi è bene usarla sempre abbinata ad altre verdure, magari a quelle dolci come la zucca, la cipolla e la carota.

Buona raccolta e buona depurazione.

 

Pesto di tarassaco e basilico

INGREDIENTI

  • 1 manciata di basilico fresco 
  • 3-4 foglie di tarassaco (dente di leone)
  • 1 manciata di anacardi o pinoli
  • 2-3 cucchiai di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaino di shoyu (o un pizzico di sale)

Lava le foglie di tarassaco e di basilico e trasferiscile in un frullatore o nel bicchiere del frullatore a immersione.

Aggiungi gli anacardi, l’olio e lo shoyu e frulla bene.

Se necessario aggiungi un po’ d’acqua ed è pronto!

L'Apprendista Macrobiotico

Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Dealma Franceschetti

La Macrobiotica può essere Vegan,E soprattutto con ricette semplici! Scopri il potere della Cucina Macrobiotica Vegana! Impara a cucinare i cereali, le verdure e i legumi e apprendi l’affascinante arte del mangiare...

€ 9,80 € 8,33 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Vuoi saperne di più sul rapporto salute-alimentazione? Partecipa al prossimo corso di Dealma Franceschetti:

Dimagrire e disintossicare corpo e mente

Come ritrovare l'equilibrio e un buon rapporto con il cibo

Dealma Franceschetti

Viviamo in una società ipernutrita e “viziata” da cibi industriali, raffinati e carichi di sostanze chimiche, che intossicano, appesantiscono, acidificano, infiammano e indeboliscono il corpo e la mente.Oggi come non mai...

€ 89,00 € 79,00 -11,00%

Disponibile

Vai alla scheda


Ultimo commento su Il tarassaco in cucina per depurare il fegato

icona

Mario

meraviglioso articolo

Per una patita come me di erbe, che coltiva in campagna, e che crescono anche spontaneamente, come già citato nell'articolo, il tarassaco finalmente dopo aver studiato le piante spontanee lo riconosco e adesso lo prendo spesso per fare ricettine, è abbastanza buono, non sapevo che anche la radice si può mangiare, appena è tempo la prendo e la taglio a julienne per farne qualche gustoso piatto, inoltre proverò la ricettina con il basilico...grazie per l'articolo bello e interessante-adry

Recensione utile? (0 )

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste