800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Igiene dei denti e del cavo orale: 6 rimedi naturali

di Romina Rossi 5 mesi fa


Igiene dei denti e del cavo orale: 6 rimedi naturali

Hai mai pensato che dalla  salute del nostro cavo orale dipende la salute generale? No, non sto esagerando. La bocca influenza enormemente la nostra salute. E una scarsa igiene orale oltre a creare problemi ai denti e alle gengive, può avere conseguenze anche a livello generale.

Alcuni studi, ad esempio, hanno messo in relazione le problematiche del cavo orale con alcune patologie di cervello e cuore. Ci sarebbe, secondo questi studi, una maggiore incidenza di contrarre malattie cardiovascolari e decadimento cognitivo.
Anche la carie e le malattie dei denti possono causare problemi più gravi se trascurati.

Anche se non ci pensiamo mai, infatti, la bocca è una porta d’ingresso che ci mette in comunicazione con il mondo esterno. E dalla quale possono entrare batteri e germi. Una volta entrati, questi non rimangono confinati in bocca, ma transitano in tutto l’organismo, causando infiammazioni o altri problemi.

Ecco quindi che l’igiene orale è importante. Dovrebbe essere una delle pratiche quotidiane a cui dedicare tempo e attenzione.

Indice dei contenuti:

Quando la pulizia dei denti causa problemi di salute

Per prenderci cura del cavo orale possiamo ricorrere a rimedi naturali, senza usare dentifrici o collutori dannosi per la salute.

Sotto accusa sono soprattutto i dentifrici che contengono fluoro, che secondo alcuni studi causerebbe danni alla salute.

Il problema con il fluoro non sono tanto le quantità quanto l’uso continuativo che viene fatto nel corso della nostra vita. I sali di fluoro sarebbero infatti tossici e sarebbero in grado di causare fluorosi.

Una volta che lo mettiamo in bocca per lavarci i denti, il fluoro viene assorbito dal sangue e altera la struttura del dente.

La conseguenza immediata è un indebolimento delle strutture dentarie, e l’insorgenza di problemi al sistema nervoso e di deficit cognitivi.

Anche ai collutori dobbiamo prestare molta attenzione. Secondo uno studio della Harvard School of Public Health l’uso quotidiano del collutorio aumenta il rischio di diabete. Infatti, secondo questi studi, nella bocca sono presenti dei batteri che regolano i livelli di insulina.

Il collutorio da parte sua agisce debellando tutti i batteri che abbiamo in bocca, senza distinzione, quindi anche i batteri che regolano il tasso di insulina e ci mantengono in salute.

Altri studi mettono in evidenza la correlazione fra l’uso di collutori e l’insorgenza dei tumori di bocca e gola.

Meglio quindi cercare soluzioni soddisfacenti che non vadano a minare la salute del nostro organismo.

Prendersi cura del cavo orale in maniera naturale

E allora come fare per prendersi cura del cavo orale senza dover rinunciare all’igiene e alla sensazione di pulito che abbiamo in bocca dopo aver spazzolato i denti?

Ecco 6 rimedi semplici, veloci ed economici che possiamo inserire fra le nostre pratiche di igiene personale.

Usa un dentifricio all’argilla

Un buon rimedio per tenere puliti denti e cavo orale è preparare una polvere da usare come dentifricio. Che non intacca la nostra salute.

Ti servono:

Mescola tutto, puoi usare anche un frullatore, fino a ottenere una polvere omogenea e mettila in un barattolo. Immergi lo spazzolino nella polvere e bagnalo con una piccola quantità di acqua. Spazzola i denti come d’abitudine.

Prenditi cura delle gengive con le acque profumate

Le gengive sono delicate. Possono infiammarsi, sanguinare, far male. E se non sono in salute possono mettere in pericolo anche la salute dei denti. Perché sono la prima causa delle malattie paradontali.

Le gengive infatti sono continuamente esposte all’attacco dei batteri. È bene quindi non sottovalutarle. Una cattiva condizione delle gengive, inoltre, può causare alito cattivo e indebolimento dei denti.

Un buon modo per prendersi cura delle gengive è usare un’acqua profumata, fatta con gli idrolati. Questi permettono di attaccare i batteri cattivi ma lasciare in pace quelli invece che sono benefici.

Ti servono gli idrolati di: cisto, rosmarino, menta, salvia e timo.

Mettine in parti uguali in un flacone da 100 ml e poi sciacqua la bocca con un cucchiaio da minestra di miscela di idrolati ogni volta che lavi i denti.

Fai degli sciacqui con l’olio essenziale di mirra

Un altro modo per prendersi cura delle gengive e del cavo orale in generale è usare la mirra. Questa resina viene usata in diversi paesi come rimedio per prendersi cura del cavo orale. Mantiene le gengive sane e le riporta in salute se sono danneggiate.

Se le gengive soffrono, anche i denti ne risentono e tendono a indebolirsi a loro volta.

Per fare degli sciacqui aggiungi 2 gocce di olio essenziale di mirra a 1 cucchiaino di vodka. Metti in un flaconcino e aggiungi 2 gocce di preparato al bicchiere con l’acqua che usi per fare gli sciacqui.

Ricordati di pulire la lingua

Sembra una barzelletta, ma tenere la lingua pulita è il primo passo per avere un’igiene orale completa.

Nella lingua infatti si fermano batteri e tossine che immagazziniamo con il cibo. Se questi non vengono rimossi possono intaccare la salute dei denti e del cavo orale, perché causano:

  • tartaro,
  • carie,
  • infiammazioni alle tonsille,
  • alitosi,
  • placca.

Tenerla pulita è molto semplice. Basta un semplice nettalingua, che permette di rimuovere le impurità. Puoi usarlo mattina e sera dopo esserti lavato i denti.

Usa un collutorio naturale

Se proprio non riesci a fare meno del collutorio usane uno naturale. Puoi farlo da te, usando degli ingredienti che rispettano il pH e la conformazione della bocca, anche in questo caso eliminando solo i batteri nocivi.

Per farlo puoi usare un mix di oli essenziali:

Metti le gocce degli oli essenziali e il bicarbonato in una bottiglietta da 100 ml con dell’acqua. Agita bene, in modo che il bicarbonato si sciolga e procedi con gli sciacqui.

Questi oli essenziali garantiscono un forte potere igienizzante del cavo orale, e al tempo stesso un alito fresco.

Elimina il tartaro

Il tartaro è una patina giallastra che si attacca allo smalto dei denti. La patina non è altro che uno strato di placca batterica che si forma dai residui di cibo, sali minerali e altri cose.

Con il passare del tempo questi favoriscono la formazione di macchie sui denti. Al di là del problema estetico che il tartaro crea, c’è anche il problema legato alla salute dei denti.

Se infatti non viene rimosso questo strato batterico crea un acido che a sua volta intacca lo smalto dei denti e facilita la formazione della carie e di infezioni nella bocca.

Per eliminare il tartaro si può preparare un dentifricio naturale apposito, che permette di rimuovere appunto questi batteri e riportare i denti al loro naturale colore.

Ti servono:

Metti gli ingredienti tutti insieme e mescola bene. Deve risultare una crema densa (ricordati che l’olio di cocco ha un aspetto più solido in inverno e più liquido in estate, quindi è normale che con il caldo estivo risulti liquido).

Metti la crema in un barattolo con chiusura ermetica. Immergi lo spazzolino nella crema e lavati i denti come d’abitudine. Ricordarti di usare questo dentifricio non più di 3-4 volte a settimana.

Ti consigliamo...


Argilla Bianca

(30)

€ 11,00

Il Manuale dell'Argilla

€ 6,72 € 7,90 (15%)

Denti & Salute

(38)

€ 13,00

Argilla Verde Fine

(15)

€ 10,50

Acqua di Cisto Bio

(1)

€ 15,00

Rosmarino - Idrolato

(1)

€ 14,00

Acqua di Salvia

(7)

€ 12,00

Nettalingua

(260)

€ 3,70

Nettalingua Gold

(18)

€ 10,20

Idrolato di Timo Bio

(5)

€ 3,50

Olio di Cocco

(88)

€ 11,58

L'Olio di Cocco - Libro

(6)

€ 14,45 € 17,00 (15%)

Dentifricio alla Mirra

(65)

€ 4,46 € 4,95 (10%)

Dentifricio Aromatico

(19)

€ 8,00

Amalgama: il Veleno nei Denti - Libro

(1)

€ 9,27 € 10,90 (15%)


Non ci sono ancora commenti su Igiene dei denti e del cavo orale: 6 rimedi naturali

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste