Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Michel Montignac

  2 anni fa


Michel Montignac

IL METODO PER DIMAGRIRE MANGIANDO NORMALMENTE E TANTI ALTRI VOLUMI PARTICOLARMENTE INTERESSANTI 18 milioni di libri venduti nel mondo

I libri di successo sul più rivoluzionario metodo dimagrante

BIOGRAFIA DI MICHEL MONTIGNAC

Michel Montignac è nato nel 1944 in Francia, ad Angoulême, e si è occupato per molti anni di gestione delle risorse umane prima di dedicarsi alla ricerca in campo nutrizionale.

Bambino obeso, figlio di genitori obesi, fino al 1980 Montignac si è costantemente sottoposto a pesanti diete per cercare di ridurre il proprio peso, ma i risultati erano scarsi e, inevitabilmente, Montignac si trovava a riacquistare i chili persi non appena ritornava al regime alimentare abituale.

Entrato a lavorare in una multinazionale farmaceutica, Montignac accede a informazioni scientifiche che lo portano a formulare la propria rivoluzionaria ipotesi sulle cause dell'aumento di peso.

Decide, quindi, di testare su se stesso la dieta definita sulla base di questa ipotesi e nel giro di tre mesi arriva a perdere 14 chilogrammi.

Nel 1986 pubblica il suo primo libro, Comment maigrir en faisant des repas d'affaires, dedicato a chi, per lavoro, è spesso costretto a mangiare fuori casa. Il libro successivo, Je mange donc je maigris, è del 1987, è dedicato a un pubblico più vasto e riscuote subito un grande successo. Seguono altri testi: La Méthode Montignac spécial femmes, del 1994 che si rivolge al mondo femminile; Restez jeune en mangeant mieux, pubblicato nel 1996 e dedicato agli over 50; Boire du vin pour rester en bonne santé che esce nel 1997 ed è un testo sui benefici terapeutici del vino; Bien manger pour prévenir les maladies due coeur par la Méthode Montignac, libro del 1999 sulla prevenzione dei rischi cardiovascolari; Bon poids, bon coeur, una versione speciale edita per l'America del Nord nel 2001 sullo stesso tema del libro precedente.

In Italia, dopo il grande successo editoriale di "Dimagrire per Sempre Mangiando Normalmente", pubblicato da Hobby & Work nel marzo 2004 e che ha venduto oltre 100.000 copie, sono usciti: "Essential Montignac – "Dimagrire per Sempre Mangiando Normalmente", edizione accompagnata da un DVD e da un CD Audio in cui lo stesso Montignac illustra i principi del suo Metodo; "Speciale Donne Magre e sane per sempre Mangiando Normalmente", volume interamente dedicato alla specificità dell'organismo femminile; "Bambini Sani: Come Prevenire e Curare l'Obesità Infantile", che presenta le caratteristiche di una dieta sana dal momento della gestazione a tutte le fasi dell'età evolutiva; "Ricette del Metodo Montignac" raccoglie oltre 200 ricette basate sul Metodo Montignac; "Mangiar Bene per Prevenire le Malattie Cardiovascolari e il Diabete"; "Bere Vino per restare in Buona Salute"; "Mangiare cioccolato per restare in buona salute", "L'olio d'oliva".

I libri di Michel Montignac riscuotono un vasto consenso di pubblico e sono tradotti in 24 lingue e distribuiti in più di 42 paesi, con oltre 18 milioni di copie vendute nel mondo.

Accolte inizialmente con scetticismo, le teorie di Montignac trovano presto il favore di molti scienziati e nutrizionisti. Nel 1996 Montignac viene invitato a tenere un intervento a Dietecom, principale simposio sulla nutrizione che si tiene annualmente alla facoltà di medicina dell'Università di Parigi: nel 1999 il prof. W. Willett della Medical School della Harvard University rivela i risultati di due studi epidemiologici condotti negli Usa, che confermano la validità dei principi sui quali si basa il metodo Montignac. Nel numero di novembre 2001, il prestigioso British Journal of Nutrition pubblica i risultati di uno studio canadese che convalida le premesse scientifiche sulle quali si basa il metodo Montignac.

IL RIVOLUZIONARIO METODO DIMAGRANTE MONTIGNAC

Negli ultimi cinquant'anni le indicazioni dei dietologi per dimagrire, si sono concentrate sulla necessità di ridurre l'apporto energetico quotidiano mangiando meno (regime ipocalorico) e facendo più esercizio fisico per "consumare" di più. Numerosi studi epidemiologici hanno però dimostrato l'assoluta inefficacia di questo approccio dietetico. All'inizio di questo tipo di dieta, infatti, si può anche avere una perdita di peso, ma si tratta di una perdita illusoria ed effimera perché nel tempo si produce un aggiustamento del rendimento del metabolismo in risposta alla riduzione dell'apporto calorico. Il regime ipocalorico è, quindi, inefficace e, a volte, perfino pericoloso perché, oltre ai rischi di carenze alimentari che comporta, in numerosi casi rischia di diventare addirittura un "passaporto" per l'obesità.

I principi del Metodo Montignac

Partendo da proprie ricerche e appoggiandosi su numerose pubblicazioni scientifiche, Michel Montignac ha invece dimostrato che il fattore energetico nell'alimentazione non è determinante nell'aumento di peso. Egli ha così sviluppato e validato l'ipotesi che il sovrappeso ponderale, e quindi l'obesità, è in realtà il risultato della reazione metabolica a catena indotta dalla specificità nutrizionale (potere glicemico) di determinati alimenti. In altri termini, è il fattore "qualità" e non "quantità" dell'alimento che determina l'aumento di peso.

Ecco perché due alimenti appartenenti alla medesima categoria (glucidi, lipidi, ecc.) possono, a identico contenuto calorico, avere degli effetti differenti sul metabolismo, a volte addirittura opposti, e indurre o non indurre la creazione di riserve di grassi.

Il Metodo Montignac consiste nel mangiare senza restrizioni quantitative, scegliendo gli alimenti secondo la loro potenzialità metabolica, potenzialità che viene indicata su specifiche tabelle: i glucidi vanno scelti in maniera preferenziale tra quelli con basso o bassissimo indice glicemico; i lipidi vanno selezionati in funzione della natura dei loro acidi grassi: sono quindi da privilegiare gli acidi grassi polisaturi omega 3 (pesce), così come gli acidi grassi monosaturi (olio d'oliva), mentre sono da evitare i grassi saturi (burro, grasso nella carne); le proteine, a loro volta, vanno scelte in funzione della loro origine (vegetale o animale), della loro complementarietà e della loro neutralità sul processo metabolico dell'aumento di peso (iperinsulinismo).

Il Metodo Montignac nella pratica

Questo metodo, davvero rivoluzionario, prevede due fasi: la Fase 1 riguarda la perdita di peso; la Fase 2 si occupa del mantenimento, nel tempo, del peso ideale, raggiunto grazie alla Fase 1, e costituisce il regime alimentare consigliato per tutta la vita. Nella Fase 1 il principio di base viene applicato attraverso due possibili soluzioni che prevedono di calibrare l'assunzione di lipidi con l'indice glicemico dei cibi. È quindi possibile scegliere, in base al proprio gusto e alle proprie abitudini alimentari, tra pasti maggiormente proteico-lipidici e pasti maggiormente glucidico-proteici. Oltre ad applicare questo principio adottando le soluzioni proposte, il Metodo Montignac raccomanda di non saltare mai un pasto e di seguire la sana regola di una colazione ricca, un pranzo normale, euna cena leggera, oltre a due spuntini quotidiani, uno a metà mattina e l'altro a metà pomeriggio.

Il Metodo Montignac non è una dieta dimagrante, ma un regime di corretta alimentazione i suoi principi, pertanto, "valgono" anche nella Fase 2, cosiddetta di mantenimento, pur consentendo una più ampia flessibilità nella scelta e nella combinazione degli alimenti. Le scelte alimentari di questa fase possono essere affinate utilizzando un nuovo concetto, quello del carico glicemico (sintesi tra l'indice glicemico e la concentrazione di glucidi per alimento) e quello della risultante glicemica dei pasti. Questa pratica consente il consumo, in determinate condizioni, di tutti i glucidi, compresi quelli con elevato indice glicemico.

MENU SETTIMANALE FASE 1

Questa è una proposta di menù basato sul Metodo Montignac che può servire come riferimento per creare un menù vicino ai propri gusti e alle proprie abitudini. Si raccomanda, per ogni modifica, di seguire attentamente le indicazioni del Metodo. I numeri di pagina riportati accanto ad alcuni piatti fanno riferimento al libro "Ricette del Metodo Montignac" edito da Hobby & Work

Colazione

Caffè decaffeinato o tè leggero con fruttosio o latte scremato

Pane integrale accompagnato da marmellata senza zucchero, formaggio fresco senza grassi o yogurth magro

oppure

Cereali grezzi senza zucchero (no corn flakes), muesli senza zucchero, fiocchi d'avena, formaggio fresco senza grassi o yogurth magro

Spuntini di metà mattina o metà pomeriggio (eccezionalmente)

Un frutto fresco, preferibilmente una mela

LUNEDÌ

Pranzo

Minestrone ai legumi (pag. 108)

Bistecca ai ferri

Insalata di porri con indivia e radicchio rosso (pag. 190)

Formaggio stagionato

Cena

Vermicelli all'amatriciana (pag. 77)

Insalata mista condita con yoguth magro o limone

MARTEDÌ

Pranzo

Merluzzo alle olive (pag. 166)

Broccoli, cavolfiori e insalata

Formaggio stagionato

Cena

Riso integrale con pollo e broccoli (pag. 90)

Pomodori ripieni di magro (pag. 193)

Formaggio bianco magro

MERCOLEDÌ

Pranzo

Insalata di cetrioli e salsa yogurth (pag. 187)

Fettine di vitello alla griglia (pag. 123)

Lattuga

Formaggio stagionato

Cena

Tortino di cavolfiore alla cannella (pag. 197)

Tonno e fagioli

Yogurth magro

GIOVEDÌ

Pranzo

Insalata di pompelmo e spinaci (pag. 188)

Spezzatino ai capperi (pag. 134)

Formaggio stagionato

Cena

Risotto d'orzo con agnello e verdure (pag. 94)

Frittata al formaggio

Insalata

Formaggio magro

VENERDÌ

Pranzo

Terrina di cipolle rosse (pag. 196)

Arrosto di vitello ripieno (pag. 119)

Coste

Cena

Minestra di lenticchie con gamberi, calamari e vongole (pag. 104)

Insalata rustica (pag. 188)

Yogurth magro

SABATO

Pranzo

Scaglie di parmigiano e sedano

Spigola in crosta di sale (pag. 181)

Pinzimonio

Formaggio

Cena

Passata di ceci alla menta (pag. 110)

Spezzatino di seitan ai funghi (pag. 195)

Insalata al limone

Formaggio bianco magro

DOMENICA

Pranzo

Zuppetta di orzo e funghi misti (pag. 115)

Anatra al rosmarino (pag. 136)

Insalata

Macedonia di frutta fresca

Cena

Zuppa di verdure del granatiere (pag. 113)

Nidi di rondine con spinaci e caprino (pag. 191)

Insalata

 

Ti consigliamo...


Non ci sono ancora commenti su Michel Montignac

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste