800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Come mantenere una sana flora batterica intestinale

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 2 anni fa


Come mantenere una sana flora batterica intestinale

La flora batterica intestinale si altera a seguito di diversi comportamenti sbagliati

Indice dei contenuti:

L’importanza della flora intestinale

L’intestino è denominato il nostro secondo cervello: in esso ha origine gran parte del nostro sistema immunitario. Un intestino sano equivale a una sana flora batterica intestinale.

La flora batterica è composta da miliardi di microorganismi deputati allo svolgimento delle attività intestinali: avere una buona flora batterica significa non soffrire di tutti quei fastidiosi disturbi come gonfiore, stipsi, diarrea, difficoltà digestiva e senso continuo di stanchezza.

Quando la digestione non funziona correttamente, anche la flora intestinale è chiamata in causa: un’alterazione del suo stato inibisce il buon funzionamento anche di tutto il sistema.

Flora batterica intestinale: quando si altera?

La flora batterica intestinale si altera a seguito di diversi comportamenti sbagliati, primo fra tutti il tipo di alimentazione che adottiamo.

Quando avvertiamo sintomi come gonfiore dopo i pasti o sonnolenza significa che la nostra flora intestinale non è in pieno equilibrio e necessita di un aiuto.

Sono particolarmente nocivi i cibi industriali preparati con farine raffinate, i dolci industriali preparati con l’aggiunta di molti additivi chimici e l’utilizzo frequente di farmaci.

A questi seguono un abuso di carne, di caffè, di cioccolato e di cereali in genere, anche se non raffinati.

L’alimentazione ideale per l’uomo è data dall’utilizzo quotidiano di frutta e verdura freschi associati ad una parte minore di cereali integrali e proteine.

Sulle proteine c’è da fare una distinzione: la carne proveniente da allevamenti intensivi è spesso ricca di sostanza nocive (come ormoni ad esempio) che filtrano attraverso il nostro intestino e arrivano al sangue.

Come mantenere una sana flora batterica intestinale

Per ripristinare una flora batterica alterata, il primo passo è effettuare una pulizia intestinale per bonificare il terreno. Successivamente il consumo di yogurt (privo di zuccheri aggiunti) e di kefir, contribuiscono al buon ripristino della flora batterica intestinale. Ci si può aiutare utilizzando integratori a base di fermenti lattici che completano l’azione di riequilibrio.

Per mantenere sana la flora batterica è importante seguire un’alimentazione corretta e non consumare in misura eccessiva alcolici e superalcolici. Una quotidiana attività fisica completa il quadro.

Un fattore che si tende a trascurare è il fattore stress: esso contribuisce in larga misura al disequilibrio della flora batterica proprio perché come detto, l’intestino è il nostro secondo cervello. Ogni emozione ha una azione specifica sul nostro organismo e le emozioni negative soprattutto colpiscono direttamente il nostro secondo centro di controllo, l’intestino.

 

 

Ti consigliamo...


I Fermenti Lattici

(9)

€ 3,32 € 3,90 (15%)

Amico Intestino - Libro

(1)

€ 15,30 € 18,00 (15%)

Intestino

(2)

€ 5,95 € 7,00 (15%)

Intestino Libero

€ 12,75 € 15,00 (15%)

Il Benessere dell'intestino

(2)

€ 10,63 € 12,50 (15%)

Intestino Sano

(1)

€ 10,12 € 11,90 (15%)


Non ci sono ancora commenti su Come mantenere una sana flora batterica intestinale

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste