800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Come detossificare il mio corpo - soprattutto dopo le feste! - in modo semplice ed economico?

di Francesca Più 8 mesi fa


Come detossificare il mio corpo - soprattutto dopo le feste! - in modo semplice ed economico?

Domande frequenti sull’alimentazione vegetale - Risponde Francesca Più

In questo periodo di festa, chi più chi meno, siamo stati catapultati dai “cenoni” dalla nonna ai “pranzoni” in famiglia, per non parlare del capodanno al ristorante con gli amici..

Pasti buoni e pieni di affetto, sicuramente, ma anche piuttosto difficili da digerire.. Ed ora, effettivamente, sentiamo davvero il bisogno di una “tregua”, sia per noi che per il nostro organismo!

Chi si ritrova in questa descrizione, prosegua la lettura!

Ecco tanti “easy” suggerimenti su come rendere facile la nostra olistica ripresa.. come sempre saranno consigli pratici, economici e facilissimi da fare!

Indice dei contenuti:

1) Riposo

Il nostro organismo - soprattutto di notte – lavora per noi in quanto a detossificazione!

Qualsiasi sia il nostro comportamento, il nostro corpo ha sempre e comunque un orologio endogeno e naturale con il quale è sincronizzato con la natura sin dal concepimento: non seguire le cadenze di questo ritmo naturale, compromette il nostro benessere psicofisico e, di conseguenza, quello digestivo.

Nelle ore notturne il nostro corpo attiva la fase di detossificazione: gli organi coinvolti sono soprattutto quelli emuntori (fegato, reni) che hanno bisogno di digiuno fisiologico e riposo per funzionare al meglio.. quindi, mangiare ad un orario consono (ancor meglio se entro le 20.00) e riposare sempre ad un orario consono (ancor meglio se prima delle 23.00) è una delle detox più efficaci!

2) Alimentazione Sequenziale ed Integrale

Alimentando il nostro corpo in modo sequenziale ed integrale, semplifichiamo la digestione e quindi la detossificazione derivante dalle “abbuffate” delle feste: come spiegato nel mio libro “Spaghetti vegetali dall'antipasto al dolce”, uno dei modi migliori per assimilare gli alimenti è seguire le tempistiche digestive degli stessi, per evitarne la fermentazione nel nostro corpo e quindi difficoltà nel tratto digestivo e assimilativo.

E' quindi indicato procedere:

  • Prima con la frutta (velocissima da digerire, ottimale a stomaco vuoto o un'ora prima dei pasti)
  • Poi con la verdura cruda, insalate, piatti crudisti non elaborati (sempre ideali prima di un pasto cotto)
  • Per finire con il piatto cotto (composto da alimenti integrali, semplici, di stagione, vegetali, con basso apporto di grassi e sale).

3) Estratti e frullati

Estratti e frullati si rivelano una manna per la detossificazione del nostro corpo, poiché sono preparati ricchi di enzimi e nutrienti.

Si distinguono gli uni dagli altri nell'utilizzo da diversi fattori:

FIBRE -> presenti nei frullati, quasi inesistenti nei succhi estratti (a meno che non si utilizzi un filtro dell'estrattore a maglia larga che fa passare un po' di fibra).

Il frullato risulta particolarmente adatto a chi ha bisogno di incrementare l'apporto di frutta, verdura e fibre (indicato per sportivi, per chi ha una alimentazione povera di nutrienti, per chi ha difficoltà ad assumere integralmente frutta e verdura, per appoggiare terapie curative ove la fibra è importante, come nel caso del diabete).

L'estratto si rivela utile a chi ha bisogno di integrare le proprietà di frutta e verdura evitando le fibre (problemi al tratto gastro-intestinale, colon irritabile, morbo di chron, detox epatiche, disintossicazioni in genere, digiuni liquidi...)

PROPRIETA' -> mentre nell'estrattore le proprietà rimangono inalterate (l'estrazione non distrugge i nutrienti), nel frullatore si perdono alcuni micronutrienti tramite frullatura ed ossidazione con le lame.

CONVENIENZA -> mentre i frullatori hanno un prezzo molto più contenuto, gli estrattori di buona qualità (sia del motore che dei materiali utilizzati) si rivelano più costosi.

Importante acquistare macchinari ove si specifica l'assenza di un composto tossico di nome bisfenolo-a (BPA) nelle plastiche. Consigliati quindi modelli con la dicitura "BPA FREE", ovvero libero da bisfenolo-a.

INGREDIENTI UTILIZZATI -> mentre nell'estrattore non si possono estrarre certi tipi di frutta o verdura se non con discreta difficoltà (soprattutto quelle più cremose e poco acquose come avocado, banane, frutta secca non ammollata precedentemente), nel frullatore si può spaziare facilmente con qualsiasi ingrediente, aiutandosi nella frullatura aggiungendo semplice acqua.

SCARTO -> Mentre nel frullatore non si formano scarti, l'estrattore divide il succo dalla fibra, ottenendo così due prodotti separati. Con gli scarti ottenuti dall'estrazione del succo si possono ottenere, a seconda degli ingredienti utilizzati, delle basi di preparazione per svariate ricette dolci e salate.

FACILITA' DI UTILIZZO -> Mentre i frullatori sono molto semplici sia da utilizzare che da pulire, gli estrattori richiedono una manodopera e cura maggiore, a seconda del modello che si utilizza.

Gli estratti e frullati più indicati per una detox post-abbuffate sono quelli a base di verdure e foglie verdi come sedano, spinaci, lattughe, finocchi, carciofi, erbe spontanee, aggiungendo anche un po' di limone, pompelmo e mela (ottimale che negli estratti la quantità di verdura estratta sia maggiore di quella della frutta, con un rapporto di almeno il 60-70% di verdura ed il restante di frutta, per evitare che gli zuccheri, privati nell'estrazione della loro fibra, creino possibili picchi glicemici).

4) Acqua, acqua e ancora acqua... anche aromatizzata!

Come già disquisito nel mio articolo precedente (Leggi: > Quanta acqua bisogna bere? Perché?), l'acqua attiva il metabolismo ed il sistema linfatico, aiutando il corpo ad eliminare tossine e detossificando l'organismo.

Per una buona detox del nostro organismo, è ottimale berne un paio di bicchieri appena ci si sveglia, e ricordarsi di bere circa 2 litri d'acqua per tutta la giornata!

Per rendere ancora più efficace la pulizia del nostro corpo (e per rendere più piacevole e gustoso l'atto di bere acqua), ecco due ricette di acque aromatizzate specificatamente atte alla depurazione:

Carciofo, limone, stevia

Per 2 litri d'acqua aromatizzata:

  • 2 cuori di carciofo freschi
  • ½ limone sbucciato e tagliato a fette o spicchi
  • qualche foglia di stevia (o 1\2 cucchiaino di stevia naturale in polvere)
  • 2 l d'acqua

Tagliare i cuori di carciofo e il limone a fette sottili. Posizionare gli ingredienti nella brocca (o altro contenitore in vetro) pressandoli leggermente con una forchetta.

Aggiungere l'acqua e la stevia, mescolare e lasciare riposare in frigo almeno 4 ore.

Si può filtrare con un colino prima di assumerla.

Kiwi, finocchio, origano

Per 2 litri d'acqua aromatizzata:

  • 2 kiwi maturi
  • ½ finocchio grande (o 1 piccolo)
  • 30 g di origano
  • 2 l d'acqua

Tagliare il finocchio a fettine sottili.

Tagliare i kiwi a cubetti o a piccole fette.

Posizionare gli ingredienti nella brocca (o altro contenitore in vetro) pressandoli leggermente con una forchetta, assieme all'origano (precedentemente strofinato con le dita).

Aggiungere l'acqua, mescolare e lasciare riposare in frigo almeno 4 ore.

Si può filtrare con un colino prima di assumerla.

5) Una passeggiata (o biciclettata) all'aria aperta!

Ultimo punto, ma non di certo per importanza!

Ricordiamoci di praticare giornalmente un po' di attività fisica, seppur moderata, come un'ora di passeggiata all'aria aperta, o mezz'ora di corsa: anche il movimento attiva il sistema linfatico e quindi la detossificazione del nostro organismo.

Inoltre, se pratichiamo attività all'aria aperta in mezzo alla natura, depuriamo non solo il nostro corpo ma anche le nostre parti più sottili: la connessione con noi stessi e l'ambiente naturale è una fantastica occasione di depurazione che vale tutto l'anno.. e non solo dopo le feste!

Buona detox a tutti!

Ti consigliamo...


Francesca Più è ricercatrice indipendente di alimentazione e salute, "easy" chef vegana & crudista, autrice, scrittrice, articolista e musicista. Collabora con professionisti del settore medico-nutrizionale ed organizza eventi e gruppi atti alla sensibilizzazione, informazione e sostegno...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Come detossificare il mio corpo - soprattutto dopo le feste! - in modo semplice ed economico?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste