+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Chakra: come influiscono sulla nostra salute

di Romina Rossi 10 mesi fa


Chakra: come influiscono sulla nostra salute

Quali disturbi fisici sono associati ad ogni centro energetico

Di chakra avrete sentito parlare, e molti di voi sapranno anche cosa sono e perché sono importanti da un punto di vista energetico.

Ma sapete anche che il loro blocco energetico si manifesta con sintomi  e disturbi fisici? Vediamo insieme quali sono i disturbi più comuni che ognuno di loro può creare.

Indice dei contenuti:

I chakra: le ruote della nostra energia

I chakra sono stati descritti oltre mille anni fa, nei Veda, la letteratura indiana: in quei testi antichi si descrivevano 74 punti vitali o chakra. Il nome chakra significa “ruota”, “circolo” o “disco solare”, proprio perché al loro interno circola energia che si muove dal basso verso l’alto e viceversa, in forma di spirale. 

Questi punti sono invisibili al nostro occhio, poiché si trovano fra il corpo etereo e il corpo fisico. L’attivazione di questi centri permette di risvegliare la coscienza e di raggiungere il benessere completo, dato dalla felicità e dalla salute fisica.

I chakra principali – che sono 7 – si trovano dislocati lungo il nostro tronco, dal pube fino alla fronte: dal basso l’energia che vi scorre prende il nome di kundalini, che è rappresentata con la forma di un serpente e che va risvegliata, in modo da poterla far scorrere verso il punto più alto, situato sulla testa, e che prende il nome di halo.

Tutti questi punti non sono a se stanti, ma sono collegati fra di loro attraverso le Nadi, una fitta rete energetica. Immaginate una rete di autostrade – le Nadi – lungo le quali si trovano i caselli di pedaggio – i chakra: le auto – la nostra energia – transita lungo l’autostrada passando per i caselli. Se questi però si bloccano perché il casello si inceppa, il traffico si blocca e si crea un ingorgo.

Allo stesso modo se l’energia si blocca e non fluisce nei chakra, avremo dei problemi. E poiché questi chakra mettono in comunicazione il mondo fisico con quello psichico, i problemi coinvolgeranno entrambi i mondi.

Se i problemi legati alla psiche sono forse più noti, quelli che si possono manifestare a livello fisico lo sono meno. Li analizziamo in questo articolo, associando ad ogni chakra un giusto rimedio per sbloccarlo e per far sì che l’energia possa fluire verso l’alto.

1. Chakra della radice

Situato alla base della colonna vertebrale, nel perineo, rappresenta le fondamenta di tutto il sistema dei chakra, ma anche del nostro corpo. Se le fondamenta sono forti, anche il nostro organismo e la nostra psiche lo saranno, e saranno caratterizzati da: stabilità, fiducia in noi stessi e sicurezza.

Viceversa, quando il chakra si blocca e l’energia non fluisce, a lungo andare si possono manifestare problemi fisici, come:

  • problemi di insonnia,
  • problemi del metabolismo,
  • problemi di circolazione,
  • problemi di fertilità,
  • problemi di coordinazione.

Poiché l’emozione negativa associata a questo chakra è la disperazione o anche il senso di insicurezza e la mancanza di fiducia nelle proprie capacità, possono andar bene Larch per sconfiggere il senso di inferiorità e ritrovare la fiducia in se stessi e Star of Bethlehem per superare i traumi emotivi che hanno causato la paura di affrontare nuove sfide.

Anche le pietre ci possono aiutare a riequilibrare l’energia dei chakra. Per questo primo chakra quelle più indicate sono quelle di colore rosso o nere, come l’onice nero o l’ematite.

 

2. Chakra splenico

Situato al centro dell’addome, il secondo chakra è in relazione con l’apparato riproduttore e gli organi sessuali.

Se è bloccato la persona si troverà a dover affrontare difficoltà nella sfera sessuale e intima, e con  la paura di vivere il rapporto con l’altra persona.

Il sentimento negativo a cui è associato è il senso di colpa ed è quello che blocca questo centro energetico.

Se rimane bloccato a lungo, a livello fisico può creare:

  • dolore alla parte bassa della schiena,
  • calcoli e altri problemi renali,
  • sindrome premestruale,
  • problemi digestivi,
  • mancanza di energia.

Se in disequilibrio questo chakra crea emozioni di paura che bloccano e impediscono di vivere serenamente la propria vita.

Per riequilibrare questo chakra possiamo ricorrere a Mimulus per la paura delle cose note, la timidezza eccessiva e le fobie. Se le paure sono inspiegabili e si hanno spesso incubi il fiore indicato è Aspen, mentre per attacchi di panico è consigliato Rock Rose.

Le pietre per il riequilibrio di questo chakra sono quelle di colore arancione.

3. Chakra del plesso solare

Si trova al centro del diaframma ed è quello che ci permette di avere la percezione di noi stessi e di quanto valiamo. È quindi il chakra delle nostre azioni e viene bloccato da emozioni come la vergogna e la frustrazione che ci impediranno di avere fiducia in noi stessi e autostima verso ciò che siamo o facciamo.

Se trascurato il terzo chakra bloccato a livello fisico crea:

  • problemi di pressione alta,
  • problemi di digestione,
  • attacchi di panico,
  • problemi al fegato,
  • malattie frequenti.

L’emozione negativa associata al chakra bloccato è l’incertezza, che possiamo vincere con: Cerato, adatto per coloro che tendono a chiedere continuamente consiglio agli altri e sono facilmente influenzabili; Scleranthus, per coloro che sono sempre indecisi fra due cose e non sanno mai cosa scegliere; Gentian per chi è incerto su tutto ed è talmente pessimista e scoraggiato da non avere più speranze.

Le pietre che possono riarmonizzare questo chakra sono l’ambra, il quarzo citrino e le pietre gialle in generale.

4. Chakra del cuore

È il chakra che si trova al centro del cuore e che ha a che fare con l’incapacità di amare. Quando questo chakra è bloccato, la persona ha problemi nel dimostrare il proprio amore agli altri, manca di empatia, la qualità dell’amore che sa dimostrare agli altri è molto bassa, e ha atteggiamenti di ossessività ed egoismo.

Il blocco può mettere in difficoltà anche gli altri: perché se manca la capacità di dare e ricevere amore, si soffrirà anche di insicurezza verso le proprie capacità e gli altri.

Quali disturbi fisici originano dal chakra del cuore bloccato? Le più frequenti sono:

  • problemi cardiaci,
  • difficoltà respiratorie,
  • fatica cronica,
  • dolore alla parte alta della schiena,
  • depressione e ansia.

L’emozione negativa che blocca questo chakra è l’influenzabilità, che si può riportare in equilibrio con fiori quali: Holly se ci sono manifestazioni eccessive di aggressività, odio o rancore; Agrimony per le persone che indossano una maschera davanti agli altri, incapaci di mostrare i loro veri sentimenti o di mostrare le proprie debolezze; Centaury è indicato se la persona è sottomessa, mette al primo posto i bisogni dell’altro a discapito dei propri.

Le pietre legate a questo chakra sono quelle di colore verde, come l’avventurina o quelle rosa come il quarzo.

5. Chakra della gola

È il chakra che regola la comunicazione con gli altri, e che determina la nostra apertura verso gli altri e la nostra capacità di ascolto. Trovandosi nella gola, è il centro che controlla la nostra parola e ci aiuta a esprimere ciò che desideriamo realizzare. È anche la capacità di ascoltare la nostra voce interiore e l’intuizione, che dovremmo seguire per realizzare il nostro vero Sé. È anche collegato alla creatività.

Viene bloccato quando mentiamo a noi stessi o agli altri.  E si può manifestare a livello fisico con:

  • problemi alla gola e alla voce (raucedine, afonia…),
  • squilibri della tiroide,
  • problemi a bronchi e polmoni,
  • problemi cervicali.

Il sentimento negativo che lo danneggia è l’indifferenza nei confronti del presente, quindi sono indicati: Wild Rose, per le persone apatiche, prive di qualsiasi stimolo, Clematis, per coloro che hanno sempre la testa fra le nuvole, Mustard per coloro che soffrono di tristezza opprimente e apparentemente senza motivo.

Le pietre adatte a questo chakra sono quelle di colore blu.

6. Chakra del terzo occhio

Situato al centro della fronte questo chakra è colllegato alla lungimiranza e all’intuizione, quella voce interiore che ci guida verso ciò che è meglio per noi. È la voce del nostro subconscio, che dovremmo ascoltare sempre, per mettere a frutto le idee migliori e più indicate per noi.

Viene bloccato da sentimenti quali l’incapacità di vivere la realtà che si manifestano a livello fisico con:

  • problemi a occhi e orecchie,
  • paralisi durante il sonno,
  • problemi di apprendimento,
  • disfunzioni ormonali,
  • problemi di equilibrio.

Quando non è in equilibrio, nei casi più gravi può causare allucinazioni, problemi psicologici ed emicranie.

A bloccare questo chakra può essere l’eccessivo interesse per gli altri che ci impedisce di prenderci cura di noi stessi. Per riequilibrare questa situazione sono indicati: Chicory per coloro che hanno un amore soffocante e ossessivo per gli altri, Rock Water per le persone troppo rigide e che si autoreprimono, Vine per coloro che si mostrano prepotenti e dispotici.

Le pietre positive per questo chakra sono quelle di colore viola, prima fra tutte l’ametista.

7. Chakra della corona

Situato in cima alla testa, rappresenta il nostro centro spirituale per eccellenza, la nostra consapevolezza più evoluta. Se è in equilibrio, avremo la capacità di vedere oltre la nostra realtà, e saremo collegati all’energia universale. Se non è equilibrato, la persona tende a dominare gli altri per ottenere quello che vuole, pensa di avere sempre ragione e si mostra rigida e prepotente. Sarà orientato verso i valori materiali piuttosto che verso quelli spirituali.

Fisicamente un blocco del settimo chakra può causare:

  • problemi al sistema nervoso,
  • problemi di memoria,
  • problemi cognitivi,
  • stordimento e vertigini.

Il sentimento che mette in difficoltà questo chakra è quello della solitudine quindi sono indicati: Heather per coloro che soffrono di egocentrismo e hanno bisogno di compagnia perché sono incapaci di stare soli, Water Violet, per coloro che pensano di non avere bisogno di nessuno, ma soffrono per la loro solitudine.

Le pietre più adatte a questo chakra sono quelle di colore viola e bianco, come il cristallo di rocca.

Disclaimer

Le informazioni fornite su Macrolibrarsi.it di Golden Books Srl sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun modo il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, e così via).

Le nozioni e le eventuali informazioni su procedure mediche, posologie e/o descrizioni di farmaci o prodotti d'uso presenti nei testi proposti e negli articoli pubblicati hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono di acquisire in manualità e l'esperienza indispensabili per il loro uso o pratica.


Non ci sono ancora commenti su Chakra: come influiscono sulla nostra salute

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.