800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Caffè al ginseng: come sceglierlo?

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 6 mesi fa


Caffè al ginseng: come sceglierlo?

Le proprietà del caffè al ginseng

Il caffè naturale al ginseng diventa un’ottima alternativa al caffè tradizionale, ricco di molti benefici: ma attenzione a sceglierlo bene!

Indice dei contenuti:

Ginseng: quali virtù?

Il caffè al ginseng è una bevanda che viene utilizzata come sostituto del caffè tradizionale e viene prodotto utilizzando la radice pura di ginseng.

Cos’è il ginseng? È una pianta erbacea coltivata con estrema cura e protezione in zone in cui cresce con facilità come la Malesia e altre regioni della zona dell’Asia orientale.

Possiede molte virtù e altrettanti benefici. Tra i principali troviamo:

  • una buona dose di energia;
  • la riduzione dello stress e della stanchezza;
  • un minore senso di affaticamento;
  • il miglioramento dell’umore;
  • una maggiore vitalità;
  • rafforza la memoria;
  • sostiene il sistema immunitario.

Il ginseng è conosciuto soprattutto per le sue virtù energizzanti. La polvere della radice di ginseng viene utilizzata per donare vitalità e contrastare i periodi di affaticamento dovuti da eccessivi impegni e stress maggiore.

Senza abusarne, il ginseng diventa un prezioso alleato nei momenti di difficoltà e quando non sembrano bastare le energie per vivere al meglio la giornata.

Caffè al ginseng: è buono?

Il caffè al ginseng ha un sapore diverso rispetto al caffè tradizionale, meno intenso, ma corposo e incisivo. Il suo retrogusto è più dolce rispetto al caffè classico e ormai è diventato una delle bevande più apprezzate che offre un’alternativa valida alla caffeina.

L’aspetto può portare a pensare che all’interno sia presente del latte, perché il suo colore richiama proprio quello del caffelatte.

Quando può essere consumato? È una bevanda energizzante, quindi meglio utilizzarla nelle prime fasce della giornata, senza superare le 17 pomeridiane.

Il contenuto naturale di caffeina presente nel caffè al ginseng è molto ridotto, aspetto che permette di evitare una dipendenza come accade con il caffè tradizionale. Non è consigliato comunque eccedere con le quantità e non esagerare con il consumo.

Il suo sapore gradevole lo rende una bevanda da consumare anche tutti i giorni, soprattutto nei periodi di maggiore intensità e quando gli impegni si fanno serrati.

Caffè al ginseng: come sceglierlo?

Il caffè al ginseng non presenta particolari controindicazioni.

È sconsigliato l’uso quotidiano in persone che soffrono di malattie cardiache o disequilibri all’apparato cardiocircolatorio in generale, perché il ginseng radice potrebbe aumentare l’attività cardiaca.

Nel caffè la quantità di principio attivo è decisamente inferiore rispetto alla radice ma ad ogni modo è bene sapere quando porsi dei limiti.

Come fare per scegliere la miscela giusta? L’aspetto più importante è trovare una miscela al ginseng priva di zuccheri aggiunti. La maggior parte dei caffè che troviamo nei bar sono preparati con miscele contenenti molto zucchero che coprono totalmente il vero sapore del caffè al ginseng.

È bene quindi scegliere un preparato che non contenga dolcificanti o sostanze aggiuntive che rischiano di compromettere il sapore e soprattutto i benefici che si possono ottenere dall’assunzione di un buon caffè naturale al ginseng.

Ti consigliamo...


Caffè + Ginseng

(42)

€ 5,76


Non ci sono ancora commenti su Caffè al ginseng: come sceglierlo?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste