+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Ametista e oli essenziali: la sinergia per proteggere il campo energetico

di Romina Rossi 6 mesi fa


Ametista e oli essenziali: la sinergia per proteggere il campo energetico

Come usare le pietre preziose insieme a oli essenziali

Le pietre non sono solo belle da vedere: ognuna di loro ha particolari carattertistiche che agiscono sia a livello energetico sia su disturbi fisici, alleviandoli. Io le indosso spesso quando ho bisogno di affrontare situazioni impegnative, di proteggere il mio campo energetico o anche solo per ritrovare l’equilibrio nelle giornate no.

In sinergia con gli oli essenziali le pietre possono amplificare il loro effetto, permettendoci di riequilibrare quelle sfere della nostra vita che non sono allineate.

In questo articolo ci concentriamo sull’ametista e sugli oli essenziali più indicati da potervi abbinare.

Indice dei contenuti:

Ametista: la pietra della spiritualità

Una delle pietre a me care è l’ametista: sarà il suo colore viola, più o meno intenso, oppure per il fatto che ha potere calmante e protettivo, che la uso spesso o indossandola o tenendola vicino.

Da un di vista della composizione, l’ametista è un quarzo cristallino, il suo colore può variare da un porpora inteso a un viola molto tenue e delicato. Si può trovare in diverse forme: le più comuni sono l’ametista burattata, l’ametista grezza o la drusa di ametista (o geode).

Fin dall’antichità questa bellissima pietra era usata come amuleto protettivo, per combattere gli stati di alterazione mentale. Non a caso il suo nome deriva dal greco e significa “proteggere dall’ubriachezza”. Ma era usata già da molto prima: reperti del Neolitico, come scettri o corone, mostrano che la pietra, usata come gioiello, era già molto apprezzata.

E tante sono le proprietà che vanta l’ametista:

  • favorisce la lucidità e la consapevolezza,
  • aiuta il risveglio del nostro sé e della coscienza,
  • aiuta a rielaborare le esperienze spiacevoli, permettendoci di affrontarle,
  • dona conforto nei momenti di angoscia, ed è benefica quando si vive un lutto,
  • facilita il senso di responsabilità nei momenti difficili, permette di ridimensionare i problemi e aiuta a prendere le decisioni più giuste per noi,
  • aiuta a raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti, a non “perderci” su strade troppo difficili che ci allontanano dai nostri obiettivi, mentre ci permette di raggiungere ciò a cui siamo destinati.

Sull’organismo l’ametista è in grado di:

  • sciogliere le tensioni e i dolori in caso di ferite, gonfiori o contusioni,
  • alleviare le malattie respiratorie, della pelle e del colon,
  • essere di aiuto quando ci sono disturbi che interessano il sistema nervoso,
  • conciliare il sonno: benefica è una pietra di ametista messa sotto al cuscino mentre si dorme; allo stesso tempo, permette di comprendere i messaggi dei sogni,
  • alleviare mal di testa ed emicrania.

Questa pietra molto potente è particolarmente indicata per chi ama fare scelte ponderate, che vive ricercando l’equilibrio anche nei momenti di cambiamento. Non a caso è definita anche la “pietra dello spirito”.

Il gioiello con ametista preferito dai nostri clienti

Bracciale Power Ametista

(32)

Bracciale Power Ametista L'ametista è la pietra spirituale per eccellenza Aiuta a chiarire la mente, purificando e rigenerando i livelli di coscienza, in grado dirigere verso più alti e raffinati potenziali, è la pietra...

€ 10,00

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Come usare l’amestista

Tanti sono i modi in cui usare l’amestista, ognuno può trovare il modo più affine.

Vediamone alcuni.

1. Durante la meditazione per entrare in contatto con le sfere superiori

Quando si medita, tenere un’ametista a portata di mano permette di connetterci con le sfere più alte della spiritualità ed entrare maggiormente in contatto con noi stessi. Inoltre, è in grado di armonizzare il sesto e settimo chakra e ripulire il campo energetico. Aiuta anche a trovare nuove energie.

2. Purifica gli ambienti e il nostro organismo

Se volete purificare gli ambienti, mettete un cristallo di ametista nella stanza: farà tutto da sola.

Attenzione anche a dove la posizionate: verso sud concilia l’armonia in famiglia, verso nord aiuta a bilanciare la nostra vita.

Potete usare l’ametista anche per purificare il vostro organismo e ritrovare le energie: tenete la pietra in acqua per 24 ore e mettetela poi nell’acqua della vasca da bagno. Potete unire i vostri oli essenziali o quelli indicati più avanti.

3. Libera dalle dipendenze

Una pietra di ametista indossata e a contatto con la pelle è utile quando si vuole vincere le dipendenze, come per esempio dall’alcool o dal fumo: la pietra aiuta infatti a non indugiare in questi atteggiamenti che nascondono una tensione interiore che non si riescono ad affrontare.

Aiuta anche ad alleviare il senso di colpa e l’autocommiserazione, riuscendo ad adottare un giudizio equilibrato.

Quali oli essenziali abbinare all’ametista

Cos’hanno in comune le pietre e i cristalli e gli oli essenziali? Entrambi aiutano ad amplificare la propria forza vibrazionale sia sul piano fisico che su quelli sottili. Insieme, inoltre, stimolano la dispersione delle tossine, di qualunque tipo esse siano, per aumentare il senso di benessere.

Gli oli essenziali più indicati da abbinare all’ametista sono:

1. Lavanda: è particolarmente indicato quando si usa l’ametista per meditare o per trovare risposte spirituali, e per connettersi con la propria parte più profonda. La lavanda aiuta infatti a eliminare la paura, lasciando via libera a fede e fiducia. Aiuta a sentirsi al sicuro e permette di acquisire la fiducia per impostare gli obiettivi futuri.

2. Sandalo: altro olio essenziale che, se unito all’ametista, aiuta a rilassare la mente, agendo positivamente sul sistema nervoso. Riequilibra i chakra. Aiuta inoltre a eliminare la paura e le altre emozioni negative paralizzanti.

3. Cipresso: quest’olio essenziale in sinergia con l’ametista aiuta a ritrovare la forza psicofisica e a migliorare la comprensione della nostra vita interiore. Aumenta la concentrazione e la serenità. Questo albero, considerato sacro nell’antichità, punta, senza incertezza, verso il cielo ed è simbolo di raccoglimento e silenzio: allo stesso modo l’olio che se ne ricava ci aiuta a trovare la giusta concentrazione per raggiungere i nostri obiettivi. Il suo profumo caldo aiuta a riequilibrare la nostra sfera emotiva, dissolvendo eventuali dolori ed emozioni forti.

Come usare l’ametista con gli oli essenziali

Potete usare la pietra e gli oli essenziali posizionando la pietra in una stanza o vicino a voi e allo stesso tempo mettendo qualche goccia di olio essenziale nel diffusore. Comodo è anche un braccialetto che contiene una pallina per la diffusione aromaterapica.

Se indossate l’amestista in gioiello (ciondolo, orecchini…) potete aggiungere le gocce di olio essenziale alla vostra crema corpo o al vostro deodorante.

La naturopata consiglia: Agrimony è il fiori di Bach da abbinare all’ametista

Essendo considerata una pietra che protegge dalle dipendenze, il fiore di Bach che lavora in sinergia con l’ametista è Agrimony. Questo fiore nello stato negativo non è in grado di affrontare i propri problemi, li rifugge e non li mostra mai agli altri.

È come se indossasse costantemente una maschera: all’esterno è la persona sempre allegra e felice, amica di tutti, mentre dentro soffre ed è lacerato da problemi, dubbi, incertezze. Questa scissione può portare Agrimony a cercare “rifugio” nelle dipendenze: cibo, alcol, droghe…

Agrimony aiuta quindi a trovare il coraggio di affrontare i propri problemi e vivere i conflitti senza paura degli altri o del loro giudizio.

Agrimony - Agrimonia

Il Fiore di Bach per chi nasconde le proprie emozioni

(4)

Agrimony: gettare la maschera per ritrovare la stima di se stessi Agrimony è indicato per coloro che indossano una maschera. Sempre allegri e con il sorriso sulle labbra, in realtà sono lacerati da preoccupazioni conflitti...

€ 9,00

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Non ci sono ancora commenti su Ametista e oli essenziali: la sinergia per proteggere il campo energetico

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.