+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

Yerba Mate: come si prepara

di Rachele Giorgetti 11 mesi fa


Yerba Mate: come si prepara

La bevanda ideale per sostituire il caffè: il tè Mate

Nel mio gruppo Fb “Ti racconto la mia cucina naturale” mi capita molto spesso di ricevere consigli riguardo a bevande sostitutive del caffè.

Il caffè cereali, infatti, è la proposta che ricorda più il suo sapore ma si dimentica delle sue specifiche proprietà energetiche e tonificanti.

Cosa mi sento invece di suggerire? Un tè, la Yerba Mate! Scopriamone prima le proprietà e vediamo insieme come prepararlo, secondo la tradizione. 

Ecco gli strumenti necessari:

Indice dei contenuti:

Le proprietà della Yerba Mate

Ricavata dalle foglie dell'omonima pianta molto diffusa in Sud America, quest'erba è nota prima di tutto per le sue notevoli proprietà energetiche, stimolanti e tonificanti perché fonte di una mateina, una sostanza molto simile alla caffeina che attiva le risposte neurovegetative, migliorando la concentrazione e le attività mentali.

In secondo luogo, si tratta di una bevanda coadiuvante nelle diete dimagranti poichè agisce sul senso di sazietà (dovuta alla presenza nella pianta di teobromina), accelera il metabolismo e attiva la termogenesi.

Notevoli anche le sue caratteristiche diuretiche, digestive, antiossidanti, anti-stanchezza e antidepressive. 

Le nostre proposte di Yerba Mate biologiche:

Chi dovrebbe consumare Yerba Mate?

Se non puoi assumere caffè e cerchi una bevanda tonificante ed energizzante adatta al mattino: la mateina è infatti priva dei tipici effetti collaterali della caffeina. 

Puoi sorseggiarla nei periodi di cambio di stagione quando ti senti stanca/o e affaticato o fra un pasto e l’altro, se sei a dieta grazie alla sua capacità di prolungare il senso di sazietà. 

Perfetta anche dopo un pasto abbondante, specialmente se soffri di disturbi digestivi (gastrite, reflusso, colite), nei periodi di convalescenza e di spossatezza poiché riattiva efficacemente il sistema immunitario. 

La consiglio a te, che sei studente, magari sotto esame, alla ricerca di una bevanda stimolante che aiuti a risollevare anche l’umore. 

Attenzione, invece, a chi soffre di malattie cardiopatiche, ipertensione o insonnia. 

Come si prepara secondo la tradizione

Anche se in commercio è disponibile in pratiche e comode bustine, la preparazione del tè mate ci rimanda a un rito affascinante e, a mio avviso, davvero magico. 

Devi sapere infatti che la tradizione richiede l’utilizzo di due strumenti specifici: una tazza in legno dove inserire le foglie, chiamata zuccotto, proprio per la sua speciale forma arrotondata, e la bombilla, che non può assolutamente mancare, una specie di cannuccia in metallo munita su un’estremità di filtro, per impedire di aspirare le foglioline essiccate più piccole.

Gli strumenti che ti serviranno: bombilla (disponibile in 2 versioni) e lo zuccotto:

Ecco i passaggi per preparare un perfetto tè mate

  1. Prima di tutto dovrai lavare il zuccotto strofinando del sale lungo le pareti, farla asciugare perfettamente il recipiente.
  2. Riempi, fino a metà, la tazza con le foglie essiccate di yerba mate.
  3. Coprila con il palmo di una mano e rovesciala scuotendola con dei  colpi decisi in modo tale che le polveri si depositino sul palmo della mano (questo evita che si disperdano nella bibita)
  4. Ora inclina  la tazza in modo che le foglioline si concentrino solo su un lato.
  5. Appoggia delicatamente la tazza e inserisci la bombilla nella metà vuota: mi raccomando il filtro deve rivolgersi verso il basso, nel punto in cui non ci sono foglioline
  6. Versa lentamente poca acqua fredda (circa un dito), nello spazio senza foglioline e lascia riposare fino a quando l’acqua risulterà completamente assorbita dalle foglie. In questa fase è importante non mescolare per evitare che le parti polverose entrino nella bombilla.
  7. Una volta assorbita completamente l’acqua, si formerà un composto pastoso. Versa nuovamente acqua calda ad 80°C, non bollente, cercando di non spostare la bombilla;
  8. Lascia in infusione per 2 minuti.
  9. Il matè è pronto: basta succhiare il liquido dalla cannuccia!
  10. Terminato il tè, lava il contenitore con semplice acqua e lasciato completamente asciugare prima del nuovo utilizzo.

I miei consigli

Se vuoi ottenere una bevanda ancora più ricca di sapore, ti consiglio di sostituire l’acqua calda con latte o bevanda vegetale.

Potresti anche decidere di aromatizzarla aggiungendo, ad esempio, delle foglioline di menta fresca, semi di anice, camomilla o scorza di limone o arancia. Se necessiti di un sapore più dolce, puoi sempre dolcificarla!

In alternativa al contenitore vegetale, potresti utilizzare una qualsiasi tazza, in vetro, legno o ceramica ma la bombilla, credimi, è fondamentale!

Vuoi saperne ancora di più? Ti consigliamo il nostro libro dedicato:

Mate

Il tè del Sudamerica 

Marcela Olmedo

Di origine precolombiana, il mate è l’infusione più diffusa nei paesi del Cono Sur (Brasile, Argentina, Cile, Paraguay e Uruguay) e il suo rituale ha un fascino antico. Oggi come ieri, bere mate significa celebrare una delle più autentiche...

€ 9,00 € 8,55 -5%

Fuori Catalogo

Vai alla scheda


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su Yerba Mate: come si prepara

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.