800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Vicini di cuore - Estratto da "Da Cuore a Cuore"

di Luigi Chiariello, Willy Pasini 9 giorni fa


Vicini di cuore - Estratto da "Da Cuore a Cuore"

Leggi un estratto dal libro di Luigi Chiariello e Willy Pasini e scopri tutto ciò che riguarda la salute del cuore e la sfera emotiva e dell'intimità

Al giorno d'oggi l'imperativo è apparire, mentre la discrezione e il pudore sono spariti. C'è un'ostentazione del privato come se le persone fossero dei generi alimentari che devono essere pubblicizzati per essere venduti.

Indice dei contenuti:

Intimità smarrita

Ho dato un nome a questa condizione: «extimità», e come metafora vi propongo le sottovesti delle donne. Prima si trovavano sotto gli abiti, mentre ultimamente sono sopra e talvolta li sostituiscono del tutto. L'extimità è applicata al sesso e al cuore: i sentimenti che abbiamo non valgono se non sono ascoltati da qualcun'altro.

Si tratta di un outing particolare che rende le reality fiction alla televisione un vero e proprio attacco all'intimità: i giovani imparano che per essere qualcuno devono mostrarsi e negano il nucleo duro dell'intimità, che invece è un sentimento elitista da condividere con una persona privilegiata e discreta.

Se fino in epoca recente c'era una parsimonia dell'intimità, oggi l'extimità uccide l'idea stessa di intimità, che non è un prodotto da supermarket. E siamo come smarriti; abbiamo perso il tempo e lo spazio della nostra cultura.

Lo smarrimento a cui mi riferisco sembra trapelare dagli sguardi di centinaia di persone che hanno assistito a un episodio accaduto a Roma all'inizio del 2018.

È pomeriggio, una giornata luminosa come Roma sa regalare anche in pieno inverno ai suoi abitanti e ai tanti turisti che la visitano. Le sfumature dei colori della città eterna sono amplificati dalla magnificenza del luogo. Siamo in Piazza Navona, dinanzi alla Fontana dei Quattro Fiumi progettata da Gian Lorenzo Bernini, genio del Barocco.

Mentre decine di smartphone, macchine fotografiche e camere digitali riprendono questo splendore, i turisti non credono ai propri occhi. Una giovane donna con estrema calma e dimostrando apparente consapevolezza del suo gesto si sta spogliando. Nuda, scavalca il transetto della fontana e si immerge nelle acque, certamente gelide, della fontana. Per alcuni minuti si aggira all'interno della fontana come mamma l'ha fatta, come se stesse facendo il bagno nella vasca di casa o nella piscina della sua villa, incurante o forse desiderosa di lasciarsi guardare e immortalare dalle decine di occhi elettronici presenti.

Neppure il tempo di lasciarsi prelevare dalle forze dell'ordine intervenute e dare spiegazioni sul suo gesto che la rete già pullula di video che permettono a migliaia di utenti sparsi in tutto il mondo di guardare l'accaduto e «partecipare» dell'intimità della giovane.

Il luogo nel quale è avvenuto l'episodio non è irrilevante. La fontana del Bernini posta proprio al centro di Piazza Navona, una delle piazze più belle e conosciute al mondo, è uno spazio di pura bellezza e condivisione delle emozioni. Il monumento è stato scelto probabilmente per ammantare di ulteriore pubblicità un gesto che noi giudichiamo al limite della follia ma che spiega con estrema chiarezza lo smarrimento dell'intimità. Associando in pubblico la sua nudità a uno dei luoghi più belli di Roma, la ragazza non ha ottenuto solo notorietà e pubblicità, ma allo stesso tempo ha «innalzato» il proprio ego, confermando la triste idea che oggi, per essere o sentirsi qualcuno, bisogna abbattere i limiti dell'intimità e accedere all'extimità.

Per rimettere in primo piano l'intimità smarrita è utile ricordare un proverbio orientale: «Non basta aprire il becco dell'usignolo per conoscere il suo canto».

In Occidente l'ultimo movimento di intimità lo abbiamo conosciuto dopo l'attacco alle torri gemelle di New York, l'11 settembre 2001: è stato chiamato «nesting» («stare nel nido»). Nelle settimane successive a quella tragedia le industrie che si occupano di frigoriferi, lavatrici e altri apparecchi per il comfort casalingo hanno aumentato le vendite. Anche la richiesta di catering gastronomici è aumentata, perché le persone volevano rimanere a casa.

La coppia diventa un bastione di difesa contro l'insicurezza quando le grandi strutture sociali sono in pericolo. In Italia è successo durante gli anni di massima attività delle Brigate Rosse. In periodi così difficili, come appunto il post 11 settembre, il legame di coppia si rinforza, e per esempio non è raro riscontrare una notevole contrazione dei divorzi.

A questo punto può essere utile elencare quelli che ritengo essere i cinque fondamentali livelli di intimità:

  • spirituale;
  • intellettuale;
  • psicologica;
  • corporea;
  • sessuale.

In una coppia che voglia durare e funzionare devono essere presenti almeno tre livelli di intimità.

Intimità spirituale

C'è ancora un'intimità spirituale, ma è segreta, non è di moda. L'intimità spirituale si è modificata attraverso un meccanismo psicologico chiamato «comunione», in cui c'è bisogno di un obiettivo comune, un dio che metta insieme le persone che hanno lo stesso pensiero. In altri campi abbiamo la medesima comunione: l'alleato in politica, il soldato di una truppa, il tifoso di una squadra di calcio.

Intimità intellettuale

L'intimità intellettuale è parte integrante dell'amicizia, al di là della simpatia. Oggi è ancora presente, ma c'è un grande interesse commerciale nell'amicizia (per esempio i like su Facebook). Per fortuna ci sono ancora persone con le quali sentirsi complici, perché il piacere dello scambio è più forte del narcisismo individuale. Pensate al romanzo di Hermann Resse, Narciso e Boccadoro, la storia di due uomini che restano amici malgrado nel corso della vita prendano strade molto diverse.

Ma oggi esempi di intimità intellettuale ce ne sono molti: quando si condivide e ci si impegna insieme in un progetto si stabilisce spesso un'intimità, direi una complicità. In fondo quella che ha unito me e Luigi Chiariello per lavorare a questo libro non è altro che un'intimità intellettuale!

Intimità psicologica

Possiamo spiegarla attraverso una semplice metafora alimentare. L'intimità psicologica è simile a due albicocche che mettono in comune la polpa ma mantengono ognuna il proprio nocciolo. Alcune persone sono come delle noci, con una superficie rigida e un gheriglio molle. Hanno difficoltà a stabilire un contatto con gli altri, e possono essere in coppia se hanno un nemico comune da combattere o un obiettivo comune da raggiungere.

Altre persone sono come dei lamponi, che si fondono tra di loro senza mantenere una parte autonoma. In questi casi vengono confuse intimità e fusione.

Intimità corporea

Oggi abbiamo due tendenze opposte. La prima è l'abbandono del corpo nelle relazioni virtuali vissute tramite internet. Non solo molte relazioni intime passano attraverso le nuove tecnologie al punto che possiamo parlare di «cyberintimità» (come vedremo tra poco), ma sono in costante aumento le coppie che vivono a distanza, in città se non in nazioni differenti.

Parallelamente ai legami tecnologici e all'abbandono del corpo, si assiste a un incremento del numero di persone che decidono di fare le vacanze in un centro benessere, come se il corpo, abbandonato nella vita quotidiana, potesse essere in questo modo recuperato grazie alle cure termali.

In passato, per esempio, molti industriali italiani andavano in vacanza in posti esotici, mentre ora scelgono le spa, che tradizionalmente erano frequentate soprattutto dalle donne. Non è un caso che in questo momento di crisi generalizzata i centri benessere e le spa siano tra i pochi posti che continuano a riscuotere successo.

La seconda tendenza è la ricerca perpetua di un palcoscenico da cui mostrare il proprio corpo. In particolare gli abiti, soprattutto femminili, servono a mostrare non solo le curve ma anche gli spazi cavi come l'ombelico. Personalmente sono convinto che si tratti di un'allusione alla cavità genitale, che invece non può essere mostrata.

Intimità sessuale

In questo modello di intimità non c'è una regola fissa, e di fatto ogni coppia definisce il pudore che intende rispettare.

Negli ultimi decenni sono aumentate le perversioni Soft. Si tratta di comportamenti sessualmente diversi ma non obbligati, e le persone vi ricorrono perché curiose di provare varie maniere di stare insieme a livello sessuale: penso per esempio allo scambio dei coniugi e al triolismo, o ambiguità sessuale.

Invece le parafilie hard (con il termine «parafilie» intendo pulsioni e interessi sessuali atipici) obbligano il soggetto a passare sempre attraverso il medesimo rituale in modo da suscitare desiderio e piacere. Un esempio può aiutarci a capire. Ho conosciuto una coppia che si era incontrata facendo «piedino» sotto il tavolo, durante una cena tra amici. Dopo quel primo inusuale approccio si sono ancora incontrati in privato: la ragazza voleva che lui risalisse la gamba per un rapporto affettivo e genitale insieme, mentre lui si è rivelato un feticista del piede, e si è soffermato solo in questa zona del corpo di lei. La ragazza, delusa, la volta dopo lo ha lasciato.

Oggi l'intimità sessuale è certamente separata dalla procreazione e, in parte, indipendente dal cuore. Personalmente ero convinto che l'uomo si sarebbe avvicinato al modello femminile e che avrebbe unito sesso e cuore. Invece è successo il contrario: molte donne hanno acquisito il comportamento dell'uomo, separando sesso e cuore. Tutti conosciamo il successo della serie televisiva Sex and thè City e la diffusione, nella sfera intima, del cosiddetto «amico di letto», figura creata per non innamorarsi. E poi la rivoluzione sessuale è stata utile soprattutto alla donna; i sex toys sono stati sdoganati e oggi sono serenamente pubblicizzati sui giornali femminili e venduti ovunque Online.

Da Cuore a Cuore

Intimità, salute, emozioni: come vivere meglio e più a lungo

Willy Pasini, Luigi Chiariello

Da due esperti di fama internazionale, tutti i segreti del cuore e i consigli per prendersene cura. In ogni senso. Il primo è un celebre psichiatra e sessuologo che ha indagato le relazioni umane, coniugando i brividi dell...

€ 16,90 € 14,37 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Luigi Chiariello

Luigi Chiariello, oltre a essere un'autorità in campo medico-scientifico, è salito alle luci della ribalta mediatica per aver operato al cuore il Papa emerito Benedetto XVI.
Leggi di più...

Willy Pasini

Willy Pasini è professore di psichiatria e di psicologia medica all'università di Ginevra e docente all'università Statale di Milano. Oltre a numerosi articoli su riviste specializzate, ha scritto libri di successo, tradotti in numerosi paesi. Da Mondadori ha pubblicato: Intimità (1990), La...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Vicini di cuore - Estratto da "Da Cuore a Cuore"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste