+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

Una comunicazione in due direzioni

di Valeria Boissier 15 giorni fa


Una comunicazione in due direzioni

Leggi un estratto dal libro "Animal Communication" di Valeria Boissier e scopri come comunicare telepaticamente con gli animali

Sono una persona fortunata, perché mi è stata data la possibilità, da sempre, di vivere insieme agli animali.

Attraverso di loro ho imparato e sto imparando talmente tanto che non li ringrazierò mai abbastanza del percorso che mi hanno dato modo di fare.

È un onore, un privilegio potere stare con loro, e condividere molti momenti della loro vita. Che cosa c’è di più bello che conquistare la fiducia di un animale, di vederlo aprirsi e fiorire?

Stai leggendo un estratto da questo libro:

Animal Communication

Imparare a comunicare telepaticamente con gli animali

Valeria Boissier

Esiste un linguaggio universale che ormai è stato dimenticato; un linguaggio comunicativo che passa attraverso immagini, suoni, emozioni e sentimenti, un linguaggio che gli animali e i bambini usano da sempre ma che noi umani adulti abbiamo...

€ 13,00 € 12,35 -5%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Indice dei contenuti:

Autorevolezza, non autorità

Se ci diamo lo spazio per entrare in armonia, in sintonia con loro, condivideranno un mondo fatto di amore, comprensione, empatia, divertimento, profondità, riflessione, sincerità, dedizione.

L’Animal communication ci dà l’opportunità di entrare ancora più in sintonia con loro. Grazie alle conversazioni, avremo modo di condurre il rapporto uomo-animale ad un livello ancora più profondo.

Gli animali continuamente parlano, si esprimono, si raccontano, ma noi non sempre sappiamo ascoltarli: dando loro la possibilità di sentirsi ascoltati, dimostreremo d’essere veramente interessati a quello che hanno da dire, e che noi umani siamo disposti a rimetterci in discussione e vogliamo il loro benessere. L’Animal communication ci apre infatti a cosa stia vivendo l’animale, evidenzia le sue difficoltà, i suoi disagi, le sue paure, certo, ma anche le sue gioie e le sue aspettative rispetto alla vita e al rapporto con i suoi amici, umani e non. Ed essendo una comunicazione bilaterale, ci permette di spiegargli cosa sta succedendo, cosa sta per succedere e via discorrendo. Per poi finire con il cercare le soluzioni per convivere nel migliore dei modi, insieme.

Una conversazione, che si sia in grado di farla direttamente o che si incarichi di questo un animal communicator, cambia il rapporto: s’instaura una nuova consapevolezza in entrambi e ce ne accorgiamo perché... ci guardano diversamente.

Il rapporto diventa più forte e solido, la fiducia aumenta, c’è maggiore intimità. Più comunichiamo, maggiore è lo scambio, e più gli animali si esprimeranno, nel bene e nel male. Con ciò intendo che più verranno ascoltati e più diranno la loro, e come in tutti i rapporti non sempre saremo d’accordo; ci sarà da scendere a compromessi per cui a volte si darà spazio ad uno e a volte all’altro.

Una cosa da non fare assolutamente è invece chiedere all’animale la sua opinione e poi non tenerla in considerazione. Il rischio è che il rapporto di fiducia si incrini.

Spesso, quando si parla del rapporto con gli animali ci riferiamo ad una relazione sbilanciata, dove la posizione dell’uomo è dominante e all’animale non è dato di esprimersi compiutamente, per paura che... “prenda il sopravvento”.

Io la penso diversamente.

Un giorno una psicologa, parlando del rapporto fra genitore e figlio, mi disse che non è questione di autorità ma di autorevolezza.

Ecco, concordo in pieno. Vale tanto per i bambini quanto per gli animali. Per creare un bel rapporto con un animale bisogna aiutarlo a crescere, ad imparare, a convivere nella nostra società, dandogli limiti e regole chiari ma anche ascoltandolo, in modo che fiorisca al meglio delle sue potenzialità.

Il tutto condito da tanto, tanto amore.

Dandogli le massime possibilità di esprimersi attraverso l’ascolto, la relazione guadagnerà in profondità e scambio, mentre schiacciandolo psicologicamente ed emotivamente il rapporto ne sarà fortemente limitato. Vogliamo creare un rapporto in cui l’animale possa crescere, pensi per conto suo e si esprima. Non vogliamo certo un robottino che fa solo quello che gli viene chiesto di fare!

La mia vita nelle sue zampe

Nella mia famiglia e’è un ottimo esempio di crescita congiunta umano-animale, è quello di mio nipote Thibault, che è non vedente, e della sua cagnolina Fiona, addestrata da Daniela Salvi per guidarlo.

Ora Fiona vive da pensionata, data l’età, la sordità e un notevole calo della vista, ma... sorpresa! Si rivela ancora una maestra di vita per Thibault: hanno entrambi scoperto un’evoluzione del loro meraviglioso rapporto, fondata sulla resilienza reciproca e sul senso dell’umorismo di entrambi!

Per cominciare, il loro rapporto è sempre stato basato sulla fiducia. In effetti, ogni volta che Thibault si faceva guidare da Fiona metteva la sua vita... nelle sue zampe!

Fiona lo ha aiutato ad affrontare meglio lo shock della cecità e i momenti difficili del quotidiano con la sua costante presenza amorevole.

Thibault e Fiona sono praticamente innamorati l’uno dell’altra, ancora oggi e passano la loro giornata insieme. Lei lo ha guidato ai suoi corsi all’università diventando famosissima nel campus, cosa che l’ha resa molto orgogliosa di sé e molto felice, perché ha sempre adorato essere al centro dell’attenzione!

Quando Thibault è stato ricoverato in ospedale per un’operazione importante, lei non si dava pace. In casa si avvicinava continuamente alla porta, un comportamento anomalo per lei, soprattutto considerato il fatto che se qualcun altro nella famiglia non stava bene, non se ne preoccupava affatto.

È quando è accaduto a Fiona di essere malata, Thibault ci si è dedicato completamente (e lo fa ancora adesso) tanto dal punto di vista fisico che da quello emotivo: la prende in braccio per fare le scale, e rimane ad ascoltarla. Un rapporto simbiotico fatto di scambio, di crescita e di grande amore.

Thibault descrive così il suo rapporto con Fiona:

«è stata addestrata a Roma da una trainer che le ha insegnato il mestiere di cane guida, il tutto rispettando lunghi periodi di gioco e relax. Appena le si metteva la pettorina da lavoro, sapeva che era l’ora di mettersi d’impegno e concentrarsi.

Mi ha guidato in Quebec durante tutti i miei studi all’università. In inverno, le strade sono dissestate per via della neve ed è molto difficile procedere con il bastone da non vedenti, mentre con lei era facile: conosceva l’itinerario per andare all’università, cosi come quello per andare nei pub, la sera.

È molto a suo agio in mezzo alla gente; è dolce, molto paziente, socievole, ma può essere anche molto gelosa. Se esco con una ragazza la sera, al mio ritorno, è facile che abbia tirato giù le lenzuola dal mio letto!

È consapevole della sua importanza nella mia vita e tiene molto al suo ruolo ma anche al posto che ha nel mio cuore: appena le tolgo la pettorina da lavoro, torna ad essere un cane “normale” e gioca, si rilassa, si lascia andare.

Senza di lei, non avrei mai fatto tutto quello che ho fatto. Alla cerimonia di laurea in Canada è salita sul palco con me e ha ricevuto, anche lei, dalla mano del Preside dell’Università, il suo meritatissimo diploma!»

Un rapporto è fatto di emozioni

Un rapporto vero è fatto di emozioni, e chi vive in stretto contatto con gli animali avrà l’opportunità di viverne tante: le proprie, e anche quelle che provano i loro amici.

Passando del tempo con loro, e condividendo la vita a trecentosessanta gradi, ci rendiamo conto che gli animali sono molto più complessi di quello che si crede, e che le loro emozioni non sono limitate alla tristezza, solitudine, gioia, amore...

C’è molta più profondità.

Basta osservarli per essere colpiti dalla loro empatia, dalla gratitudine per chi li ha salvati, e anche dal loro senso dell’umorismo. Sì, proprio così: hanno il senso dell’umorismo e anche il senso del ridicolo, e se si ride di loro, ci rimangono male, si mortificano.

Hanno stima dei loro umani, e un’immensa capacità di sentirli e di conformarsi alle loro emozioni, alle loro vite, persino facendone le spese.

Non è raro vedere che fra gli umani e i loro amici animali si siano sviluppati, per esempio, gli stessi comportamenti.

Ho un’amica che salva tutti gli animali, e fra questi ha salvato una cagnolina di nome Sole che si comporta esattamente come lei. Per esempio. Sole si fa piccola piccola, quasi trasparente, pur di fare spazio ai più bisognosi. Di lei si dice che “non si vede e non si sente”. Non disturba mai. E quando penso alla sua compagna umana, vedo una persona che non pensa mai a se stessa ma agli animali che hanno più bisogno.

Animal Communication

Imparare a comunicare telepaticamente con gli animali

Valeria Boissier

Esiste un linguaggio universale che ormai è stato dimenticato; un linguaggio comunicativo che passa attraverso immagini, suoni, emozioni e sentimenti, un linguaggio che gli animali e i bambini usano da sempre ma che noi umani adulti abbiamo...

€ 13,00 € 12,35 -5%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Valeria Boissier

Valeria Boissier si avvicina alla tecnica dell’Animal Communication quindici anni fa per via del suo cane Baloo: folgorata dai risultati, si fa istruire e formare nella tecnica da Carol Gurney, a Los Angeles, per poi diventare formatrice a sua volta. Dal 2014, tiene corsi e seminari anche...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Una comunicazione in due direzioni

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.