800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Un libro per il cambiamento - Estratto da "Lo Zen e l'Arte della Ribellione"

di Selene Calloni Williams 10 giorni fa


Un libro per il cambiamento - Estratto da "Lo Zen e l'Arte della Ribellione"

Leggi in anteprima l'introduzione del libro di Selene Calloni Williams e scopri questa metafora che riguarda tutti coloro che vogliono cambiare la propria vita

Il libro è al servizio di tutti coloro che vogliono cambiare.

Personaggi e luoghi narrativi, che vogliono essere simboli della vittoria dell’amore sulla morte e della libertà dalle leggi, dalle regole, dalle norme del mondo e della mente, dovevano, essi per primi, rompere i canoni della loro stessa narrazione, sciogliere le catene delle regole comuni con le quali gli elementi di un libro di solito si presentano e si raccontano. Così la città di Babila e il deserto che le dà forma sfuggono a ogni collocazione di spazio e tempo.

Non chiederti in che epoca puoi ambientare il libro né in che luogo geografico puoi collocare le vicende che ti vengono narrate: se solo proverai a darti una risposta, essa ti sarà confutata nel volgere di poche pagine.

Disorientare la mente è utile allo scopo che il libro si prefigge, perché, quando si parla di libertà, la mente è l’ostacolo.

Persino il linguaggio che uso nel libro vuole, a tratti, provocarti sobbalzi inattesi nei quali la mente per forza di cose si perde, così che il fuoco di una illuminata ribellione possa prendere il suo posto.

A volte, proprio allo scopo di spiazzare la tua mente, alcuni dettagli sono volutamente difformi dal resto. Per esempio: Arianna che si toglie le “mutandine bagnate” e “piscia” è un particolare che contrasta fortemente con la scelta (che pare propria di un linguaggio quasi ottocentesco) di certi pronomi, come il pronome “egli” al posto del più colloquiale “lui”.

Ma è proprio quando arriva l’inatteso - specialmente nel linguaggio - che la mente ordinaria si spegne per una frazione di secondo nella quale la forza della trasformazione può penetrare.

Dunque non leggere questo libro se vuoi restare esattamente lì dove sei e come sei, perché, che tu lo voglia o no, la fantastica storia di Arianna ti sposterà di un bel po’ da dove ti trovi.

Lo straniamento che vuole produrre il libro è intensificato anche a mezzo delle brevi introduzioni ai capitoli, nelle quali io mi rivolgo direttamente a te, chiamandoti "caro lettore".

Queste introduzioni anticipano ciò che leggerai per creare in te la sensazione del déjà vu o déjà-vécu. Anche quest’ultima - come sanno bene gli esperti di psicologia del profondo — contribuisce a sospendere il flusso dell’analisi e del giudizio mentale.

Ciò che ti chiedo è solo di affidarti alla narrazione, di lasciarti andare, lasciarti prendere e divertirti. Tutto il resto viene da sé. Come direbbe Naropa, il grande yogin e sciamano del Kalachakra Tantra; “Non produrre sforzo, non pensare, non analizzare, non riflettere: rimani nello stato naturale!”... e divertiti!

Altro espediente che uso allo scopo di aiutarti a vincere gli arconti - perché, in effetti, la battaglia descritta in questo libro è la tua battaglia - è quello di caratterizzare poco i personaggi, specialmente all'inizio della narrazione. Oh, sì, certo, lo so che una buona descrizione dei protagonisti in apertura aiuta il lettore a immaginarli e a immedesimarsi, ma non è questo ciò che io voglio faccia il mio lettore! Preferisco che tu, lettore-attore del mio libro, guardi dentro te stesso più che nelle pagine che scorri, voglio che tu stabilisca una relazione con i tuoi personaggi psichici, le forze che abitano i tuoi chakra. A tal fine volentieri ti conduco a rimanere un po’ insoddisfatto delle mie descrizioni. Questa frustrazione è una forza che voglio decisamente coltivare.

La maggior parte degli psicologi e dei filosofi che si occupa di visioni evoluzionistiche e di psicologia dell’evoluzione (voglio citare come esempio Ken Wilber) concorda con il fatto che la frustrazione è la principale forza del cambiamento. Se senti frustrazione in te in questa particolare epoca storica: coltivala!

Questa nostra epoca cosi piena di conflitti e violenze generalizzate, così condita di confusione e perdita di valori, è

il terreno più fertile che si possa immaginare per il cambiamento e la nascita di un nuovo mondo e di un nuovo uomo.

A me piace definire homo imaginalis la creatura che vedo affacciarsi all'orlo del precipizio in cui il vecchio, il comune, l’abituale sta lentamente, ma inesorabilmente, precipitando. L'homo imaginalis si distingue dall'homo materialis comunis per la sua enorme capacità di visione, per la sua abilità di riconoscere l’esistenza come sogno, impressione, immaginazione o proiezione della sua stessa anima e per la forza di assumersi la piena responsabilità di tutti gli eventi e le emozioni che egli sperimenta, sottraendosi in questo modo al ruolo di vittima che l'homo materialis ha esercitato per innumerevoli secoli.

L'homo imaginalis è il sognatore del sogno, e nel suo sogno egli è totalmente libero dagli arconti: le norme, le leggi e le regole del vecchio mondo.

Leggendo questo libro non avrai il tempo di abituarti ai temi che si rincorrono, alle descrizioni e spiegazioni che si susseguono, perché sarai sempre incalzato da qualcosa di nuovo. E questo soprattutto che accenderà in te il fuoco propulsivo del cambiamento, distogliendoti da una comfort zone che diversamente non saresti mai disposto a lasciare.

Anche i nuclei narrativi si fanno innumerevoli, mano a mano che le pagine del libro scorrono, ma poiché essi si riflettono gli uni negli altri, come “le perle della rete di Indra”, rimangono solo abbozzati nelle descrizioni per lasciare libero spazio all'immaginazione di chi legge, la quale, come avviene in una seduta di ipnosi regressiva, o in una meditazione guidata, può riempire il vuoto descrittivo senza sforzo, per libera associazione.

Nell'epoca della cultura-spettacolo, in cui all'individuo è chiesto di essere spettatore passivo e homo consumens, ho voluto provare a scrivere un libro che potesse rendere il lettore attivo protagonista, scrittore a sua volta, stimolato a figurarsi lo svolgersi dei vari nuclei narrativi appena suggeriti, rispettosamente sussurrati.

È proprio così, svolgendo un ruolo attivo, seppur divertito, sorpreso e privo di sforzo, che sarai, se io vorrai, in grado di cambiare te stesso mentre seguirai la trasformazione dei personaggi del racconto.

La metafora narrativa, dunque, non sarà che il mezzo dell'avventura della tua coscienza, la quale esplorerà territori al di fuori della mappa del reale conosciuta: i territori degli outsider, degli sciamani e dei poeti. Lasciati trasportare, sospendendo il senso del giudizio comune e della logica analitica! Avrai modo, se vorrai, di ritrovare la tua mente alla fine del libro; essa non se ne andrà mai da te in via definitiva.

Ma, se veramente ti immergerai nelle pagine della fantastica avventura di Arianna e ti lascerai trasportare, quella mente che ritroverai alla fine del racconto avrà altro colore, altra consistenza e respiro. Allora scoprirai che le leggi del mondo, proprio come la principessa prigioniera nella torre, non attendono altro che una tua adesione incondizionata all'avventura per liberarsi da se stesse.

Tutto il tuo mondo non attende altro che la tua ribellione. Ribellarsi è il più potente e decisivo, incondizionato atto d’amore che un individuo possa compiere.

Leggi il libro, divertiti, stupisciti e... lascialo lavorare!

Possiamo farcela!

Lo Zen e l'Arte della Ribellione

A bordo di un sidecar nella fantastica storia di Arianna

Selene Calloni Williams

Non un romanzo, ma una scossa piacevole e simultaneamente efficace. Un libro che mette insieme formazione interiore, stupore e divertimento per dare un aiuto a tutti coloro che vogliono cambiare. Il nuovo libro di Selene...

€ 16,50 € 14,03 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Selene Calloni Williams

Scrittrice, viaggiatrice e documentarista, Selene Calloni Williams è autrice di numerosi libri e documentari a tema psicologia ed ecologia profonda, sciamanismo, yoga, filosofia e antropologia. La sua peculiarità e risorsa è poter spaziare da Oriente ad Occidente, grazie al...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Un libro per il cambiamento - Estratto da "Lo Zen e l'Arte della Ribellione"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste