Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Succhi verdi fatti in casa - "Guida Pratica al Cibo per la salute delle Ossa"

di Annemarie Colbin 2 anni fa



Leggi in anteprima un brano estratto dal libro della dott.ssa Colbin "Guida Pratica al Cibo per la salute delle Ossa"

A volte è difficile consumare adeguate quantità di verdure: magari non ne abbiamo tempo o voglia di cucinarle o magari mangiamo spesso fuori e le opzioni di menu sono scarse e poco entusiasmanti.

Le due ricette che seguono vi forniscono tutti i nutrienti delle verdure e sono facili da preparare e consumare; inoltre sono ricche di minerali traccia.

Se non mangiate abbastanza verdura, ma volete fare qualcosa per le vostre ossa, questa è la soluzione perfetta.

Per di più non avrete bisogno di una costosa centrifuga o altri attrezzi da cucina: vi basterà un semplice frullatore.

Succo verde 1

Questa è la mia versione personale di una sana abitudine quotidiana attuata da Nina Merer (citata nel Capitolo 9) per rinforzare le ossa.

L’ideale è scegliere solo prodotti biologici sia per il contenuto di nutrienti che per il gusto. Potete variarla come più vi piace, ad esempio aggiungendo mezza mela, un paio di fettine di zenzero o uno spicchio di aglio.

Ingredienti per 8 tazze circa

  • 1 carota tagliata grossolanamente
  • 1 cespo piccolo di lattuga romana privata della base dura
  • 2 mazzi grandi di prezzemolo lavati di cui sminuzzerete solo le foglie
  • 1 costa di sedano tagliata grossolanamente
  • 1,5 l di acqua
  • 250 ml di succo d’arancia fresco (facoltativo)
  • 8 cucchiaini di olio di semi di lino

Preparazione

Lavorate in diverse fasi carota, lattuga, prezzemolo e il sedano in un frullatore riempiendolo per metà e aggiungendo circa mezza tazza d’acqua per volta. Quando avrà assunto una consistenza cremosa trasferite il tutto in una ciotola capiente mescolando bene. Versate il succo d’arancia.

Appena prima di servire aggiungete un cucchiaino di olio di semi di lino per porzione.

Potete berne 1-2 tazze al giorno. Conservatela in frigorifero in un contenitore sottovuoto per 3 giorni massimo.

Succo verde 2

È una centrifuga facile e veloce da preparare con un semplice frullatore: è un ottimo modo per cominciare la giornata.

Il dottor Rudolph Ballentine autore di Radical Healing (Ballentine & Funk, 2000) sostiene che il coriandolo sia un chelante naturale, cioè in grado di rimuovere minerali tossici dall’organismo, e ne consiglia il consumo di circa ½ tazza al giorno.

Così come per altre centrifughe, anche questa può essere variata a gradimento: ad esempio potete aggiungere dell’avocado, sedano, rucola o altre verdure.

Ingredienti per 1 porzione

  • 1 spicchio d’aglio pelato
  • 500 g di foglie di insalata lavate
  • ½ tazza di prezzemolo o coriandolo imbustato
  • 1 cucchiaio di succo di limone fresco o 50 ml di succo d’arancia fresco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 400 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di semi di lino macinati

Preparazione

A frullatore acceso versatevi dentro l’aglio usando la piccola apertura in alto. Aggiungete gli altri ingredienti, chiudete e frullate per un paio di minuti finché non sarà tutto ben amalgamato. Bevete immediatamente.

Lasciandolo a riposo vedrete che gli ingredienti si separeranno ma basterà mescolare nuovamente e bere.


Annemarie Colbin, nata in Olanda da padre ungherese e madre olandese, emigrò con i genitori in Argentina dopo la seconda guerra mondiale. L'influenza della sua famiglia la spinse a divenire vegetariana e a studiare gli effetti del cibo sulla salute. Nel 1961 si trasferì negli Stati Uniti,...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Prodotti consigliati

Non ci sono ancora commenti su Succhi verdi fatti in casa - "Guida Pratica al Cibo per la salute delle Ossa"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste