+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Siamo responsabili di ciò che viene capito - Estratto da "Il Codice Segreto del Linguaggio"

di Paolo Borzacchiello 5 mesi fa


Siamo responsabili di ciò che viene capito - Estratto da "Il Codice Segreto del Linguaggio"

Leggi l'introduzione del libro di Paolo Borzacchiello e scopri i segreti per comunicare in modo perfetto in pochi semplici passi

C’è un problema, e grosso: quando comunichiamo, i risultati del processo sono visibili solo dopo che questo si è concluso. E, nel frattempo, potremmo perdere clienti, tempo, soldi. Del resto, sembra abbastanza ovvio. Chi può sapere in anticipo che tipo di risultato produrrà la nostra e-mail, quanti clic otterrà il nostro post o quante condivisioni otterremo con il nostro ultimo blog? Allo stato dei fatti nessuno. Bisogna aspettare.

Stai leggendo un estratto da questo libro:

Il Codice Segreto del Linguaggio

Come affinare l’intelligenza linguistica e costruire la comunicazione perfetta in 10 passi

Paolo Borzacchiello

(2)

Questo libro ti rivelerà il codice universale della comunicazione, la chiave di volta per realizzare sistematicamente il tipo di comunicazione che hai sempre sognato di ottenere. Oggi non è più sufficiente avere una buona...

€ 22,00 € 18,70 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

La questione fondamentale di cui occuparci subito, imprescindibile, è che comunichiamo tutti i giorni, decine di volte al giorno; via e-mail, attraverso i social, con i nostri siti Internet. Si tratta di comunicazioni rivolte alle persone che lavorano con noi, a clienti specifici o, ancora, a pubblici che possono essere vastissimi. A volte lo facciamo gratis, a volte investiamo somme di denaro: la cosa che desideriamo, in ogni caso, è che la nostra comunicazione vada a buon fine.

Assistiamo alla pubblicazione quotidiana di miliardi (e non è un’eufemismo) di contenuti, fra social e blog. La maggior parte di questi riceve una visibilità scarsa o nulla, oppure totalizza like che non si convertono in vendite. E, come recita un celebre adagio, likes don't pay bills, sales do (i like non pagano i conti, le vendite sì). La stessa cosa vale per le conversioni sui siti Internet e per le e-mail promozionali cui gli uffici marketing dedicano tante energie.

Persino lo storytelling è in crisi; a parte il fatto che tutti parlano di storytelling e che pochissimi sanno che cosa si intende davvero le parole sbagliate o se si utilizza una metafora poco adatta alla categoria di persone cui ci rivolgiamo. La metafora “natura”, con tutto il vocabolario a essa collegato, potrebbe essere poco pertinente per un pubblico tecnologico, così come la metafora “cambiare marcia”, tipica del mondo automobilistico, potrebbe rivelarsi una scelta davvero infelice in una storia destinata ad amanti della natura che devono acquistare il loro prossimo kit da campeggio!

Se, una volta, sarebbe stato sufficiente avere una buona idea per sperare di arrivare al cuore di chi ci ascolta, oggi non è più così. Oggi la comunicazione deve essere perfetta: sbagliare una campagna social, ad esempio, oltre a costare all’azienda o al professionista fior di soldi, spreca irrimediabilmente la famosa prima impressione. Servono idee, naturalmente, e servono le parole giuste, nel giusto ordine, per poterle raccontare.

Type Token Ratio. Asse diastratico della comunicazione. Inferenze semantiche. Neurosemantica. Linguaggio metaforico. Neurolinguistica applicata ai tre cervelli. O padroneggiamo in modo eccellente questi concetti, oppure potremmo essere in procinto di perdere tempo, clienti e denaro.

Sarebbe bello potersi dotare di un manuale, magico e speciale, in grado di fornire il codice segreto universale della comunicazione umana. Un codice che potrebbe funzionare in qualsiasi contesto comunicativo, dalla e-mail al post su Facebook, dalla campagna marketing da un milione di euro alla riunione con il team vendite, dal messaggio inviato via Telegram alla landing page del tuo sito Internet. Un codice del genere sarebbe la pietra filosofale per chiunque si occupi di business: manager, liberi professionisti, uomini e donne del marketing, professionisti delle vendite, social media manager, blogger e storyreller. Un codice del genere, che finora nessuno ha mai realizzato, permetterebbe a tutti di conoscere in anticipo gli esiti della loro comunicazione. E permetterebbe a tutte queste persone di scrivere, rapidamente e senza sprechi di risorse, il post che converte, la e-mail che tutti leggono, il discorso che infiamma gli animi.

Ebbene, un manuale del genere adesso esiste. Rivelerà il codice universale della comunicazione, la chiave di volta per realizzare sistematicamente il tipo di comunicazione che avete sempre sognato di ottenere. Usare il codice è facile. Continuate a leggere e scoprirete come fare.

Pagina dopo pagina, troverete un’esauriente spiegazione dei dieci principi che ho codificato nel corso dei miei quasi vent’ anni di esperienza: come venditore, come studioso, come consulente, come padre, come trainer.

Qui, voglio farvi un regalo in anticipo, che sono certo apprezzerete: un decalogo ispirato al codice di cui tra poco inizierete a scoprire i misteri, un vademecum da tenere sempre a portata di scrivania e al quale rivolgersi prima di premere il tasto “invio” sulla tastiera del computer o del vostro smartphone, una speciale polizza assicurativa contro i danni derivati da uso improprio del linguaggio (avete presente le frasi che spesso si dicono quando ormai la frittata è fatta, come “non intendevo questo”, “ma io volevo dire quest’altro”, “tu avresti dovuto capire quest’altro ancora”? Ecco).

Un’ultima considerazione, prima del decalogo: gira ancora sui social una scena tratta da un famoso film che ha visto protagonista il compianto Massimo Troisi. In questa scena, lui pronuncia la fatidica frase: “Io sono responsabile solo di quello che dico, non di quello che capite”. Ebbene, no. Si tratta di una delle frasi peggiori che si possono immaginare, soprattutto per chi vuole comunicare in modo efficace. Siamo responsabili di quello che capiscono, e questo è quanto. Ci possono essere eccezioni (ci sono persone con le quali nessuna tecnica funziona, è indubbio), ma la sostanza è questa: se volete diventare davvero bravi con le parole, dovete assumervi la responsabilità di quanto dite e scrivete. Tutto qui.

Lasciamo la frase di Troisi a chi preferisce scaricare la responsabilità sugli altri e continuare a lagnarsi della propria sorte. A noi interessa raggiungere la vetta, che gli altri continuino a razzolare altrove.

Il decalogo della comunicazione perfetta

  1. Usa le parole giuste, nel giusto ordine: contano le parole che dici e conta la sequenza in cui le dici. Perciò, prima di parlare o scrivere, pensaci. Poi, pensaci ancora.
  2. Parla pulito, e il mondo ti amerà: evita le parole brutte, le persone amano chi le fa star bene. Anche con il linguaggio.
  3. Parla come mangiano: usa le metafore preferite da chi ti ascolta e avrai accesso al suo cuore!
  4. Vai subito al sodo: sii breve, chiaro, essenziale. Il cervello pensa in fretta e in fretta decide: arriva al cuore del discorso in poche parole e lui te ne sarà eternamente grato!
  5. Usa il cervello: nel senso letterale del termine, il cervello umano adora alcune specifiche sequenze linguistiche. Imparale, usale, divertiti!
  6. Dillo con una storia: le buone idee, da sole, non vanno da nessuna parte. Serve sempre una storia che le accompagni. Dimentica i dati e parla alla pancia di chi ti ascolta: sarai ricompensato con il suo amore eterno.
  7. Ingaggiali, seducili, convincili: il cervello umano ha le sue ragioni, che la ragione non conosce. Con le parole giuste, puoi ottenere tutto quello che vuoi. Usale con prudenza.
  8. Hackera il cervello di chi ti legge: se conosci le regole, vinci. Usa i software mentali più appropriati e otterrai sempre il risultato che desideri!
  9. Ricorda che anche l'occhio vuole la sua parte: font, interlinea, emoticon sono la ciliegina sulla tua meravigliosa torta. Divertiti a rendere la tua comunicazione attraente, interessante e... sexy!
  10. Fai fare loro qualcosa, qualsiasi cosa, purché agiscano: ogni volta che parli o scrivi qualcosa deve succedere. O parli per ottenere un risultato o taci.

Il Codice Segreto del Linguaggio

Come affinare l’intelligenza linguistica e costruire la comunicazione perfetta in 10 passi

Paolo Borzacchiello

(2)

Questo libro ti rivelerà il codice universale della comunicazione, la chiave di volta per realizzare sistematicamente il tipo di comunicazione che hai sempre sognato di ottenere. Oggi non è più sufficiente avere una buona...

€ 22,00 € 18,70 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Paolo Borzacchiello

Paolo Borzacchiello è coach professionista e trainer. Ha perfezionato la sua preparazione in leadership, tecniche di vendita e di retorica con la società americana Futus Corporation e ha conseguito una certificazione di Master Pratictioner in PNL (Programmazione Neurolinguistica) presso la...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Siamo responsabili di ciò che viene capito - Estratto da "Il Codice Segreto del Linguaggio"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.