800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Quali ritmi segue la nostra vita?

di Li Wu 7 mesi fa


Quali ritmi segue la nostra vita?

Estratto dal libro "L'orologio degli organi"

Indice dei contenuti:

Vivere con l'orologio cinese degli organi

Secondo la visione della medicina tradizionale cinese, ogni essere umano è inscindibilmente inserito nei processi cosmici e nelle loro leggi.

Come tutte le piante e le creature viventi crescono, si sviluppano e sfioriscono in base al ritmo della natura, anche l'uomo, nonostante tutte le conquiste del mondo moderno, le scoperte scientifiche e una concezione del mondo apparentemente illuminata, è soggetto al ritmo delle stagioni, delle fasi lunari e solari, del giorno e della notte.

Deve quindi orientare la propria vita in base agli astri e agli influssi atmosferici e ambientali, e sottostà ai limiti impostigli dal suo ciclo vitale individuale, le cui coordinate possono essere spostate ma non eliminate.

Il caro prezzo della nostra civiltà: quando la vita diventa squilibrata

Chi si ribella a queste leggi superiori e depreda la natura e l'ambiente invece di vivere in armonia con essi, danneggia il sottile equilibrio del proprio organismo e del microcosmo che vi risiede.

Chi segue un orologio che va contro i processi naturali, a lungo andare nuoce alla propria salute fisica, mentale e psichica. E chi deve fare i turni esposto alla luce artificiale o fa le ore piccole e si alza quando è buio o va a letto quando spuntano i primi raggi di sole, ben presto riceverà qualche messaggio dal proprio corpo.

Prima o poi dovrà combattere contro stanchezza cronica, instabilità ed esaurimento, come pure contro svariati problemi di salute. Segni di logoramento e processi di invecchiamento faranno la loro comparsa prima del tempo, lasciando tracce sul corpo e nella psiche.

Da esami condotti sui turnisti è per esempio emerso che un persistente disturbo del ritmo giorno-notte rende cagionevoli, e si è riscontrato perfino un aumento delle malattie oncologiche.

Il bioritmo regola i processi metabolici

Il ritmo biologico a cui ubbidisce il nostro organismo si manifesta in modi molteplici. Non solo, il nostro sonno naturale si basa su reazioni regolate da processi metabolici.

Affinché durante la notte l'organismo possa rigenerarsi, quasi tutti i sistemi viaggiano a regime ridotto: i tempi di reazione rallentano, la curva dell'attenzione diminuisce e la temperatura corporea si abbassa fino a raggiungere il minimo. Nel caso di attività che richiedono una grande concentrazione, il rischio di errore è molto elevato.

Con l'abbassamento della temperatura corporea ci prepariamo al sonno. Gli stimoli luminosi percepiti nel nucleo soprachiasmatico (l'area nucleare situata nell'ipotalamo, al di sopra del chiasma ottico) vengono trasmessi alla ghiandola pineale nel diencefalo e contribuiscono al rilascio della melatonina, l'ormone del sonno.

Anche la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca sono legate a determinati ritmi e variano a seconda dell'ora del giorno: il battito cardiaco, la frequenza respiratoria e la pressione sanguigna si abbassano fino ai valori minimi di notte, si innalzano di giorno e nel pomeriggio raggiungono un altro picco.

La nostra giornata è caratterizzata da continui alti e bassi, durante i quali tutti gli organi evidenziano fasi alterne di bassa ed elevata attività. 

Quando l'orologio interno va fuori tempo

I molteplici influssi ai quali siamo sottoposti al giorno d'oggi, gli obblighi a cui dobbiamo ottemperare sia nella vita lavorativa che in quella privata, spesso addirittura senza rendercene conto, ci allontanano sempre più dal nostro ritmo naturale.

Perfino se teniamo testa alla pressione crescente, ci sentiamo comunque costretti e condizionati dall'esterno, nonostante siamo noi a progettare uno svolgimento della giornata che a quanto pare non conosce routine e regole. Schiacciati in una fitta agenda di impegni che non ci lasciano quasi più respirare, corriamo da un punto all'altro del programma, chiedendoci con irritazione com'è che non c'è mai abbastanza tempo.

Occupati a guardare più o meno freneticamente la lancetta dei secondi del nostro orologio, ci siamo dimenticati di prestare ascolto all'orologio interno e abbiamo disimparato a interpretare i segnali che il corpo ci invia.

Invece di rigenerarci in mezzo alla natura, di lasciar andare lo stress quotidiano e riprendere fiato nel vero senso della parola, stiamo seduti tutto il giorno in ambienti riscaldati e climatizzati, senza quasi mai schiodarci dalla sedia. Tutto il nostro movimento si riduce al percorso dalla scrivania alla stampante o, nel migliore dei casi, fino al cucinino per bere un caffè. E di sera piombiamo in uno stato letargico sul divano davanti alla TV.

E il peggio deve ancora arrivare

Sovrappeso, ipertensione e disturbi cardiocircolatori sono le conseguenze di questo stile di vita sganciato dal ritmo naturale.

A causa di un ritmo del sonno costantemente interrotto o disturbato, molte persone si trovano a lottare anche contro l'insonnia cronica: sono in continuazione sotto stress e fin dal mattino si sentono spompate ed esauste.

Non di rado sopravviene una serie di disturbi psicosomatici e anche psichici.

Tratto dal libro:

L'Orologio degli Organi

Vivi al ritmo della medicina tradizionale cinese

Li Wu

In questo manuale, Li Wu spiega a quali organi sono riconducibili i disturbi che compaiono in determinate ore del giorno, quali sono gli orari in cui le cure risultano più efficaci e quali sono i momenti migliori per le fasi di lavoro o di riposo.

Solo riallineando la nostra vita quotidiana ai nostri naturali bisogni e vivendo in maniera consapevole e in armonia con il nostro orologio degli organi potremo recuperare il bioritmo naturale, uno dei principali presupposti per un'esistenza all'insegna del benessere, della salute e soprattutto della contentezza.

Vai alla scheda

Ti consigliamo...


Li Wu è dottore in medicina tradizionale cinese (MTC). In Germania ha studiato psicologia e germanistica all’università di Passau. Inoltre è maestro di Qi Gong, professore di MTC all’università dello Yunnan e professore di medicina orientale-occidentale all’università di San...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Quali ritmi segue la nostra vita?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste