800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Pillole di naturopatia: Ci vuole un fisico bestiale...

di Roberto Beghini 4 mesi fa


Pillole di naturopatia: Ci vuole un fisico bestiale...

Rileggendo alcuni miei appunti sulle tossine, mi è venuta in mente una vecchia canzone di Luca Carboni: “Ci vuole un fisico bestiale”. Infatti, per far fronte alla moltitudine di tossine alle quali siamo esposti ogni giorno, che mettono a dura prova il sistema immunitario e l’intero organismo con i problemi che ne conseguono, bisogna averlo davvero un fisico pazzesco o “bestiale”.

Per fortuna i nostri filtri biologici (fegato, reni, intestino, pelle, polmoni) riescono a smaltire ed espellere queste sostanze, a meno che non siano particolarmente tossiche ( vedi i metalli pesanti quali alluminio, cadmio, piombo, mercurio) o presenti in quantità eccessiva.

Anche lo stress prolungato sviluppa elementi nocivi come i radicali liberi, per cui è molto importante imparare a gestirlo.

Indice dei contenuti:

Psicotossine e FK

Le psicotossine - che definisco Frequenze Killer (FK) - sono input disarmonici, informazioni di carattere distruttivo -che rimangono memorizzate nei tessuti - nonché input emozionali negativi riscontrabili nell'inconscio, la parte più recondita dell'iceberg che rappresenta la nostra mente. Perciò è essenziale non solo pulirsi fisicamente, ma anche mentalmente ed energeticamente.

A questo scopo un metodo interessante è Ho'oponopono, in cui la ripetizione di poche e precise parole con alta vibrazione positiva -"Grazie, Scusa, Mi Dispiace, Ti Amo"- sono in grado di disattivare/cancellare queste disarmonie.

Inoltre possiamo integrare tecniche di autoaffermazione, meditazione, autoipnosi, visualizzazione, tapping con EFT (Emotional Freedom Technique), mantra, preghiere e soprattutto igiene di pensiero, poiché attraverso l'elaborazione costruttiva di pensieri ed emozioni la salute può avere un miglioramento significativo.

Siamo circondati da sostanze tossiche

Alimenti

Secondo i principi della naturopatia, la tossiemia è la causa della maggior parte delle cosiddette malattie, le quali in realtà non sono altro che sintomi.

Ma dove si celano queste tossine, e in che modo mettono a rischio la nostra salute?

La maggior parte delle persone basa la propria alimentazione su cibi raffinati, devitali e artefatti come pane, pasta, farina, riso e zucchero bianchi e derivati, oltre a consumare alimenti che contengono grassi saturi e oli idrogenati. Per rincarare la dose purtroppo non si consumano abbastanza verdure, leguminose e frutta fresca, che forniscono fibre, antiossidanti ed enzimi, necessari per mantenersi in buona salute. Questo tipo di alimentazione crea i presupposti della malattia (vedi ad esempio diabete e problemi cardiocircolatori).

Se non sono di provenienza biologica, frutta, verdura, cereali e prodotti da forno contengono pesticidi, diserbanti (come il glifosato) e metalli pesanti. Lo stesso vale per le carni provenienti da allevamenti intensivi e i relativi sottoprodotti come uova e latticini, nei quali si trovano significative tracce di farmaci, antibiotici e ormoni.

L’acqua del rubinetto contiene cloro, anch’esso tossico, ed eventuali residui di metalli pesanti.

Il cloro viene assorbito dalla pelle anche facendo la doccia o il bagno.

Cosmetici, detersivi, tessuti e mobilia

Le creme solari ‘tradizionali’ contengono elementi chimici, che una volta spalmate sul corpo vanno a finire direttamente nel torrente sanguigno. Il che fa sorgere l’interrogativo se le malattie tumorali della pelle siano causate dall'eccessiva esposizione solare o anche dalle sostanze chimiche contenute nelle creme protettive.

Poi ci sono i prodotti di bellezza, per l'igiene personale e per la pulizia della casa. Normalmente si pensa che questi prodotti siano sicuri, essendo in commercio. Ma anche le sigarette si vendono tranquillamente.....

Quando si entra da un parrucchiere per signora si avverte subito un odore particolare: è sprigionato dalle sostanze chimiche contenute nei vari prodotti come le tinte. Tutto ciò che percepiamo con l’olfatto è già inalato, quindi per inalazione e per contatto la chimica fa il suo sporco gioco sul nostro povero organismo. Ed ecco altre tossine che entrano.

Nemmeno mobili, tessuti e capi di abbigliamento sono esenti da sostanze tossiche, in particolare contengono formaldeide, definita uno dei cancerogeni più letali per l'uomo da Legambiente e l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (AIRC). Il rilascio di questa sostanza nell'aria è progressivo, in altissime percentuali all’inizio, ma per fortuna diminuisce col tempo.

Se a tutto ciò sommiamo l'inquinamento atmosferico e le radiazioni di onde elettromagnetiche provenienti dagli elettrodomestici ed in particolare da cellulari, cordless, wi-fi, ripetitori, forni a microonde, capirete perché la canzone “Ci vuole un fisico bestiale” calza alla perfezione in questo contesto.

Sostanze odontoiatriche

Tutti i materiali odontoiatrici contengono elementi più o meno tossici (tra cui anche la formaldeide). C'è ancora qualche dentista che si ostina ad impiegare le amalgame per le otturazioni, sottovalutando completamente il pericolo e sostenendo che c'è molto più mercurio nei pesci e nello smog. Bene, allora continuiamo a metterlo anche nei denti, proprio nella zona vicino al cervello!....

I vapori di mercurio rilasciati durante la rimozione delle otturazioni in amalgama sono pericolosi non solo per il paziente, ma anche per il dentista e l’assistente Per questo motivo è di vitale importanza che la bonifica sia eseguita da odontoiatri attrezzati.

Il mercurio assorbito dall'organismo viene trasformato in metilmercurio organico per via di un particolare batterio, lo Streptococcus mutans, divenendo così particolarmente citotossico, soprattutto per il sistema nervoso (i metalli pesanti sono neurotossici).

Gli effetti non sono necessariamente subitanei, ma si vedono nel tempo. Alcune tra le problematiche che ne possono conseguire sono stanchezza cronica, fibromialgia, depressione, sclerosi multipla e infertilità.

"Non toccate le amalgame con le dita!" veniva ripetuto agli studenti della Facoltà di Chirurgia Dentaria in Francia, tra cui il Dottor Bernard Montain, odontoiatra francese divenuto poi esperto sulla tossicità delle amalgame. E, siccome questo materiale tossico non lo si doveva toccare, Montain non si capacitava di come fosse possibile metterlo addirittura in bocca ai pazienti.

Significativo fu il suo incontro col medico olistico Charles de Beaulieu, il quale già negli anni Sessanta fu pioniere e ricercatore sulla relazione tra le malattie autoimmuni e i componenti tossici contenuti nelle otturazioni in amalgama.

I filtri biologici messi a dura prova

In realtà noi non abbiamo un fisico bestiale, ma un corpo che cerca di proteggersi e difendersi come può, e la malattia è il risultato di questa difesa. In altre parole l’organismo cerca di compensare in qualche modo, anche a discapito della salute. Le eccessive tossine costringono i nostri emuntori a svolgere un superlavoro, rischiando sovente di andare in “crash”, cioè di ammalarsi.

L’incongruenza è intervenire massicciamente con l’assunzione di farmaci chimici, ingerendo quindi altre sostanze tossiche. Ma com’è possibile curare e guarire una malattia generata da tossine assumendone altre?

Mi riferisco chiaramente all’abuso di farmaci. Infatti, questi, se usati in modo più cauto e consapevole, magari per un periodo di tempo limitato, per emergenze o patologie particolari, rendono un servizio prezioso.

La capacità di autoguarigione

Non dobbiamo dimenticarci della VIS MEDICATRIX NATURAE, la nostra capacità di autoguarigione. Questa sarà tanto più efficiente quanto più ci riguarderemo, tratteremo e vorremo bene tramite una corretta alimentazione, pensieri e stile di vita sani.

L’organismo va depurato, non intossicato, il sistema immunitario va rinforzato, non indebolito. Bisogna essere obiettivi: i farmaci non guariscono, tengono solo a bada i sintomi, con effetti collaterali annessi e connessi (patologie iatrogene). E ritorno a sottolineare che la difesa e la prevenzione più efficace e potente contro le malattie, e anche contro il cancro, è un sistema immunitario efficiente.

Attualmente in campo oncologico ci sono medici all’avanguardia, che stanno avendo ottimi esiti impiegando strategie che incrementano al massimo le nostre difese naturali. Nel contempo prescrivono meno farmaci chimici e meno radiazioni.

Come difenderci

Qui di seguito alcuni suggerimenti strategici per difenderci dalle sostanze tossiche:

  • Consapevolezza e informazione sui prodotti chimici che usiamo nel quotidiano.
  • Conoscenza dell’importanza del meccanismo di filtraggio e depurazione del nostro organismo, dei suoi limiti e dei suoi punti di forza.
  • Depurazione, disintossicazione e drenaggio (vi sono molte ottime tecniche).
  • Assunzione di sufficiente acqua naturale, soprattutto in mattinata.
  • Consumo di alimenti e prodotti biologici, biodinamici o perlomeno a lotta integrata.
  • Impiego di nutraceutici e integratori atti a proteggere e disintossicare i filtri biologici e a rinforzare il sistema immunitario, quali vitamina C, magnesio e fitoterapici specifici tra cui Cardo mariano e Aloe Arborescens.
  • Esercizio fisico.
  • Sudorazione: il metodo migliore per espellere le tossine, anche le più tossiche come il mercurio.
  • Pensiero sano, costruttivo, positivo e digiuno dalla cronaca.

Concludendo

Sono convinto che, se si attuasse un'attenta prevenzione secondo i canoni naturopatici, determinate patologie non si presenterebbero, nonostante le predisposizioni genetiche.

Ritengo importante responsabilizzarsi verso uno stile di vita migliore, e comprendere che non è la sventura o il caso a far nascere la malattia, ma che sovente, purtroppo, siamo noi stessi gli artefici della nostra cattiva salute e di ciò che ci accade. L'organismo è suscettibile all’immissione di elementi bio-incompatibili, e quindi, per poter funzionare al meglio, necessita di nutrienti di alta qualità e biodisponibilità, oltre ad input armoniosi e positivi.

Non possiamo introdurre nel nostro organismo tutto ciò che vogliamo senza riscontrare effetti collaterali, nè ascoltare, osservare e assorbire input negativi e distruttivi senza venirne influenzati.

Dobbiamo amare il nostro corpo e il nostro essere, ed essere grati per il meraviglioso lavoro che compie quotidianamente. Ogni singola cellula lavora per noi senza sosta. Ricambiamo questo amore alimentandoci con cibo sano e pensieri costruttivi.

Ti consigliamo...


Cura i Tuoi Denti in Modo Naturale - Libro

(48)

€ 9,78 € 11,50 (15%)

Etichette: Istruzioni per l'Uso - Libro

(1)

€ 10,20 € 12,00 (15%)

Ho'oponopono - Cambia la tua Vita ora - DVD

(1)

€ 16,58 € 19,50 (15%)

Ho-oponopono e EFT - Libro

(9)

€ 14,37 € 16,90 (15%)

Il Trucco c'è e si Vede - Libro

(4)

€ 12,75 € 15,00 (15%)

EFT - Energia Vitale - 2 CD

€ 82,45 € 97,00 (15%)

Ho'Oponopono - La Pace Comincia da Te - Libro

(111)

€ 14,37 € 16,90 (15%)

Gli Additivi Alimentari

€ 10,97 € 12,90 (15%)

Il Grande Libro di Ho'Oponopono - Libro

(11)

€ 10,12 € 11,90 (15%)

Meditazione Ho'oponopono - CD

(4)

€ 17,00 € 20,00 (15%)

Quello che le Etichette non Dicono - Libro

(1)

€ 11,82 € 13,90 (15%)


Roberto Beghini

Roberto Beghini è naturopata e ricercatore nel campo delle energie sottili. Si interessa, insieme alla moglie Marina Dioguardi, di medicina naturale e naturopatia da circa 30 anni. Ha studiato e sperimentato diverse scuole di nutrizione e attualmente sta sostenendo l'approccio nutritariano...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Pillole di naturopatia: Ci vuole un fisico bestiale...

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste