+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Perché scrivere questo libro - Estratto da "Il Potere delle Mappe Mentali nella Gestione Aziendale"

di Matteo Salvo 6 mesi fa


Perché scrivere questo libro - Estratto da "Il Potere delle Mappe Mentali nella Gestione Aziendale"

Leggi in anteprima l'introduzione del libro di Matteo Salvo e scopri come utilizzare questo metodo innovativo per portare la tua azienda al successo

Voglio cominciare con la parola più importante di tutte: grazie. Grazie per avere acquistato questo libro, grazie per aver trovato il tempo di leggerlo. Ci tengo a ringraziarti, perché leggendo queste pagine contribuirai alla diffusione di uno strumento estremamente potente: le Mappe Mentali. Se avrai la determinazione e la costanza di andare fino in fondo, ti garantisco che otterrai risultati che andranno molto al di là di qualunque tua aspettativa. Alla fine del libro, sarai tu stesso a ringraziarti per la costanza e gli sforzi che avrai compiuto per mettere in pratica le nozioni acquisite.

Per raggiungere questo obiettivo, è importante che tu utilizzi al meglio questo libro. Per riuscirci, in questa breve introduzione ti svelerò la struttura del manuale, in modo che la tua lettura sia strategica ed efficace.

Prima, però, permettimi una piccola premessa. Ho scritto diversi libri sulle tecniche di apprendimento, ma quello che hai tra le mani è completamente diverso, così come lo è anche dai manuali che puoi trovare in libreria. In queste pagine non mi limiterò a trasferirti concetti e strumenti per l’utilizzo delle Mappe Mentali, né ti spiegherò solo cosa voglia dire applicare questo tool al mondo delle imprese. Andremo oltre: scopriremo alcune importanti strategie da seguire per far crescere un’impresa nel suo complesso.

Ecco perché quello che hai tra le mani non è solamente un libro sullo sviluppo personale, ma è principalmente uno strumento di crescita professionale. Se seguirai il percorso con attenzione, sarai capace di applicare i contenuti di questo libro alla tua realtà aziendale, sia essa una piccola impresa a conduzione familiare o un’organizzazione con migliaia di dipendenti.

In queste pagine non ti parlerò di motivazione, né proverò a convincerti che puoi fare l’impossibile. Ho semplicemente scelto di mettere a tua disposizione tutte le strategie che diverse realtà aziendali - che ho conosciuto e seguito - hanno applicato con profitto. Imprese “normali” che hanno avuto la volontà e la costanza di adottare metodi innovativi di gestione aziendale.

Il mio lavoro di consulente mi offre infatti un osservatorio privilegiato: è l’occasione per entrare in contatto con persone e aziende che hanno voglia di mettersi in discussione e imparare cose nuove. Spesso, però, questa gioia è riservata a pochi intimi: a me e alle persone che mi sono accanto. Ciò succede perché più di un’azienda con cui lavoro ha diverse ragioni per tenere “segreta” la nostra collaborazione e il tipo di lavoro che svolgiamo insieme.

Ti chiederai il perché di tutta questa riservatezza. Le ragioni possono essere molteplici. La principale è che un’azienda vuole “nascondere” le proprie strategie a un competitor: quest’ultimo potrebbe decidere a sua volta di propormi una collaborazione, vanificando gli sforzi di aggiornamento del mio partner. Se i dipendenti di due aziende concorrenti si formano sugli stessi argomenti e strumenti, seguendo lo stesso percorso, si riduce inevitabilmente il vantaggio competitivo acquisito dall’una sull’altra.

Il motivo per cui, quindi, questo tipo di collaborazione è segreta, è chiarissimo e lo comprendo perfettamente. Perciò in questo volume non farò riferimento a esempi reali: ti parlerò magari del settore di appartenenza di alcune società con cui ho collaborato, e persino delle loro dimensioni, in alcuni casi, ma non troverai mai nomi specifici.

Posso assicurarti, però, che la differenza, al di là delle dimensioni o del settore dell’azienda, la fanno quasi esclusivamente le persone. Persone che mi hanno dimostrato, in tante occasioni, la volontà ferma di superare se stesse e i propri risultati.

Ogni volta che vado in un'azienda per tenere un corso, sono io che ne esco arricchito. Perché ho potuto vedere quante imprese sono alla ricerca, quasi ossessiva, di nuove strategie per migliorare le proprie performance.

Un’attitudine che mi ha colpito molto, anche perché vengo dal mondo dello sport. Uno sportivo sa che l’analisi delle prestazioni e il loro continuo miglioramento sono al centro di ogni suo sforzo. Ho ritrovato questa propensione anche in tanti professionisti; lavorare con loro è stato un grande stimolo per me. Anche per questo ho deciso di scrivere questo libro: per dare a tutti coloro che hanno questo growth mindset, questa mentalità di crescita, la possibilità di raggiungere nuovi traguardi.

Una delle ragioni che mi ha spinto a scrivere queste pagine è che non sono mai soddisfatto. Spesso chi mi conosce, o anche chi mi incontra per la prima volta, mi chiede: «Cosa ti manca ancora per sentirti arrivato? Vendi migliaia di copie dei tuoi libri; sono centinaia i professionisti che seguono i tuoi corsi. Perché tutto questo non ti basta?».

La risposta è sempre la stessa: «C’è ancora tanto, troppo da fare nel campo dell’apprendimento». È vero, nella mia carriera ho la fortuna di incontrare tante persone che abbracciano le tecniche e le strategie che propongo. Tanti altri però si siedono sugli allori e preferiscono restare fermi nel loro modo di vedere le cose. Il mio sogno è che la maggioranza dei professionisti che vivono e lavorano in Italia abbiano la possibilità di lavorare al meglio grazie alle tecniche che cerco di trasmettere.

Dico questo non per arroganza, ma perché ho visto tante volte le metodologie applicate dare risultati fuori dall’ordinario. Ecco perché le 200.000 copie vendute non mi bastano. Credo che se una fetta importante dei 60 milioni di italiani apprendesse queste tecniche il Paese conoscerebbe un livello di sviluppo molto più elevato.

Queste strategie, come ho visto tante volte nel mio lavoro da consulente, aiutano a leggere e a imparare più velocemente. In un mondo dove le informazioni sono un numero incalcolabile e corrono sempre più rapide, immagina quale vantaggio competitivo un professionista può ricavare da queste tecniche.

Scrivere libri come quello che hai in mano mi dà la possibilità di “incontrare” sempre più persone sulla mia stessa lunghezza d’onda. Persone con cui sono certo di avere uno scambio, anche solo a distanza, e grazie alle quali amplio il mio modo di vedere le cose, così da pensare fuori dagli schemi.

Ecco un rapido riepilogo degli argomenti che approfondiremo in questo volume:

  • cosa sono le Mappe Mentali;
  • come si costruiscono le Mappe Mentali;
  • le applicazioni delle Mappe Mentali;
  • il racconto del lavoro di consulenza che ho svolto all’interno di varie aziende e come questo possa essere riportato alla tua realtà;
  • i risultati ottenuti dalle aziende grazie al lavoro svolto insieme.

A questo punto non mi resta che augurarti una buona lettura e un rapido raggiungimento dei tuoi obiettivi!

Il Potere delle Mappe Mentali nella Gestione Aziendale

Costruisci il tuo successo ispirandoti a case history vincenti

Matteo Salvo

Dalla collaborazione tra Matteo Salvo e Banca Generali, volta allo sviluppo aziendale, nasce questo volume che presenta gli strumenti utilizzati durante l’analisi e la consulenza e i risultati di successo ottenuti grazie al...

€ 16,90 € 14,37 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Non ci sono ancora commenti su Perché scrivere questo libro - Estratto da "Il Potere delle Mappe Mentali nella Gestione Aziendale"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.