800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Ogni istante è una scelta

di Italo Pentimalli 3 settimane fa


Ogni istante è una scelta

Leggi un estratto dal libro "La Tua Mente può Tutto" di Italo Pentimalli

Se sei qui, con gli occhi che seguono e leggono queste parole, hai già fatto una serie di scelte, prova a pensarci. Hai letto pochissime pagine dall'inizio di questo libro e si sta già sviluppando un nuovo potenziale futuro. 

Ora ti chiedo di prendere un'altra decisione.

Stai leggendo un estratto da questo libro:

La Tua Mente può Tutto

Scopri il codice segreto della mente e sprigiona le tue risorse con il potere del Cervello Quantico

Italo Pentimalli

(1)

Cosa accadrebbe se riuscissi a entrare nel codice sorgente della tua mente e prendessi il controllo di quello spazio in cui si compiono tutte le decisioni, le scelte, e si forma il tuo destino? Che si tratti di trasformare...

€ 18,00 € 15,30 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Indice dei contenuti:

Un test particolare

Immagina questa scena.

È una giornata di pioggia intensa, stai guidando la tua auto per andare al lavoro e passi davanti alla fermata dell'autobus.

Lì davanti, ad aspettare sotto la pioggia, vedi tre persone: una vecchietta, il tuo migliore amico (o la tua migliore amica) e poi lei (o lui)... la persona dei tuoi sogni, quella che hai sempre cercato - e lo capisci subito a livello profondo!

Cosa fai? Ti fermi e dai un passaggio a qualcuno dei tre o tiri dritto?

Se ti fermi hai già fatto una prima scelta, e dopo ogni scelta, se ci pensi, si evolve una nuova linea di futuro, già presente a livello potenziale anche un momento prima che fosse compiuta.

Il problema è che la tua è una piccola utilitaria, quindi ha solo due posti.

Puoi far salire con te solo una persona.

Allora, chi fai salire in macchina?

La vecchietta, il tuo migliore amico (o la tua migliore amica) o la persona dei tuoi sogni?

1. Hai deciso di far salire la vecchietta? Questa decisione rivela il tuo senso etico e sociale. Vuol dire che nella tua scala di valori metti al primo posto chi è in difficoltà e ti muovi nello spazio di una comunità che si sostiene e si supporta.

2. Hai deciso di far salire il tuo miglior amico (o la tua migliore amica)? Da questa decisione si evince che l'amicizia riveste un ruolo importante nella tua vita, e che ti muovi in base a tale assunto. Nei tuoi amici ritrovi la forma più sincera di affetto e non tradiresti mai un amico, perché significherebbe tradire te stesso.

3. E se hai deciso di far salire la persona dei tuoi sogni? Vuol dire che tutta la tua parte razionale, emotiva, i tuoi comportamenti abituali, sono pronti a ubbidire a un istinto superiore che ti fa andare contro le tue timidezze, blocchi e paure, e ti fa decidere seguendo le emozioni profonde che senti nei confronti di un'altra persona.

Che razza di test è?

Lo so, probabilmente stai pensando: ma che razza di test è? Non si verificano scene del genere nella vita reale, e non c'è una risposta giusta e una sbagliata.

Vero, ma a ogni istante tu sei chiamato a decidere, a scegliere, e dietro ogni più piccola decisione, apparentemente innocua, si celano alcuni dei tuoi meccanismi inconsci, o se preferisci, alcuni dei tuoi modelli mentali ed emozionali.

Questo tipo di test, apparentemente molto semplice, è in realtà molto usato in Psicologia poiché permette di aggirare la parte razionale e di non fare alzare le normali difese.

lasciando emergere le radici vere dei tuoi comportamenti e delle tue reazioni.

Mettiamola in questo modo: ogni volta che devi decidere elabori (proprio così, come un computer) una quantità infinita di informazioni presenti e passate depositate nel tuo cervello e stabilisci una strategia che ti porta a decidere.

Ecco perché io li chiamo "meccanismi decisionali", ovvero cosa ti spinge a prendere una decisione piuttosto che un'altra, a fare una cosa piuttosto che non farla, a ritenere possibile una cosa piuttosto che impossibile da realizzare.

Dietro alla risposta che hai dato, infatti, si cela un concetto molto più profondo, un'influenza invisibile che ha determinato la tua scelta.

Su questi microcondizionamenti, ovvero su come e perché i nostri sensi influenzano la nostra mente, esistono numerosi esperimenti, per esempio quelli della dottoressa Thalma Lobel (psicoioga di fama che insegna alla School of Psychological Science dell'Università di Tel Aviv), che rivelano aspetti sorprendenti su come funziona il nostro cervello.

Forse ti sembrerà strano, ma davanti a una tazza di caffè bollente siamo più propensi ad abbassare la guardia, seduti su una sedia morbida siamo più aperti e flessibili ad accettare le richieste di chi ci sta di fronte, una foto scattata dal basso verso l'alto ci fa percepire la persona ritratta più potente e ci mette in soggezione nei suoi confronti, così come l'odore della menta ci rende più propensi all'acquisto e dopo avere detto una bugia o nascosto qualcosa siamo più inclini a decidere di lavarci le mani o farci una doccia (come per lavarci la coscienza).'

Alcune di queste cose ti sembreranno davvero molto strane, lo so, ma è proprio così e ovviamente sono meccanismi che non si possono scoprire con domande dirette (alle quali in pratica ognuno di noi risponderebbe di no) ma sono rilevabili, appunto, tramite una serie di test a volte apparentemente innocui.

Ma tornando al nostro test, ora che ti sei fatto coinvolgere nell'esperimento e sei arrivato alla fine, ti chiederai: ho dato la risposta giusta? La più appropriata? La migliore possibile?

La domanda da porsi, però, è un'altra.

Esistono scelte giuste?

Questa è la domanda che dovresti porti: giusta rispetto... a che cosa?

Giusta rispetto ai tuoi riferimenti, direi. Allora quali sono i riferimenti, e quindi le programmazioni mentali, rispetto ai quali tu valuti tutte le tue scelte, le tue azioni, addirittura la tua intera esistenza?

Secondo questa logica tutte e tre le risposte sono "giuste o lecite" e il tuo giudizio cambia secondo la programmazione che hai ricevuto. Interessante, vero?

Luis Angel Diaz, esperto in memorie cellulari e terapeuta di kinesiologia applicata, dà una definizione chiarissima di ciò che accade nella nostra mente quando dobbiamo prendere una decisione:

La modalità della mente è di fare le cose "nel modo giusto". Ho visto che molto spesso preferiamo essere nel giusto piuttosto che essere felici. Preferiamo essere nel giusto piuttosto che essere liberi. La programmazione della nostra mente ci dice che c'è un solo modo corretto di fare le cose e, se crediamo in questa programmazione senza porci mai questioni, questa continuerà a farci ritornare sugli stessi passi.^

Cominci a intuire dove ti voglio portare?

Siamo indotti a pensare che sia giusta la nostra scelta sulla base di un "programma" nella nostra mente costituito da tutte le informazioni, i significati cruciali e le gerarchie di valori che diamo alla vita.

Certo, se una persona è in pericolo di vita e ti precipiti ad aiutarla non c'è dubbio che sia la scelta giusta. In realtà, molto spesso le opzioni non sono così chiare, ma molto più sfumate e intrecciate.

Torniamo all'esempio dell'auto. Non ti è venuto in mente che potrebbe esserci un'altra soluzione o possibilità rispetto a quelle che ti ho prospettato?

Saresti potuto scendere tu dalla macchina, e dare le chiavi al tuo migliore amico. Lui avrebbe potuto accompagnare a casa la vecchietta, mentre tu saresti rimasto alla fermata con la persona dei tuoi sogni. Così avresti potuto coniugare l'altruismo, l'amicizia e dare spazio alla tua voglia di libertà e amore. Inoltre la persona dei tuoi sogni rimarrebbe sicuramente colpita dal tuo gesto così insolito, e dal fatto che sei disposto a tanto per avere l'opportunità di parlare con lei (o lui). (E poi chiacchierare sotto la pioggia fa molto film romantico.)

Ma torniamo al momento prima della scelta e della tua azione.

Per quanto possa sembrarti strano - almeno per ora -quello che conta non è quale fra i tre comportamenti proposti hai scelto (compreso il fatto che tu abbia intuito che ci fosse un'ulteriore possibilità, quella che ti ho appena prospettato). Quello che conta è il come hai deciso.

Il meccanismo inconscio che si è attivato nell'esempio dell'auto è un meccanismo decisionale che si ripresenta ogni volta in cui ti ritrovi ad affrontare una nuova sfida, a fare una scelta, e devi determinare cosa sia per te possibile e cosa impossibile.

Non vedi mai tutte le possibilità ma, appunto, solo quelle che ti fanno sentire "nel giusto", e che sono quindi un match fra i tuoi valori e le tue azioni.

La conseguenza di questo meccanismo è molto semplice: ti ritrovi a vivere in un campo ristretto di opportunità. Non perché esse non siano a tua disposizione, come a questo punto avrai già compreso, ma perché il programma mentale con cui interpreti la realtà non valuta tutta una serie di variabili che invece ti aprirebbero gli occhi su scelte per te impensabili.

E questo impatta su tutte le tue potenzialità di sviluppo: relazionale, lavorativo, emotivo.

Riuscire a essere un leader nel tuo lavoro, un campione nello sport, o anche solo avere un buon rapporto con il tuo corpo, mantenerlo in salute. I^uscire a raggiungere il successo negli affari, ma anche negli affetti e avere una relazione funzionale, e uno stato psicofisico di assoluto benessere, sono tutte possibilità o traguardi potenziali già presenti nella tua vita.

Allora perché spesso capita di fare così fatica a raggiungere o far sbocciare quelle possibilità?

Qual è lo scopo di questo libro

A questo punto, forse ti starai chiedendo qual è lo scopo di questo libro.

E ti aspetteresti già che io elenchi una serie di risultati che otterrai leggendolo.

Le regole di una "scrittura accattivante" mi suggerirebbero di dirti, facendo una lunga trattazione dei benefici, di come le ultime scoperte delle neuroscienze insieme alle nuove scienze di confine abbiano aperto campi fino a poco tempo fa inaspettati nella comprensione del modo in cui la nostra mente determina il successo della nostra vita; campi che ti riguardano direttamente, che riguardano il tuo potenziale.

E ancora, le regole della "buona scrittura" mi suggerirebbero altresì di incuriosirti, annunciando che al culmine di questo libro ti ritroverai a padroneggiare un metodo (il che è vero) che ti permetterà di fare emergere ed esplodere le tue risorse mentali più nascoste e portentose, e di come per fare tutto questo la forza di volontà non serva e, addirittura, a volte sia dannosa.

Ma se volessi stupirti ancora di più potrei raccontarti di come, applicando questo metodo, basteranno 3 minuti al giorno per riuscire a far emergere con chiarezza cristallina il tuo obiettivo, e a trasformarlo in un catalizzatore di energia che innescherà un cambiamento di tutto te stesso così semplice, veloce ed efficace che stenterai a riconoscerti.

Infatti questi traguardi prospettati non sono magia, ma il frutto di un lavoro che sprigiona la consapevolezza dei poteri della mente, una consapevolezza che assapori già quando non ti fermi all'apparenza ma decidi di andare in profondità nei lati inesplorati del tuo cervello.

Ma ho deciso che non lo farò.

Voglio invece raccontarti una cosa. Quando nel 2014 scrissi Il Potere del Cervello Quantico, prima diventato best seller e poi addirittura long seller internazionale, non avrei mai immaginato quante persone avrei raggiunto attraverso quel libro. E a quante quelle informazioni sarebbero state utili.

Da allora ho incontrato tantissime persone che mi hanno chiesto: "che tipo di libro sarà il prossimo che scriverai?" Persone di ogni sesso, professione ed età, che volevano capire ancora di più i segreti che può schiudere la conoscenza del Cervello Quantico.

Ho scritto questo libro per te e per tutti loro, immaginando di trovarci insieme in un posto tranquillo, impegnati in un'appassionata e profonda chiacchierata, guardandoci negli occhi come si fa tra vecchi amici, amici che si dicono cose vere su di sé e sulla vita, cose sincere sui propri pregi e difetti, per migliorarsi e conoscersi a fondo.

A tutte le persone che in questi anni mi chiedevano "che tipo di libro scriverai?" io ho sempre risposto la stessa cosa: scriverò un libro onesto.

lo prometto che sarò onesto con te, ti chiedo di esserlo con te stesso.

La Tua Mente può Tutto

Scopri il codice segreto della mente e sprigiona le tue risorse con il potere del Cervello Quantico

Italo Pentimalli

(1)

Cosa accadrebbe se riuscissi a entrare nel codice sorgente della tua mente e prendessi il controllo di quello spazio in cui si compiono tutte le decisioni, le scelte, e si forma il tuo destino? Che si tratti di trasformare...

€ 18,00 € 15,30 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Italo Pentimalli

Italo Pentimalli è autore, conferenziere, speaker e fondatore di PiuChePuoi.it, la community sulla crescita è lo sviluppo personale più visitata in Italia, con milioni di visitatori ogni anno. E' stato uno dei pionieri della formazione sul web in Italia, creando un...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Ogni istante è una scelta

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.