+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Momenti fatali - Estratto da "Zhero Guru"

di Andrea Bertocchi 10 mesi fa


Momenti fatali - Estratto da "Zhero Guru"

Leggi in anteprima un estratto dal libro di Andrea Bertocchi e scopri il processo per mettere in moto la tua rivoluzione interiore

Respiro profondamente in quelli che sembrano ancora pochi e intensi passi. Accanto a me pellegrini in fila indiana, l’aria rarefatta e l’emozione dell’avventura nel petto. Ma quando mai mi sarei aspettato tanta bellezza in un solo sguardo? Con il corpo pesante per il clima e l’altitudine da dominare, mi ritrovo immerso nell’azzurro e verde di uno spettacolo senza fine: sono ai piedi dell’Himalaya, ben oltre i 3700 metri d’altezza, testimone grato delle sorgenti del Gange.

E pensare che era soltanto l’inizio, il sussurro di un destino che poi avrebbe segnato la mia intera esistenza.

Riscendendo verso Badrinath, un paesino di poco più di 800 abitanti dove alloggiavo, d’un tratto mi sento confuso. Il panorama attorno a me inizia a muoversi, roteando come ad anticipare un tramonto che stenta a venire. Vertigini, capogiro? Che cosa mi succede? Mi faccio forza e continuo a camminare. L’aria diventa sempre più pesante e respiro a fatica. Ho bisogno di sedermi.

Ed ecco apparirmi davanti una roccia enorme, massiccia e imponente come fosse stata messa lì di fronte ai miei occhi, apposta per me. Non ricordavo di averla vista durante la salita e neppure adesso, mentre scendevo dalla ferrata, ma più la guardavo e più la sentivo “chiamarmi dentro”, liberandomi dalla confusione che provavo e attraendomi a sé con una forza teneramente seducente.

È in quel preciso istante che, avanzando, scorgo improvvisamente un uomo, seduto sul quel masso: gambe incrociate, barba bianca, in testa un cappello chiaro in tinta con l’abito, perfettamente vestito, con lo sguardo fisso a contemplare l’immensa vallata abbracciata dalle possenti catene montuose. Mi avvicino a lui e lo saluto con il mio inglese rispolverato dai libri freschi di scuola: «Buongiorno, che bella giornata, non trova?». Devoto al suo silenzio contemplativo, l’uomo si volta sorridendomi e restituendomi lo sguardo. Quasi mi stesse aspettando, quasi sapesse già cosa dire, come se quel momento fosse stato scritto per noi, mi risponde fulmineo e da quel momento nulla è stato più lo stesso, per me:

«No, non è una bella giornata! Il mondo non è bello in quanto tale. E bello perché quella bellezza che vedi è già presente dentro di te e tu, riconoscendola nel mondo, semplicemente la fai tua».

Lo capivo benissimo, parlava così chiaramente che era impossibile distogliere l’attenzione dalle sue parole. Non ho potuto fare altro che sedermi accanto a lui e continuare ad ascoltare.

Quel giorno scoprii davvero cosa volesse dire essere in relazione. La vita e ciò che IO SONO, si manifesta grazie alla relazione con la realtà. Proprio perché c’è un tu là fuori, con cui relazionarsi, emerge in noi l'io che siamo.

Proprio perché esistono le montagne e ogni singola realtà che incontriamo, possiamo far emergere il bello e la meraviglia che ci appartengono e che appartengono a ognuno di noi per diritto di nascita e questo anche se all’inizio del nostro cammino non ne siamo consapevoli. Così scoprii il regalo più grande di questo maestro incontrato per sincronicità evolutiva in pellegrinaggio sull’Himalaya: farmi osservare che nella relazione io emergo; nell’essere in relazione con l’esistenza, con le persone, con le situazioni, io scopro chi sono veramente: mi manifesto.

La conseguenza diretta di tutto questo è che la realtà non esiste in quanto tale, ma in quanto immaginazione. Nella vita di ogni giorno incontro l’esatta riproduzione delle metafore e delle mitologie che dimorano nel mio mondo interiore. Queste immagini interiori, a cui tutti noi facciamo riferimento, nel bene o nel male creano la nostra realtà. Ma quella realtà non è solo il prodotto delle mappe che usiamo per interpretarla, è molto di più! Quelle montagne e quel panorama himalayano, per esempio, mi hanno messo nella condizione di vedere la bellezza che era già presente dentro di me, di riconoscerla e farla mia, mentre le parole di quell’uomo sono state lo strumento che me l’hanno fatto ricordare.

Quando ti lasci sorprendere dalla meraviglia che incontri nel mondo, come fanno i bambini, allora inizi a ricordare chi sei. In quel momento permetti alle rappresentazioni antiquate di dissolversi spontaneamente facendo spazio alla verità del tuo essere che è già realizzato. La creazione è un atto compiuto, come lo siamo noi. Il nostro compito è riconoscerlo e permetterlo. La realtà è semplice-mente il mezzo con cui posso far uscire chi io sono veramente. La vita non è bella o brutta in quanto tale, ma è il riflesso di ciò che emerge spontaneamente da dentro me stesso nel momento presente, così che io lo possa riconoscere, abbracciare e trasformare. Aveva proprio ragione Martin Buber quando diceva «L’esperienza è propria di chi la fa» e questo per dire che il mondo di cui facciamo esperienza non partecipa in modo attivo, ma viene vissuto e si lascia vivere.

Nell’andare verso l’altro per dirgli tu, nel rivolgerci al mondo per conoscerlo, entriamo nella tana del Bianconiglio, ruzzolando come Alice dentro a una realtà che va ben oltre la nostra propria individualità e questo perché:

l'io si costruisce insieme al tu.

La relazione è reciprocità. L’altro e il mondo operano su di noi come noi operiamo sul mondo e sull’altro. Così, quando entriamo in relazione con il prossimo, la risposta che otteniamo non è più un semplice eco di ciò che abbiamo detto ma l’inizio di qualcosa di nuovo, originale e autentico: l’accesso a una nuova realtà che è più grande della somma delle sue parti. Una realtà in cui noi scopriamo qualcosa su noi stessi grazie a ciò che l’altro ci mette in condizione di far emergere e viceversa.

Essere nella relazione non significa rinunciare alla propria identità; piuttosto, si tratta di rinunciare all’istinto di auto-affermazione e alla sicurezza data dal possesso delle cose.

Se impongo il mio modo di essere senza metterlo in discussione grazie alla ricchezza della visione dell’altro, mi fossilizzo e imprigiono in me stesso isolandomi, come Ebenezer Scrooge in Canto di Natale, sulla falsa sicurezza dei miei averi e di ciò che possiedo.

La vera ricchezza sta nell’incontro. Quando scopro il vero valore di ciò che per me è importante, oltre l’idea che ho di me stesso, del mondo o dei miei averi, allora mi posso aprire alle contaminazioni di una realtà che non può far altro che far emergere ciò che io SONO veramente.

Siamo molto più straordinari di ciò che pensiamo di essere.

Scrooge lo scopre grazie a tre fantasmi: quello del passato, quello del presente e infine quello del futuro. Ognuno lo fa confrontare con le conseguenze del suo modo di pensare e di comportarsi. Non è un processo facile da percorrere e spesso si ha la tentazione di fermarsi e tornare indietro, ma credimi, alla fine ne vale la gioia, soprattutto quando scopri che esiste una via f.a.s.t., per arrivarci in modo tenero e gentile.

Sono passate molte stagioni e diverse montagne da quell’incontro sull’Himalaya e oggi, a parecchi anni di distanza da quell’esperienza, con la gioia nel cuore, mi commuovo. Se penso che solo qualche anno fa la mia vita era completamente diversa. Più mi immergo in ciò che osservo e più sento e riconosco dentro e attorno al mio essere un’indescrivibile Presenza. “Non siamo soli, mai!”. Quando ti accorgi di essere fatto di presenza non puoi più far fìnta che non ci sia. Non puoi più giocare allo stesso gioco quando ti svelano le regole. Sarebbe strano, non trovi? Quando scopri come funziona un aspetto della tua vita, quando ti accorgi di avere in mano il timone della tua barca, non lo puoi ignorare o dire: “Ma io non lo sapevo!”. O meglio, certamente puoi, ma a che prezzo? Se vai a sbattere o se arrivi sicuro nel porto dipende da te e da come affronti le onde responsabilmente, cioè con la capacità di rispondere al nostro meglio davanti alle proposte del mare o, fuori di metafora, della vita.

Mi viene in mente il libro di Stefan Zweig Momenti fatali, il cui presupposto di fondo è che nella storia dell’uomo ci sono stati degli eventi chiave che hanno segnato uno spartiacque tra un prima e un dopo, momenti di svolta dopo i quali non si è più gli stessi. Quanto è vero!

Ecco cosa rappresentano per me questo libro e il suo contenuto: un momento di svolta vero, dopo il quale né io né tu saremo più gli stessi. O meglio: finalmente avremo la massima autorizzazione di essere autenticamente noi stessi: esseri unici e irripetibili.

Il mio desiderio profondo è quello di condividere con te tutto ciò che ho scoperto sulla felicità, su come realizzare totalmente la propria vita e contribuire alla creazione di un mondo evoluto. E tutto questo non tramite canoni predefiniti e standardizzati. In fin dei conti, chi sono io per dirti come vivere la tua vita.^ Nessuno. Tuttavia ciò che posso fare è mostrarti una via d’accesso al regno delle infinite possibilità e potenzialità e metterti in mano strumenti raffinati di altissima efficacia, efficienti e che puoi utilizzare immediatamente in modo autonomo e del tutto sicuro per divertirti come creatore consapevole della tua realtà.

Quando avevo 18-19 anni, nel momento più buio della mia vita, quando per vicende personali ho conosciuto “il fondo”, in quella che San Giovanni della Croce chiama «la notte buia dell’anima», ricordo che sentivo così intensamente il dolore di vedere me stesso e le persone più care soffrire che per un istante mi sono sentito mancare, come morire. Tutto finito. Fine della storia. Finish. Il nulla più. È stato in quell’istante che è successo: anche se allora non lo sapevo, ZHERO GURU® è nato in quel preciso momento, quando tutto sembrava finito, come accade nei film di fantascienza, mi sono sentito riempire, sostenuto e nutrito da un calore e da un fervore che faccio perfino fatica a descrivere. Mentre ne parlo con te adesso, mi sento vibrare dentro, come fosse ora.

Quello è stato il mio momento di svolta. Da quel giorno nel mio cuore ho fatto un patto con me stesso:

  • pensare sempre a colori,
  • ridere e divertirmi nella mia mente vivendo con ironia ed entusiasmo il momento presente,
  • collegarmi con quella sorgente di infinite potenzialità evolutive presente in ognuno di noi;
  • e tutto questo ogni giorno della mia vita.

Quest’esperienza di fusione e connessione profonda con il mio spirito è, ed è sempre stata per me, una realtà concreta e diretta in cui potevo sentire veramente che siamo tutti uno, fratelli e sorelle di una grande famiglia più o meno consapevolmente unita in se stessa, ma comunque destinata a realizzarsi in una felicità oltre ogni limite. Ognuno con i propri tempi e con i propri modi.

Ti chiedo quindi di avventurati in questo viaggio, all’interno di ZHERO GURU®, con il cuore puro, tipico dei bambini. Ti invito a meravigliarti e a stupirti. Non ti chiedo di rinunciare a ciò che sei, né al tuo credo o alla tua idea del mondo e della vita. Il bello di questo viaggio è proprio quello di far emergere il meglio di noi stessi rispettando pienamente il percorso di ognuno. Ciò che serve è solo varcare la soglia con lo stupore e la meraviglia di un bambino che vede il mondo per la prima volta. Lasciati sorprendere da ciò che scoprirai anche quando a una parte di te sembrerà di sapere già o di aver capito tutto. Fai attenzione! Quando pensi di conoscere già tutto o di aver capito “dove si vuole andare a parare”, ti stai facendo un grande autogol. Allo stesso tempo credi a ciò che ti dico solo se questo trasforma realmente la tua vita. Metti alla prova questo insegnamento e scopri fino in fondo dove ti può portare.

Il processo di trasformazione che condivido con te è semplicemente una via F.A.S.T., che ti Facilita, Accelera e Supporta Totalmente, una tecnologia per arrivare dove spontaneamente arriveresti se permettessi al tuo vero sé, la migliore versione di te stesso, di guidare la tua vita. Se è vero che per il seme e il suo divenire pianta, non puoi forzarne la crescita ma puoi favorirla e sostenerla, così grazie a ZHERO GURU® ti offro un sistema per nutrire e sostenere il tuo processo di evoluzione spontanea ricollegandoti con la tua guida in connessione con l’UNO.

Da quel “momento di svolta” himalayano ho dedicato tempo e risorse a trovare il modo più efficace per fare la differenza positiva nella vita delle persone, esprimendo ogni giorno il meglio di noi stessi, dando vita a un “nuovo modo di essere” che abbia il maggior impatto evolutivo su di noi e sugli altri, partendo naturalmente da noi in prima persona. Ho sempre cercato di essere un esempio, di vivere con gioia e in piena felicità. Ho viaggiato in lungo e in largo e ogni volta che conoscevo un approccio e una metodologia nuovi, li sperimentavo almeno per un anno con successo prima di proporli nella mia pratica professionale. Per correttezza e perché ho sempre vissuto con grande responsabilità la relazione d’aiuto gioendo delle vittorie e imparando dalle sconfitte, dedicando ogni attimo a perfezionare il sistema, cercando le parole più efficaci per raccontarlo e le metodologie più efficienti per condividerlo.

Sono entrato in contatto con tecnologie che hanno radicalmente cambiato la mia vita, evolvendomi da ragazzo timido e terrorizzato dal successo a persona indipendente che viaggia e lavora in tutto il mondo, con una famiglia e una vita improntata all'amore e alla vera felicità.

Il modo in cui ho raggiunto tutto questo e ho aiutato altre persone a fare altrettanto te lo presento interamente e integralmente in questo libro. Qui c’è tutto il sistema che ho usato e che uso per rendere la mia vita il mio capolavoro personale.

Niente trucchi, niente promesse a vuoto. Tutto nero su bianco. E questo semplicemente perché, per me, il bene deve essere a disposizione di tutti, non solo di chi se lo può permettere, e il mio sforzo in questi anni è stato proprio quello di rendere questa tecnologia il più semplice ed efficace possibile in modo che persino chi inizia il suo percorso oggi, senza alcun background, possa avere in mano e usare efficacemente tutti gli strumenti per realizzare la propria vita, adesso.

Nei contenuti omaggio sarà come avermi al tuo fianco, un fedele compagno di viaggio che in prima persona ti spiega tutto il sistema passo passo e, credimi, sentirsi le cose spiegate dalla viva voce di chi le ha create è un’occasione davvero imperdibile, uno strumento prezioso e indispensabile.

Entrare in ZHERO GURU® è semplice e immediato, essendo uno stato naturale che ci appartiene per diritto di nascita. Infatti per ottenere il massimo da questo libro e avere un’esperienza completa di ciò che stai per scoprire, ti basterà leggere e seguire le indicazioni proposte, collegandoti al sito web e completando la formazione che trovi.

Lo scopo del viaggio in ZHERO GURU® è entrare nella “zona dell’eroe” (zhero: z = ZONE = la zona e hero = dell’eroe) in cui sei tu il Guru di te stesso, ZHERO GURU® appunto! zhero lo puoi leggere anche come ZERO per intendere “niente guru”: non più guru da idolatrare o figure a cui affidare la propria vita, bensì tu stesso connesso al tuo vero spirito, avendo pieno accesso agli strumenti più efficaci, efficienti e autonomi per realizzare potenti e positive trasformazioni nella tua vita.

Questo è ciò che intendo per vero spirito: il meglio di te, in ogni spazio e in ogni tempo. Uno stato di ispirazione e sincronicità che ti metta nella condizione di realizzare spontaneamente e in modo profondamente evolutivo il tuo Progetto di Vita. Non ci sono dogmi in questa visione, non ci sono doveri o obblighi, soltanto la piena responsabilità di chi sei momento dopo momento, e questa responsabilità è una tua scelta.

La vita che viviamo la meritiamo. Nel bene e nel male, questa è la nostra vita. Amen, così sia o, come piace dire a me: Amen e Avanti! Ne siamo degni? Ciò che viviamo nel momento presente è il punto di partenza e di fine per realizzarci pienamente. Se siamo qui e sperimentiamo ciò che incontriamo quotidianamente nel bene o nel “male”, allora la nostra responsabilità è quella di scegliere come vogliamo rispondere, ora, a tutto ciò. Non domani, non ieri, adesso!

ZHERO GURU® si basa su tre pilastri:

  1. “Tutto è immaginazione”, la vita che viviamo la manifestiamo noi ogni giorno perché, come scoprirai nel corso del libro, è il risultato delle nostre programmazioni interiori.
  2. Nel mondo vediamo noi stessi, poiché “Tutto è un riflesso di me stesso”. Ricordi cosa mi ha detto l’uomo dell’Himalaya? Se notiamo “bellezza” nel mondo è perché stiamo osservando la “bellezza” che è dentro di noi. Se ciò che vediamo non ci piace, forse stiamo osservando delle parti di noi che sono lì per essere riconosciute, amate e trasformate!
  3. “Tutto può essere cambiato” e in questo libro, con le 5 s.F.E.RE. di ZHERO GURU® lo puoi toccare con mano! Creiamo la nostra realtà individuale a partire dal nostro FOCUS, ovvero la nostra attenzione, che innesca reazioni ed emozioni corrispondenti, con le quali entriamo in RELAZIONE con il mondo. Otteniamo quindi dei risultati adeguati alla nostre risorse e ai nostri riferimenti interiori che sono la base della nostra energia e, infine, diventiamo o meno chi siamo destinati a diventare. Ovvero ci allontaniamo o ci avviciniamo a realizzare il nostro vero spirito.

Questi sono i 5 codici evolutivi necessari per la nostra felicità e la nostra piena realizzazione: 5 ingredienti fondamentali, alla base della vita, le 5 S.F.E.RE. grazie a cui risvegliamo il nostro essere creatori oltreché creature.

In ZHERO GURU® attraverso la scoperta e la sperimentazione di questi importanti fondamenti si apre la possibilità per ognuno di noi di poter scegliere come rispondere a ciò che la vita ci offre. La migliore scelta possibile è rappresentata dallo stato di Massima Ispirazione, uno stato di flusso che va oltre a ciò che pensiamo di essere, uno stato che nasce dall’UNO che ha dato vita all’esistenza stessa e che nessuno può avere la presunzione di descrivere e conoscere pienamente, ma di cui sicuramente ognuno di noi può fare esperienza. Se incontriamo dei limiti o dei blocchi sul nostro cammino ci basterà riportare la questione a zhero guru® e lasciare che il nostro spirito evolutivo lo sciolga spontaneamente e questo, semplicemente, perché anche quella questione è immaginazione. Non è la verità! Tu sei molto più grande, infinito, brillante e pieno di risorse rispetto alla situazione che stai vivendo. In ZHERO GURU® ritorni a essere quell’immensità d’Amore che rappresenti, in modo da abbracciare qualunque cosa che incontri sulla tua via integrandola e dissolvendola, ritornando a essere uno.

La visione di fondo di questo progetto è nata da domande come: Sto creando valore? Questo approccio, questa idea che sto avendo, questo concetto che sto elaborando, sta creando valore per me e per gli altri?

La creazione di valore dovrebbe essere una sfida degna di essere vissuta da ogni sincero ricercatore del vero. Creare valore significa fare la differenza positiva nella nostra vita e in quella di chi ci sta accanto. Se penso solo ed esclusivamente al mio bene, ma ciò che

faccio danneggia inconsapevolmente qualcun altro, non sto creando nulla di buono. Il valore vero tiene conto di una visione globale e sistemica in cui tutti siamo coinvolti, nessuno escluso. Facciamo in modo che i nostri pensieri e le nostre emozioni creino valore, che siano la differenza positiva ed evolutiva nella nostra vita e nella vita delle persone che incontriamo.

Per concludere voglio condividere con te una delle poesie più belle che ho avuto modo di incontrare nel mio cammino.

Una poesia di Marianne Williamson, scrittrice statunitense:

La nostra paura più profonda non è di essere inadeguati.

La nostra paura più profonda, è di essere potenti oltre ogni limite.

E la nostra luce, non la nostra ombra, a spaventarci di più. Ci domandiamo: “Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso?”

In realtà chi sei tu per non esserlo?

Siamo tutti figli di Dio.

Il nostro giocare in piccolo, non serve al mondo.

Non c’è nulla di illuminato

nello sminuire se stessi cosicché gli altri

non si sentano insicuri intorno a noi.

Siamo tutti nati per risplendere, come fanno i bambini.

Siamo nati per rendere manifesta la gloria di Dio che è dentro di noi.

Non solo in alcuni di noi: ma in ciascuno di noi.

E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere, inconsapevolmente diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso.

E quando noi ci liberiamo dalle nostre paure, la nostra sola presenza, automaticamente, libera gli altri.

Creiamo valore insieme!!!

Questo libro è il tuo biglietto per la tua grande avventura! Fai buon viaggio.

Zhero Guru

Entra nella zona dell'Eroe e diventa il Guru di te stesso!

Andrea Bertocchi

(1)

Basta con i Guru! Entra nella Zona dell’Eroe e diventa il Guru di te stesso. Questo libro di Andrea Bertocchi è una guida essenziale che progetta insieme a te il piano d’azione e ti mantiene costantemente connesso con il...

€ 14,90 € 12,67 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

 


Andrea Bertocchi

Andrea Bertocchi è Ideatore e Fondatore di ZHERO GURU la prima COMMUNITY F.A.S.T.® al mondo che Facilita Accelera e Supporta Totalmente la Crescita Personale. E' ideatore del metodo FORMULA S.F.E.R.E.® la più avanzata tecnologia di evoluzione personale per diventare...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Momenti fatali - Estratto da "Zhero Guru"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.