800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Migliorare la qualità della vita - Estratto da "Dieta Reset"

di Dario Polisano 4 mesi fa


Migliorare la qualità della vita - Estratto da "Dieta Reset"

Leggi in anteprima la prefazione del libro di Dario Polisano e scopri un modo di mangiare che ha come obiettivo quello di tornare davvero in salute

Non sono un medico e nemmeno lo voglio essere. Sono un biologo nutrizionista, fiero di esserlo. Nella mia professione, non sono ammesse le prescrizioni di farmaci e le diagnosi di patologie, poiché compiti affidati ai medici.

Non sempre è mia convinzione che la cura giusta siano i farmaci e non ho mai amato dire alle persone di che patologia soffrono.

Ho sempre creduto alla forza vitale del nostro organismo e all’auto guarigione; il mio compito, la mia missione, è quella di agevolare tutto ciò attraverso la giusta alimentazione, la cui importanza, purtroppo, è spesso sottovalutata.

Oggi la tecnologia ci aiuta in tutti campi, con soluzioni innovative. Nel campo biologico - nutrizionale, ad esempio, con l’utilizzo degli integratori, ossia concentrazioni di molecole non sintetiche e quindi estratte dal mondo naturale. Il biologo può consigliare integratori, nei casi in cui sia indispensabile, per aiutare il paziente a recuperare rapidamente il suo stato di salute. Spesso purtroppo accade che, come per tutte le novità, sembra che vadano bene per tutto, senza nessun effetto negativo...

Assolutamente falso. Gli integratori, agiscono come dei veri e propri farmaci. Se è vero, per esempio, che l’acido folico assunto da una donna durante una gravidanza, evita al nascituro patologie tipo spina bifida, è anche vero che un uso inappropriato di integratori reca danno al nostro organismo, perché si rendono responsabili dell’attivazione di alcuni geni che mutano dalla fase dormiente a quella iperattiva, con conseguenze spesso disastrose per il nostro organismo.

Sull’argomento integrazione alimentare è sempre preferibile farsi consigliare da un vero esperto, coscienzioso e competente.

In questo libro troverete anche testimonianze di alcuni miei pazienti guariti grazie allo stile di vita da me suggerito, stile nel quale l’alimentazione gioca un ruolo determinante per il raggiungimento di un ottimo state di salute.

Non voglio essere frainteso e neppure attribuirmi compiti strani tipo da guaritore: sostengo soltanto, da biologo-nutrizionista ricercatore, che insieme alle competenze e metodologie di un medico che prescrive terapie farmacologiche, all’insorgere di patologie, si debba comunque associare una corretta alimentazione, e affermo con decisione, che questa spesso è all’origine di tutti i mali e che non basta soltanto una cura farmacologica, che il più delle volte infierisce sull’evolversi dei processi che avvengono nel nostro organismo. Le medicine spesso sono allopatiche, ossia spengono il sintomo, ma non tengono conto di tutti gli effetti collaterali.

Il mio è un metodo direi interpretativo, una specie di decodifica di segnali che manda l’organismo per cercare di riequilibrarlo e favorire i processi di auto guarigione. In questa maniera i “range” dei valori tenderanno a migliorare e il medico, una volta riscontato che il paziente è in via di guarigione, provvederà a ridurre i farmaci e perché no?... anche ad eliminarli.

Molte volte questo non viene apprezzato da quei medici che non trovano un collegamento tra guarigione e corretta alimentazione. Spesso il paziente viene deriso dallo stesso medico creando una vera e propria crisi psicologica, che lo condiziona al punto di mettere in dubbio le scelte alimentari suggerite dal nutrizionista. Dubbi che vengono velocemente allontanati, quando, riprendendo la precedente alimentazione si ripresentano i sintomi delle patologie che erano state, se non superate, quanto meno controllate attraverso un corretto regime alimentare.

Sono stato sovente accusato di essere un ciarlatano, ma quelli che contano sono i risultati. Noterete sicuramente che spesso sono un po’ polemico, ebbene si, spesso lo sono, ma credo di esserlo in maniera costruttiva perché evidenze e risultati concreti, quando si parla di salute, rendono opinabili le affermazioni di alcuni professionisti.

Sono situazioni che realmente accadono ogni giorno. Molti pazienti vengono invitati dal loro medico ad interrompere lo stile alimentare da me suggerito pur vedendo gli effetti benefici. Considero questa sorta di rivalità lavorativa inutile e dannosa, e mi chiedo sempre perché non si possa camminare a braccetto per raggiungere obiettivi comuni.

Sempre pronto a collaborare con i medici nell’esclusivo interesse del paziente, difficilmente ricevo lo stesso trattamento. Potrei parlare di professionisti che non hanno mai tenuto in considerazione quanto affermato dai pazienti stessi che, pur descrivendo gli effetti benefici di una alimentazione personalizzata, si sono chiesti perché dovevano accontentarsi degli effetti non duraturi delle terapie farmacologiche senza ricevere alcuna risposta.

Tengo a precisare che non vi è alcun dubbio che i farmaci, siano stati e sempre saranno una scoperta importantissima, ma spesso vengono utilizzati anche quando non necessari. E ormai una consuetudine che, non appena il medico noti un valore fuori range, venga prescritto immediatamente un farmaco, senza neppure curarsi di conoscere cosa mangia il paziente.

Non si tiene in considerazione che il valore di alcuni esami potrebbe rientrare nel giusto range con un corretto stile di vita alimentare. Questo accade perché la prescrizione farmacologica, alle volte, è la via più facile per ottenere un successo in campo medico, ma credetemi, non sarà duraturo. L’organismo prima o poi manifesterà un altro sintomo con l’insorgere di un’altra patologia. Ecco che i pazienti si troveremo a prendere anche fino a 6-8 tipologie di farmaci al giorno.

La mia garbata, ma decisa polemica non risparmia la dieta mediterranea, quella che ci raccontano quotidianamente in tv, o della quale leggiamo nei giornali o nel web, ben diversa da quella originale. Basta che si mangino pane e pasta ed ecco che per alcuni professionisti questo significa seguire la dieta mediterranea. Ho visto diete, in cui a pranzo, ad esempio, ad un signore era stato consigliato di consumare del pane bianco condito con creme di formaggio, contestando e criticando alcune delle mie prescrizioni alimentari che prevedevano a pranzo legumi e pesce.

Di contro posso dire, per onestà intellettuale, che spesso nei miei percorsi professionali mi sono relazionato e confrontato con medici e colleghi biologi che hanno apprezzato molto il mio lavoro al punto che le persone a loro più care (mogli e/o figli) per una sorta di fiducia riposta in alcune mie intuizioni e sulle evidenze scientifiche obiettivamente inopinabili, sono diventati miei pazienti.

Racconterò, anche, per sommi capi e in linea generale, quello che succede all’interno di uno studio di un biologo-nutrizionista, dove si cerca la soluzione più idonea per migliorare lo stato di salute del paziente, anche in presenza di notizie sconfortanti.

Ho visto persone obese con valori glicemici alle stelle, continuare a mangiare alimenti a base di farine bianche e cibi pronti, ogni giorno, spinti dal proprio medico a ritornare alla loro vecchia dieta considerata affidabile, poiché la mia non seguiva i canoni della “Dieta Mediterranea”.

Sono una persona semplice, socievole e schietta, e non ho mai avuto, specie quando c’è in gioco la salute, la nostra salute, secondi fini o interessi speculativi. Voglio raccontare (o almeno ci provo) non soltanto la mia verità da biologo-nutrizionista, ma anche la verità oggettiva, di tutti i giorni, quando si hanno problemi di salute.

Il mio sistema alimentare si chiama Dieta Reset, non è casuale questo nome Reset ha uno scopo preciso, cioè di resettare l’organismo in maniera graduale e riportarlo in maniera controllata ad una corretta alimentazione, e se qualcuno potrebbe legittimamente pensare che tutto ciò possa essere un sistema alimentare basato su privazioni e costrizioni cambierà idea leggendo nell’ultima parte del libro come si abbiano a disposizione una varietà infinita di alimenti tipici dei popoli che hanno vissuto nella nostra Italia: uova, legumi, pesce, frutta di stagione, cereali integrali antichi e molto altro.

Il mio metodo non vuole sostituirsi alla medicina convenzionale, ma l’affianca garantendo, nel peggiore dei casi, il miglioramento della qualità di vita del paziente e la riduzione dei trattamenti farmacologici e, nel migliore dei casi, cosa non rara soprattutto se le patologie vengono prese in tempo, la completa guarigione.

Dieta Reset

Il metodo Polisano per «resettare» l'organismo e migliorare il proprio stato di salute. Come perdere fino a 10 Kg in un mese senza più riprenderli

Dario Polisano

Qual è il segreto di questo innovativo metodo che permette di restituire la salute al nostro corpo e perdere i chili di troppo che lo affaticano? Dopo aver modificato radicalmente il suo modo di alimentarsi e aver risolto...

€ 19,00 € 16,15 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Dario Polisano

Dario Polisano (Caltanisetta) è un biologo nutrizionista iscritto all'albo d'oro dei nutrizionisti. Particolare rilevanza hanno avuto i suoi studi e le sue ricerche per meglio definire e mettere in pratica un corretto stile di vita alimentare. Partendo dalle teorie del Dott. Pietro...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Migliorare la qualità della vita - Estratto da "Dieta Reset"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste