800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Luce ed Ombra nell'universo - Estratto da "BloodLines"

di Piero Ragone 2 mesi fa


Luce ed Ombra nell'universo - Estratto da "BloodLines"

Leggi in anteprima un estratto dal libro di Piero Ragone e scopri la guerra che si sta preparando sotto i nostri occhi inconsapevoli tra luce e tenebre

Secondo l’Arte Alchemica, l’Uomo possiede la capacità di fare di sé un dio perché plasmato a somiglianza del Creatore e costituito della stessa sostanza.

Indice dei contenuti:

Il Grande Segreto

Ma la deificazione dell’essere umano non potrebbe avere luogo se prima Dio non fosse stato “un Uomo, simile a noi in ogni aspetto: questo è il grande segreto”; lontano dall’essere sempre uguale a se stesso, Dio si definisce “Colui che è, che era e che viene”, distinguendo tre unità di tempo (passato, presente e futuro) attraverso le quali è diventato ciò che oggi è: il presupposto della Grande Opera è che il Padre Celeste “è stato come noi siamo adesso; è un uomo incommensurabilmente evoluto che siede sul trono nel Cielo”.

Il Creatore non è estraneo alle tre regole che disciplinano l’Universo: cambiamento, evoluzione, trasformazione. Il cosmo è uno spazio vivente in cui tutto scorre e nulla resta fermo: dalle strutture molecolari alle immense galassie, nessun frammento della realtà è immutabile.

La Vera Religione non è inseguire Dio con suppliche e preghiere ma un mistico, reciproco cercarsi; se l’essere umano si riscopre Dio con l’aiuto di Dio, Dio può farsi Uomo solo con l’aiuto dell’Uomo.

Siamo come Dio era, saremo come Dio è

Nella teologia cristiana, i termini unto (dal greco christós), santo (dal latino sanctus, participio passato di sancio, “scegliere, prescrivere, sanzionare”) ed eletto (electus, da elìgere, “scegliere, prediligere, elevare la parte migliore”) sono in forma passiva perché descrivono l’azione di qualcuno (la divinità o un gruppo di uomini) che unge, santifica, elegge: per il Cristianesimo, l’Uomo non può elevare se stesso oltre la condizione umana; questa decisione spetta a Dio o ad un conclave.

Sebbene la Patrologia contempli un luogo metafisico (che il filosofo orientalista Henry Corbin chiama Mundus Immaginalis) in cui realtà umana e divina si incontrano e “Dio si fa Uomo affinché l’Uomo si faccia Dio”, la dogmatica cristiana nega sia l’essere Uomo di Dio sia l’essere Dio dell’Uomo.

Secondo la visione cattolica, il Cristo è uno; il pensiero buddista, che fornisce una lettura spirituale e non scientifica dell’evoluzione, ritiene che ogni uomo possa diventare un Buddha.

La parola d’ordine della cristianità è salvezza-, la parola chiave dell’Esoterismo è crescita. Per il Cristianesimo, l’essere nel mondo è caduta, condanna, peccato, una condizione che si riscatta con il pentimento e la redenzione; per il Mistico, lo scopo dell’esperienza terrena è riscoprire la propria essenza divina.

La Dottrina ecclesiastica incoraggia l’imitazione della sofferenza del Cristo; la Scienza Esoterica ne contempla la trasfigurazione, il Dio che si fa uomo per ritornare Dio. L’asceta cristiano cerca l’unione con Dio in un temporaneo, estatico rapimento; l’esoterista è consapevole che il dio interiore è sempre accessibile.

L’obiettivo della Religione è ricongiungersi con una divinità trascendente-, il fine dell’Opera è ridestare la divinità immanente. L’aspirazione del credente è accogliere Dio; l’Uomo che Cerca risveglia il Dio che custodisce nel Tempio dell’Anima. Il religioso prega un’entità esterna; l’iniziato ascolta la divinità interiore.

La trasmutazione avvicina l’Uomo a Dio; l'adorazione accentua la distanza. La deificazione ridesta la propria Luce; l'adorazione è godimento della Luce altrui. Trasmutare è divenire parte del chiarore divino; venerare è adagiarsi all’ombra di un dio.

È volontà della Fonte divina che tutte le creature dell’Universo siano coscienti della propria deità e lo scopo dell’evoluzione è sviluppare questa consapevolezza.

Tuttavia, alcune creature anelano alla Luce, altre prediligono l’Ombra: mentre gli esseri evoluti lavorano affinché le creature senzienti ritrovino la Luce, le entità involute si prodigano per mantenere la vita in uno stato di perenne incompletezza.

Chi vive nella Luce è uno strumento di propagazione della Luce; chi vive di Oscurità diffonde Oscurità.

Fonte Divina e Disordine Satanico

La Bibbia è il primo libro epico della Storia: narra la sfida tra due contendenti, un Padre Creatore e un figlio ribelle, e tra le schiere angeliche fedeli all’Altissimo e i Vigilanti che, preferendo l’Avversario, “il grande drago che chiamiamo diavolo e satana” hanno lacerato “il Creato in due schieramenti tra i quali non ci sarà mai pace”.

La battaglia ha avuto inizio in Cielo e prosegue sul nostro pianeta, dove la vita non può prescindere dalle due forze che si affrontano per il predominio: nella prima metà del Novecento, il mistico e guaritore tedesco Bruno Gròning aveva affermato che “l’energia costruttiva è divina, quella distruttiva è satanica; allo stesso modo, il fisico Winfried Schumann

riconosceva “due princìpi che determinano gli eventi, Luce e Oscurità, Buono e Cattivo, Creazione e Distruzione, Positivo e Negativo. Definiamo di origine Satanica tutto ciò che è distruttivo, mentre ciò che è creativo è di natura Divina.

Il nostro Universo è popolato da Messaggeri di Verità e Faccendieri dell’Ombra e, in Dominion, abbiamo conosciuto le loro identità: l’Altissimo e Semyaza; Jahweh e Lucifero; l’Unigenito e il Ribelle; il Redentore e il Principe dell’Inganno; Elohim e Anunnaki; l’Arcangelo Michele e il Serpente Antico; l’Occhio Azzurro e l’Occhio Rosso del Cielo; Sirio e Aldebaran.

Il Principio Divino alimenta l’espansione della vita nel cosmo; il Principio Satanico ne è l’ostacolo. Bene è il compimento del processo evolutivo universale; Male è boicottarlo.

Quando gli Esseri di un sistema stellare progrediscono secondo la legge divina, il perfezionamento conseguito si definisce Evoluzione; quando una razza si corrompe e regredisce ad uno stadio inferiore, materialista, dementale, parliamo di Caduta.

BloodLines

La storia delle due linee di sangue che preparano l'avvento del Messia e dell'Anticristo

Piero Ragone

L’episodio biblico della seduzione di Eva racconta un’altra verità: una civiltà aliena nota come Nachash o Rettiliani ha creato una stirpe ibrida terrestre per compromettere il cammino evolutivo della razza umana e...

€ 18,00 € 15,30 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Non ci sono ancora commenti su Luce ed Ombra nell'universo - Estratto da "BloodLines"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste