+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Lo Yogi come punto di incontro tra Oriente e Occidente

di Anya P. Foxen 1 mese fa


Lo Yogi come punto di incontro tra Oriente e Occidente

Leggi l'introduzione del libro "Biografia di uno Yogi" di Anya P. Foxen, incentrata sulla figura di Paramahansa Yogananda

In realtà questo libro non è una biografia - almeno non nel senso tradizionale del termine. Non è la storia di una persona ma di un personaggio.

Quando il libro di Paramahansa Yogananda, Autobiografia di uno Yogi, fu pubblicato per la prima volta nel 1946, lo Yogi era già diventato un personaggio tipo nello scenario culturale americano. Nel 1947 la rivista Time pubblicò una recensione di quel classico spirituale, a quel tempo ancora poco conosciuto, provocatoriamente intitolata "Ecco che arriva l'uomo Yogi"....

Stai leggendo un estratto da

Biografia di uno Yogi

Paramahansa Yogananda e le origini dello yoga moderno

Anya P. Foxen

Grande Maestro dell’India, guru, filosofo, mistico, Paramahansa Yogananda è passato alla storia per aver diffuso i propri insegnamenti negli Stati Uniti d’America e, soprattutto, per aver unito la spiritualità...

€ 24,50 € 20,83 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Nelle pagine seguenti, sosterrò che ciò che uno Yogi fa - o meglio, la comprensione culturale popolare di ciò che fa - si basa su diversi elementi o tropi narrativi. Questi elementi o tropi narrativi costituiscono, sotto molti punti di vista, le chiavi per comprendere lo sviluppo della pratica transnazionale dello yoga posturale durante il XX secolo.

Nello specifico, esamineremo la figura dello Yogi così come ci appare nell'immaginario collettivo dell'America e dell'Europa d'inizio XX secolo, il periodo che diede inizio alla divulgazione dello yoga moderno in Occidente. Ciò vorrà dire focalizzare la nostra attenzione sia sulle storie che le persone raccontano riguardo gli Yogi, sia sulla storia dialetticamente correlata che lo Yogi racconta riguardo se stesso.

Per dare delle basi a ciò che altrimenti apparirebbe come un resoconto molto vago ed esteso, adotterò Paramahansa Yogananda come esempio rappresentativo di un momento cruciale nell'incontro ideologico tra il pensiero e la cultura indiani e quelli euro-americani.

Il personaggio dello Yogi transnazionale, di cui Yogananda rappresenta un esempio particolare, si pone all'incrocio di narrative complementari e internamente contrastanti che attingono dal pensiero tradizionale indiano ma che, allo stesso tempo, mostrano i segni di elementi coloniali e occidentali derivati dall'orientalismo romantico, dal dialogo post-illuminista con la scienza popolare, e da una certa corrente xenofobica.

Verso la metà del XX secolo, queste varie correnti si sarebbero fuse tra di loro a formare una visione dello Yogi - e della sua pratica - che univa la mistica con la scienza, il particolare con l'universale, il corpo con lo spirito e l'umano con il sopraumano. E la figura dello Yogi sarebbe riuscita a combinare questi concetti piuttosto astratti e complessi attraverso l'esercizio e il pensiero positivo.

I capitoli 1 e 2 sono grosso modo costituiti da due storie parallele - una di agenti e l'altra di idee - che ci forniscono tutte le informazioni necessarie per comprendere il contesto in cui visse Yogananda durante i primi decenni del XX secolo.

Il capitolo 1 traccia una storia molto ampia degli Yogi e delle figure di vari Yogi, prima contestualizzandoli all'interno di un'interpretazione indiana della loro identità in relazione al loro status di esseri sovraumani e superpotenti, per poi passare alle rappresentazioni occidentali degli stessi personaggi.

Il capitolo 2 esamina l'evoluzione di alcuni concetti metafisici, e in special modo dell'esistenza di un mezzo materiale universale che potesse permettere ai superpoteri degli Yogi di diventare comprensibili per un pubblico occidentale post-illuminista.

I tre capitoli successivi formano una sezione del libro dedicata specificamente a Yogananda.

Il capitolo 3 esamina la vita di Yogananda attraverso lenti diverse dalla sua Autobiografìa, come ad esempio le biografie alternative, i mass media e gli archivi pubblici.

Il capitolo 4 analizza gli insegnamenti di Yogananda negli Stati Uniti, specialmente nel contesto del suo adattamento della pratica dell'hatha yoga, appartenente alla sua linea genealogica, in considerazione degli interessi e delle sensibilità metafisiche statunitensi, e della conseguente universalizzazione dello Yogi.

Infine, il capitolo 5 esamina L'Autobiografia stessa come una narrazione attentamente formulata della crescita spirituale di Yogananda e della sua identità di Yogi, filtrata attraverso la lente del suo pubblico come anche di interessi metafisici universalizzanti.

Infine, prima delle riflessioni finali, un breve epilogo analizza il caso di Bikram Choudhury, discepolo del fratello minore di Yogananda, Bishnu Ghosh, e personificazione dello Yogi rappresentato come un superuomo di difficile interpretazione.

Biografia di uno Yogi

Paramahansa Yogananda e le origini dello yoga moderno

Anya P. Foxen

Grande Maestro dell’India, guru, filosofo, mistico, Paramahansa Yogananda è passato alla storia per aver diffuso i propri insegnamenti negli Stati Uniti d’America e, soprattutto, per aver unito la spiritualità...

€ 24,50 € 20,83 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Anya P. Foxen

Anya P. Foxen insegna presso la facoltà di Scienze religiose della California Polytechnic State University, a San Luis Obispo. Ha conseguito un PhD presso la University of California, a Santa Barbara, ed è un’istruttrice certificata di yoga e praticante di lunga data.
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Lo Yogi come punto di incontro tra Oriente e Occidente

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.