+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

John Whitmore - I Molteplici Vantaggi del Coaching

di John Whitmore 9 anni fa


John Whitmore - I Molteplici Vantaggi del Coaching

In anteprima il capitolo 19 del libro "Coaching" scritto da John Whitmore

Dunque, quali sono i vantaggi, per il manager e per coloro che sono gestiti, di utilizzare il coaching invece che istruire, e quali sono per un’azienda i vantaggi di adottare quella che io chiamo una cultura del coaching?

• Miglioramento della performance e della produttività

Questo dev’essere quello principale: non useremmo il coaching se non funzionasse a questo scopo. Il coaching fa emergere il meglio dagli individui e dai team, cosa che il dare istruzioni non prova nemmeno a fare, quindi come potrebbe riuscirci?

• Crescita del personale

Come ho già aff ermato, far crescere i dipendenti non signifi ca mandarli a fare un corso di formazione una o due volte all’anno. Il modo in cui li gestisci o li farà crescere o li limiterà: sta a te scegliere quale usare.

• Miglioramento dell’apprendimento

Il coaching è una corsia preferenziale per l’apprendimento, senza la perdita di tempo derivata dal banco e dalla scrivania. Anche il piacere e il ricordo di ciò che si è imparato sono molto maggiori.

• Miglioramento delle relazioni interpersonali

Il fatto in sé di fare una domanda a qualcuno attribuisce valore alla persona e alla sua risposta. Se dico solamente cosa fare, non c’è alcuno scambio, potrei anche parlare a un muro. Una volta chiesi a un giovane tennista, molto silenzioso ma molto promettente, cosa pensasse ci fosse di buono nel suo diritto. Mi rispose sorridendo: “Non so… Nessuno mi ha mai chiesto un’opinione prima d’ora”. Questo mi fece capire molte cose.

• Miglioramento della qualità della vita per gli individui

Grazie al rispetto per gli individui, al raff orzamento delle relazioni interpersonali e al successo che accompagnerà il coaching, l’atmosfera sul lavoro cambierà in meglio.

• Più tempo per il manager

I dipendenti che accettano con piacere le responsabilità non hanno bisogno di essere continuamente sollecitati e controllati. Questo rende i manager liberi di occuparsi delle proprie mansioni più importanti, le stesse che in passato non trovavano mai il tempo per svolgere bene.

• Più idee creative

Il coaching, e gli ambienti in cui lo si utilizza, incoraggiano suggerimenti creativi da parte di tutti i membri del team, senza paura che vengano ridicolizzati o scartati prematuramente. Spesso un’idea creativa ne fa nascere altre.

• Migliore utilizzo di persone, abilità e risorse

Molto spesso un manager non ha idea delle risorse nascoste a sua disposizione, fi nché non inizia a fare coaching. All’interno del suo team scoprirà presto molti talenti sino ad allora inespressi, così come le soluzioni a problemi pratici, che solo chi svolge regolarmente un compito è in grado di individuare.

• Reazione più rapida e più effi cace alle emergenze

Le persone sono inevitabilmente disposte a fare del loro meglio, quando glielo si richiede o addirittura prima, se lavorano in un’atmosfera in cui sono apprezzate. In troppe aziende, in cui non si riconosce alle persone il loro valore, i dipendenti fanno solo quello che viene loro richiesto di fare, ma sempre il meno possibile.

• Maggiore flessibilità e adattamento ai cambiamenti

L’ethos del coaching è tutto rivolto al cambiamento, all’essere reattivi e responsabili. In futuro, la necessità di fl essibilità, lungi dal diminuire, aumenterà ulteriormente. Maggiore competizione sul mercato, innovazioni tecnologiche, comunicazione istantanea globale, incertezza economica e instabilità sociale provvederanno a far in modo che sia così per tutta la nostra breve vita! Sopravvivranno solo le persone fl essibili e quelle dotate di buone capacità di ripresa.

• Personale più motivato

Torno a ripetere che la carota e il bastone hanno perso la loro effi cacia e che le persone lavorano bene perché lo vogliono, non perché devono. Il coaching aiuta le persone a scoprire la propria automotivazione.

• Cambiamento di cultura

I principi del coaching sostengono lo stile di management della cultura ad alta performance a cui tanti leader negli aff ari aspirano. Qualsiasi programma di coaching contribuirà ad attuare concretamente la trasformazione della cultura aziendale.

• Un’abilità utile per la vita

Il coaching è un atteggiamento e un comportamento, con molteplici applicazioni non solo sul lavoro. È sempre più richiesto, perciò anche chi medita di cambiare lavoro in tempi brevi lo troverà un’abilità dal valore inestimabile, ovunque vada.


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

John Whitmore

John Whitmore

Sir John Whitmore è universalmente riconosciuto come il padre del coaching nonchè il professionista che ha avuto maggior impatto sullo sviluppo di questa professione. Pensatore di spicco nell'ambito della leadership e del cambiamento organizzativo, oggi è autore di libri di successo e ...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su John Whitmore - I Molteplici Vantaggi del Coaching

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.