800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Introduzione - Piramidi perdute in Bosnia e Piramidi nel Mondo - Libro di Sam Osmanagich

di Sam Osmanagich 5 mesi fa


Introduzione - Piramidi perdute in Bosnia e Piramidi nel Mondo - Libro di Sam Osmanagich

Leggi un estratto dal libro di Sam Osmanagich "Piramidi perdute in Bosnia e Piramidi nel Mondo"

Per più di un secolo, i professori di Storia hanno insegnato ai loro studenti che “le piramidi sono state costruite in Egitto come tombe dei faraoni; le piramidi esistono anche in Messico, ma solo come edifici cerimoniali e sacrificali”.

Tale insegnamento è errato.

Non ci sono prove che le più grandi e antiche piramidi egizie siano mai state utilizzate come tombe e, anche se a Giza ci sono le tre piramidi che tutti noi conosciamo, altre centotrenta piramidi sorgono lungo il Nilo.

Non ci sono neanche prove che le piramidi più grandi e antiche in Messico fossero luoghi sacrificali. Delle migliaia di piramidi costruite in Messico solo le meno antiche, costruite dagli Aztechi, venivano usate come arene sacrificali per i prigionieri. Tutte le altre piramidi, in particolare le piramidi maya, non svelano il loro ruolo.

Le piramidi furono costruite non solo in Egitto e Messico. Il fatto impressionante è che le piramidi furono costruite in Guatemala, Honduras, Salvador e Belize in America centrale; centinaia di piramidi sono state costruite in Perù e Bolivia in Sud America; decine di piramidi si trovano nelle isole Canarie e nell’isola di Mauritius; duecentoventiquattro piramidi nella Nubia (quello che ora è il nord del Sudan); e centinaia di piramidi si trovano in tutta la Cina e la Cambogia. Ulteriori ricerche dovrebbero confermare l’esistenza di piramidi in Amazzonia (Brasile), Brisbane (Australia), Ecuador, Indonesia, sui fondali del mar dei Caraibi e sulla costa dell’isola di Cuba…

Il concetto di piramide è presente in tutto il mondo ed esiste da millenni. Ci è stato insegnato che fino all’arrivo dell’uomo bianco, europeo e superiore, non vi fu alcuna comunicazione tra i vari continenti. Errato.

Gli archeologi e gli storici hanno cercato di collocare la costruzione delle piramidi in un lasso di tempo per loro soddisfacente, ma è chiaro che le piramidi in Perù, Messico, Bolivia, Bosnia-Erzegovina, Egitto, Cina e isola di Mauritius sono molto più antiche di quanto l’archeologia ufficiale sia disposta ad ammettere.

L’azione di filtro delle informazioni da parte dell’élite dell’archeologia sta venendo meno. Ci sono troppi esploratori indipendenti, di mente aperta, in grado di utilizzare varie tecnologie, dai satelliti al georadar termico, alla geofisica e a nuovi metodi di datazione. L’inganno non può continuare.

È stata aperta una porta su un nuovo mondo.

Piramidi perdute in Bosnia e Piramidi nel Mondo

La storia antica è falsa: le origini dell'uomo e della civiltà sono da riscrivere

Sam Osmanagich

Finalmente in Italia il libro del ricercatore più controverso al mondo! Uno stimolo alla ricerca archeologica e storica sull'origine dell’umanità e sulle civiltà più antiche, in netto contrasto con il dogma dominante...

€ 16,90 € 14,37 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Sam Osmanagich

Sam Semir Osmanagich, nato a Zenica (Bosnia- Erzegovina) il 1° giugno 1960, ha conseguito presso l’Università di Sarajevo la laurea in Scienze Politiche, in Economia, il master in Scienze Economiche Internazionali e un dottorato di ricerca in studi Maya. Ha lasciato la Bosnia nel...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Introduzione - Piramidi perdute in Bosnia e Piramidi nel Mondo - Libro di Sam Osmanagich

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste