800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Indovina chi viene a cena? - Estratto da "Dimagrisci per Sempre aiutando il tuo Intestino"

di Brenda Watson 2 mesi fa


Indovina chi viene a cena? - Estratto da "Dimagrisci per Sempre aiutando il tuo Intestino"

Leggi in anteprima un estratto dal libro di Brenda Watson e scopri come aiutare il tuo intestino a funzionare meglio

Non è un segreto che il tratto gastrointestinale svolga operazioni vitali che permettono al vostro corpo di funzionare in modo ottimale.

Indice dei contenuti:

Una scoperta straordinaria

Dopotutto, nel corso della vostra vita mangerete oltre 60 tonnellate di cibo, che dovranno essere scomposte in principi nutritivi che possano essere assimilati e utilizzati dal vostro corpo, mentre il resto - quello che solitamente consideriamo un prodotto di scarto - sarà eliminato tramite le feci. Le funzioni dell’apparato digerente di certo non sono una novità. Ma l’aspetto più straordinario della digestione avviene a livello microscopico: i batteri presenti nel vostro intestino, per lo più rappresentati dai microbi del tratto gastrointestinale.

In questo preciso istante, nel vostro corpo vive una comunità di organismi. Il vostro tratto gastrointestinale ospita un vero e proprio ecosistema, composto da più di centomila miliardi di microorganismi, che superano di gran lunga - di ben dieci volte! - il numero delle singole cellule che compongono tutto il vostro corpo. Da un punto di vista strettamente numerico, siete umani solo al 10%. Il restante 90% è rappresentato soprattutto da batteri e da altri microbi, come lieviti, virus e, sì, persino parassiti. In realtà, non potete considerarvi un individuo. Piuttosto potreste pensare a voi stessi come a una pluralità, un noi più che un io.

Lasciate che ve lo ripeta: il vostro intestino ospita cento trilioni (100.000 miliardi) di batteri. È difficile anche solo concepire un numero così alto. Di solito ci capita di pensare a quantità così elevate quando parliamo di debito pubblico, eppure i 16.000 miliardi di dollari di debito pubblico americano sembrano un’inezia rispetto all'estensione della vostra comunità di batteri.

Il vostro cuore batterà all’incirca 2,5 miliardi di volte nel corso di tutta la vostra vita, e un maschio medio ingerirà più di 75 milioni di calorie prima di morire, eppure questi numeri impallidiscono in confronto al numero di batteri che vivono nel vostro intestino in questo preciso momento.

I batteri presenti nell’intestino contengono un numero di geni 100 volte superiore rispetto a quello dei geni umani. I geni microbici cooperano con i geni umani per mantenervi in salute o, in alcuni casi, per causare malattie.

Il DNA dei batteri è unico, come un’impronta digitale, e le ricerche mostrano che può incidere sulla salute anche più del vostro stesso DNA. Non potete vederli né sentirli, ma i batteri intestinali controllano la vostra vita. Considerati come un organo a sé stante, i microorganismi presenti nel vostro tratto gastrointestinale svolgono una varietà incredibile di funzioni, che solo recentemente sono state riconosciute parte integrante della salute umana.

Un tempo considerati semplici passeggeri in viaggio all’interno dell’intestino, ormai è risaputo che non solo i nostri microbi fanno affidamento su di noi, ma noi facciamo affidamento su di loro - e forse persino in misura maggiore.

Ogni superficie del vostro corpo - che sia il rivestimento esterno della pelle o le pareti interne del tratto gastrointestinale, di quello urogenitale o persino delle vie respiratorie - è ricoperta di microbi. Ricercatori di tutto il mondo ce la stanno mettendo tutta per cercare di definire questi microbi e determinare la loro relazione con la salute umana. Le loro scoperte si stanno rivelando uno dei più emozionanti progressi scientifici della nostra epoca. E abbiamo appena cominciato a scalfire la superficie.

Sei ragioni per cui i batteri intestinali sono straordinari

I batteri intestinali sono straordinari per sei ragioni fondamentali. Possono aiutarvi a:

  1. Perdere peso.
  2. Mantenere il peso ideale.
  3. Ridurre l’infiammazione silente (la causa principale delle malattie croniche).
  4. 4. Rafforzare le difese immunitarie.
  5. Ridurre squilibri gastrointestinali e favorire la regolarità.
  6. Ridurre depressione e ansia.

Davvero straordinario, direi. Avete mai sospettato che i vostri batteri intestinali potessero fare tanto? I batteri del vostro tratto digerente lavorano senza tregua, giorno dopo giorno, per mantenervi in salute e proteggervi dalle malattie.

Se state leggendo questo libro, probabilmente state affrontando la stessa battaglia contro i chili di troppo che ho dovuto affrontare io: infinite diete, infinite delusioni e infiniti sbalzi, non solo di peso, ma anche d'umore, più tutta una serie di altri disturbi. È un circolo vizioso di battaglie e trionfi, alti e bassi, successi e sconfitte. Vi capisco, è estenuante. Ci sono passata. Mi sono ritrovata su queste stesse montagne russe, finché non ho deciso di scendere.

Ho cominciato a cercare la causa ultima della perdita di peso e di un buono stato di salute. Ciò che ho scoperto vi sorprenderà. Nel corso delle mie ricerche e delle esperienze che ho fatto lavorando con le persone, ho scoperto che il solo modo per dimagrire definitivamente consisteva nell'osservare e bilanciare l’intestino - cioè far aumentare la popolazione di batteri benefici e diminuire quella di batteri nocivi.

Se non equilibrerete il vostro intestino, otterrete solo una perdita di peso temporanea e uno stato di salute apparente. Riequilibrando l’intestino - e risalendo all'autentica fonte della vostra salute - sarete finalmente in grado di colpire al cuore ciò che vi affligge da un punto di vista fisico, mentale e psicologico. Credetemi, la salute comincia nell'intestino.

Il mio viaggio verso un intestino bilanciato

Più di trentanni fa ho cominciato a curare in modo naturale molte delle patologie che avevano cominciato ad affliggermi durante l’infanzia. Soffrivo di stanchezza cronica ed emicranie, e di una serie di disturbi gastrointestinali che si erano trascinati fino all'età adulta.

In più, ero sovrappeso. Questi disordini condizionavano seriamente la mia vita. In seguito ho scoperto che erano tutti connessi in modo diretto con il mio intestino. Io, e forse anche voi, ero figlia della cosiddetta “rivoluzione antibiotica”: fin dalla prima infanzia, mi davano antibiotici per curare praticamente qualunque cosa. Se avevo un brutto raffreddore o mal di gola, prendevo antibiotici. Se soffrivo di mal d’orecchi, di nuovo altri antibiotici. Sbattevo un dito del piede? Prendevo antibiotici, hai visto mai? Sapete di cosa parlo.

Il risultato di tutti questi inutili cicli di antibiotici fu che i batteri buoni del mio apparato digerente vennero sterminati, cosa che in seguito mi portò ad avere una salute cagionevole.

Una volta adulta, dopo essermi rivolta senza successo a medici che non sapevano risolvere i miei problemi di salute, ho deciso di prendere in mano la situazione e cercare soluzioni naturali. Ho cominciato a difendere la mia salute facendo affidamento sulle mie sole forze.

Erano gli anni Ottanta, badate bene, e a quel tempo la naturopatia era considerata una disciplina a dir poco bizzarra. Ma mi ha attratto per via del principio fondamentale secondo cui il corpo dovrebbe essere considerato come un tutto - che ogni apparato sia connesso agli altri e che esistano dei metodi naturali per ripristinare l’equilibrio fisico.

Oggi è entusiasmante costatare quanto la scienza abbia esteso le nostre conoscenze sull’apparato digerente, e in particolare su come i batteri intestinali giochino un ruolo centrale nel nostro stato di salute generale; solo pochi decenni fa, l’approccio della medicina tradizionale alla digestione era relativamente primitivo.

Ora vengono continuamente pubblicati studi che documentano come lo squilibrio intestinale (per lo più dovuto a un abuso di antibiotici) sia strettamente correlato non solo alla salute del sistema digerente e di quello immunitario, ma anche a un’ampia gamma di patologie - tra cui diabete, cardiopatie, artrite, disturbi dell’umore - e, ovviamente, alla diffusione epidemica dell’obesità che affligge i Paesi occidentali.

Quando ho intrapreso il mio viaggio, non sapevo che l’intestino fosse il nocciolo dei miei problemi di salute. Ma allora decisi, basandomi su ciò che avevo letto sui libri di naturopatia che avevo trovato in un negozio di prodotti naturali, di cercare di migliorare la salute del mio apparato digerente in modo che ne potesse beneficiare il mio stato di salute generale.

Quella scelta si rivelò una delle migliori e più importanti decisioni della mia vita. Tutto cambiò quando ripristinai la salute del mio apparato digerente. Fu come se si fosse accesa una luce. Occupandomi del mio paesaggio interiore - riequilibrando il mio intestino - riuscii finalmente a sbarazzarmi dei miei disturbi cronici.

Dopo un po’ ripresi il controllo della mia salute, del mio peso, delle mie forze e dello stato infiammatorio che era alla base dei miei problemi. Nonostante le informazioni che avessi a disposizione a quell’epoca non fossero avvalorate dalle prove scientifiche di cui disponiamo ora, funzionò.

Il concetto basilare di ripristinare la salute dell’apparato digerente purificando il tratto gastrointestinale, curando la permeabilità dell’intestino (ne parleremo più approfonditamente in seguito) e riequilibrando la flora batterica benefica è ciò che mi ha finalmente fatto guarire. Oggi la scienza sta dimostrando che questo principio funziona.

Ritrovare la salute mi ha indirizzato verso quello che poi è diventato il lavoro di una vita: aiutare le persone a fare altrettanto. Sono diventata una nutrizionista e un’esperta di medicina naturale, ho conseguito una laurea in naturopatia e fondato cinque cliniche naturopatiche.

Ho scritto nove libri, prodotto cinque programmi televisivi e tenuto centinaia di lezioni e interviste radiofoniche, tutto per spiegare quanto è fondamentale il ruolo della salute del tratto gastrointestinale per il raggiungimento di un benessere generale. La capacità della salute intestinale di guarire tutto il corpo è il cuore pulsante del mio messaggio, e lo condivido ogni volta che posso.

Il mio viaggio mi ha portato fino a qui, a scrivere Dimagrisci per sempre aiutando il tuo intestino, per poter trasmettere il messaggio anche a voi. Nel corso degli anni ho lavorato con migliaia di persone che avevano problemi di salute. Alcuni anni fa, mentre cercavo di assistere membri della mia famiglia, ho scoperto un nuovo modo per aiutare le persone a perdere peso, un metodo che ha anche avuto effetti straordinari sui loro problemi di salute.

Una volta ripristinato l’equilibrio dei batteri benefici, aggiungendo alla dieta cibi che alimentavano i batteri buoni ed eliminando quelli che nutrivano i batteri cattivi, queste persone sono riuscite a dimagrire una volta per tutte - e i loro problemi di salute si sono risolti. La pressione sanguigna è scesa, il colesterolo diminuito, la glicemia si è normalizzata, l’energia è aumentata e gli sbalzi di umore sono scomparsi. Da allora ho condiviso questo programma alimentare efficace e risolutivo con molte altre persone, e le ha fatte rinascere.

Ha fatto rinascere anche me. Ho sempre conosciuto il potere dei probiotici - questi batteri buoni hanno fatto parte del mio programma terapeutico per molti anni - ma mangiando ogni giorno alimenti vivi e grassi sani, ingerendo proteine a ogni pasto e spuntino, e comprendendo quanto sia importante tenere sotto controllo l’assunzione di zucchero (compreso quello che proviene dai carboidrati), sono stata finalmente in grado di stabilizzare il mio peso e ridurre il mio stato infiammatorio.

Questa dieta è la soluzione ideale per chiunque voglia non solo perdere peso, ma anche affrontare la causa ultima delle malattie croniche: l’infiammazione silente, a volte chiamata “infiammazione cronica”, che tratteremo più approfonditamente in seguito. Non vedo l’ora di condividere con voi questo programma alimentare. Insieme, conquisteremo una salute di ferro e il peso ideale.

Il segreto per perdere peso

In un modo o nell’altro siamo stati portati a credere che gli sbalzi di peso siano il risultato di un banale squilibrio energetico, dovuto al fatto che mangiamo troppo cibo e pratichiamo poca attività fisica. Questo fenomeno è conosciuto come il modello “calorie assunte vs calorie bruciate”, e la sua validità è stata seriamente messa in discussione dagli scienziati.

Gli Stati Uniti sono il secondo Paese al mondo con il più alto tasso di obesità, superato solo di recente dal Messico; due terzi degli adulti e un terzo dei bambini americani sono sovrappeso o obesi. Molte di queste persone si sforzano di mangiare di meno e muoversi di più, eppure il loro peso continua a salire.

Com’è possibile che alcune persone possono mangiare tutto ciò che vogliono senza ingrassare, mentre altre contano ogni caloria e fanno regolare attività fisica per poi prendere due chili appena i loro occhi si posano su una fetta di torta al cioccolato?

Il modello “calorie assunte vs calorie bruciate” non tiene conto del fattore intestino. Come ho avuto modo di dire all’inizio, l’intestino è il luogo più densamente popolato di batteri di tutto il resto del corpo. I ricercatori stanno scoprendo che questi batteri giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’obesità. In breve, il fattore intestino spiega il paradosso che abbiamo appena rilevato nel modello “calorie assunte vs calorie bruciate”.

Grazie al regime alimentare che sto per proporvi, adotterete uno stile di vita che equilibrerà il vostro intestino. Mangerete cibi deliziosi che nutriranno i batteri benefici e ridurranno il numero di batteri nocivi. Assumerete anche degli integratori, che vi aiuteranno a preservare questo equilibrio e rafforzeranno la salute del vostro intestino. Quindi, correggendo il vostro squilibrio, raggiungerete un nuovo stato di benessere che penetrerà in profondità dentro di voi per dare vita a uno stato di benessere generale.

Come fa l’equilibrio dei batteri intestinali ad aiutarvi a perdere peso? Con i batteri giusti:

  1. Assimilerete meno calorie in eccesso presenti nel cibo.
  2. Immagazzinerete meno grasso.
  3. Ridurrete gli attacchi di fame.

Nelle pagine che seguono, esamineremo le spiegazioni scientifiche alla base di questi tre fenomeni e i molti altri vantaggi connessi con l’equilibrio intestinale - ma anche come raggiungerlo mangiando alimenti fermentati e fibre e assumendo gli integratori giusti.

Sebbene il fatto di perdere peso sia l’aspetto che ritenete più importante in questo momento, scoprirete che l’equilibrio intestinale è molto più di questo. Riequilibrare l’intestino significa rimettere in sesto la propria salute e gettare solide basi per il benessere a venire.

Alimentazione ed equilibrio intestinale: indispensabili l'uno per l’altra

Possiamo far risalire l’obesità allo squilibrio gastrointestinale sulla base di diversi elementi che stanno cambiando il punto di vista di scienziati e dottori su questa epidemia dilagante - e sull’importanza di quelle che una volta erano considerate solo inutili colonie di batteri. Ma a cambiare è anche il nostro punto di vista sul ruolo ricoperto dall’alimentazione.

Un tempo si riteneva che questa fosse la causa determinante dell’aumento o della perdita di peso, ma ormai è evidente che i nostri batteri intestinali sono importanti tanto quanto il cibo che mangiamo, quando si tratta di capire quanti chili e quanto grasso accumuleremo. Anzi, alcuni studi hanno rilevato che quando l’intestino è bilanciato, una cattiva alimentazione, da sola, non basta per causare l’obesità.

Ma prima che vi entusiasmiate troppo all'idea di poter mangiare qualunque cosa vogliate mantenendo in equilibrio il vostro intestino, sappiate che una cattiva alimentazione in realtà vi porterebbe a uno squilibrio intestinale, mandando a monte i vostri piani e facendovi ingrassare.

Ciò che è fondamentale capire, quindi, è che i batteri intestinali e l’alimentazione collaborano di comune accordo. Dovete affrontarli entrambi, se volete davvero riconquistare una salute e una linea perfetta. Dimagrisci per sempre aiutando il tuo intestino vi mostrerà come fare.

Provare per credere

Mentre facevo ricerche e scrivevo questo libro, per tre mesi ho avuto il piacere di indirizzare dieci persone verso il regime alimentare che sto per proporvi. Non volevo presentarvi solo teorie, studi e qualche esempio pratico. Volevo offrirvi delle prove schiaccianti.

Così ho reclutato uomini e donne di età e peso diversi che avevano tutti bisogno di perdere dai 10 ai 35 chili. Sfogliando queste pagine conoscerete le entusiasmanti storie di Eva, Polly, Cynthia, Charlie, Danielle, Alexandra, Dave, Sandi, Theresa e Shirley. Li ho guidati lungo il percorso e sono stata con loro per tre mesi.

Sono felice di comunicarvi che a sei mesi di distanza, ora che il libro sta per andare in stampa, tutti i partecipanti hanno mantenuto il loro peso o stanno continuando a perderne.

All’inizio del programma, sono stati tutti pesati e misurati. Ma non è tutto: hanno anche fornito un campione di feci perché potessimo analizzare i loro squilibri intestinali. E ne avevano eccome, come scoprirete dalle loro testimonianze!

Molti di loro avevano lo stesso profilo intestinale che gli studi hanno riscontrato negli individui obesi: una percentuale di batteri grassi (Firmicutes) di gran lunga superiore rispetto a quelli della magrezza (Bacteroidetes). Alcuni pazienti presentavano anche elevate quantità di lieviti e altri microorganismi. Molti avevano percentuali di batteri benefici (lattobacilli e bifidobatteri) relativamente basse. Non mi aspettavo altro, visto che queste persone dovevano perdere dai 10 ai 35 chili, e sapevo che lo squilibrio intestinale era la causa ultima del loro sovrappeso - il tema portante di questo libro.

Il test che abbiamo eseguito è stato il Gì Effects Comprehensive Profile della Metametrix, che consiste in un’analisi sia della coltura sia del dna dei microbi per individuare i batteri benefici predominanti, oltre che i batteri potenzialmente patogeni e i parassiti. E naturalmente, il test misura il rapporto tra batteri grassi e batteri della magrezza, chiamato anche “indice di adiposità” o “indice di massa grassa” (vd. grafico sotto).

I partecipanti al programma si sono sottoposti a quest’analisi all’inizio, dopo sei settimane e infine al terzo mese, al termine dello studio. Nonostante l’idea di fornire dei campioni di feci non fosse la parte più apprezzata del programma, era una procedura relativamente semplice e ci ha dato la grande opportunità di osservare da vicino cosa stesse succedendo “dentro”.

Questo metodo di analisi delle feci è uno strumento davvero illuminante. L’idea che il nostro corpo ospiti una sterminata comunità al suo interno può sembrare un concetto vago, per molte persone, ma vedere in dettaglio cosa sta davvero succedendo dentro il vostro corpo può rivelarsi un’esperienza sorprendente e stimolante. I grafici che seguono provengono da uno di questi test e riportano due dei marcatori cui ho prestato più attenzione nei partecipanti al programma: l’indice di adiposità e la quantità di lattobacilli e bifidobatteri.

L’analisi delle feci è utile per determinare quanto sia sbilanciato il vostro intestino, ma non è strettamente indispensabile per seguire questo regime alimentare. Se siete sovrappeso, probabilmente ospitate i microbi intestinali sbagliati. Seguendo la mia dieta ripopolerete il vostro intestino di microbi giusti, indipendentemente dal fatto che un test vi abbia mostrato che soffrite di uno squilibrio.

Per tre mesi, le persone che hanno partecipato al mio programma alimentare hanno seguito tre semplici regole:

  • Regola 1 : Mangiare più grassi (sani) per ridurre l’infiammazione silente.
  • Regola 2: Mangiare alimenti vivi ogni giorno per riequilibrare l’intestino.
  • Regola 3: Mangiare proteine a ogni pasto e spuntino per eliminare gli attacchi di fame.

I partecipanti al programma registravano quotidianamente gli alimenti assunti e si sforzavano di limitare l’assunzione di zuccheri a 8- 10 cucchiaini al giorno (ricordate che questo numero comprende anche gli zuccheri provenienti dai carboidrati amidacei), utilizzando il Contacucchiaini che ho elaborato.

Questo strumento è stato essenziale per il successo del programma e ha fatto sì che la dieta fosse facile da rispettare, appena i partecipanti hanno cominciato a guardare gli alimenti con occhi diversi. Mangiavano proteine a ogni pasto e spuntino per sopprimere gli attacchi di fame. E ha funzionato!

Questo regime alimentare non è stato percepito come una dieta restrittiva, ma come un nuovo approccio al cibo. I partecipanti hanno imparato a mangiare grassi sani e hanno smesso di considerare il sostantivo “grasso” come una parolaccia. In più, ogni giorno hanno inserito l’assunzione di integratori nella loro routine quotidiana per ottimizzare la salute gastrointestinale.

Sono diventati regolari come orologi e i loro sintomi gastrointestinali si sono attenuati. Hanno registrato l’andamento del loro peso su base settimanale e abbiamo misurato il girovita, il rapporto vita-fianchi e la percentuale di massa grassa di ognuno all'inizio, a metà programma e alla fine. E i valori sono scesi, per la gioia di tutti.

Ci siamo incontrati quasi ogni settimana per controllare i risultati ottenuti, condividere ricette e consigli, parlare dei nostri progressi e scambiarci idee come una squadra affiatata. È stata un’esperienza esaltante non solo per gli individui a dieta, ma anche per me. Non mi stanco mai di osservare come si trasforma il corpo delle persone.

L’opportunità di assistere all'emozione e al coinvolgimento dei partecipanti a questo programma mi ha riempito davvero di felicità. “Ta-daa!”. Ho avuto modo di godere regolarmente di momenti del genere. E, ovviamente, la possibilità di osservare da vicino la rinascita di queste persone è stato davvero stimolante.

Ho scritto questo libro perché vorrei che anche voi possiate seguire lo stesso percorso di rinascita. Vorrei che comprendeste che mangiare in modo salutare e raggiungere il peso ideale può essere semplice, una volta preso in considerazione il “fattore intestino”.

Spero che queste pagine vi siano state d’ispirazione e che siate pronti a intraprendere un viaggio che vi riporterà al vostro vero sé - la parte di voi stessi che vuole essere sana, magra, ben nutrita e, soprattutto, felice.

Dimagrisci per Sempre aiutando il tuo Intestino

Il metodo rivoluzionario per raggiungere il peso ideale e mantenerlo per sempre

Brenda Watson, Leonard Smith

Impariamo a nutrirci meglio per ridare nuova vita al nostro intestino Finalmente svelato il segreto alla base di un dimagrimento duraturo: il motivo per cui le diete falliscono non c'entra niente con le calorie. Ecco la...

€ 5,90 € 5,02 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Brenda Watson

Brenda Watson è nutrizionista, negli ultimi vent'anni ha aiutato migliaia di persone a migliorare la propria salute spiegando l'importanza di una buona digestione. È una delle massime esperte in materia negli Stati Uniti, e interviene spesso in televisione proprio per parlare di corretta...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Indovina chi viene a cena? - Estratto da "Dimagrisci per Sempre aiutando il tuo Intestino"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste