800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Il segreto è integrare - Estratto da "Parlare al Cancro"

di Nader Butto, Pier Mario Biava, Franco Canestrari, Inthavong Somchay 16 giorni fa


Il segreto è integrare - Estratto da "Parlare al Cancro"

Leggi l'introduzione del libro di Nader Butto, Inthavong Somchay, Pier Mario Biava, Franco Canestrari e scopri un metodo innovativo di riprogrammazione cellulare

La moderna medicina è basata su un modello biomedicale, un modello scientifico rigoroso, un paradigma basato sullo studio diretto o indiretto della realtà sensibile, che si suppone usi un linguaggio che non si presta mai a equivoci e doppi sensi, dove tutti i fenomeni vengono valutati in termini matematici e statistici, e che si basa su ipotesi dimostrate attraverso esperienze invariabilmente ripetibili, da cui si procede a generalizzazioni sempre più ampie, cioè leggi, per elaborare alla fine teorie che diano una spiegazione razionale a fenomeni differenti.

Tale modello ha portato la medicina occidentale a vivere un’epoca di trionfi che sembrava non avere più limiti: i progressi della medicina hanno quasi cancellato la mortalità infantile; gli antibiotici e i vaccini hanno sconfitto le epidemie del passato; l’insulina ha ridato la vita ai diabetici; la terapia trombolitica ha prolungato la vita ai coronaropatici, mentre coronarografia e angioplastica coronarica ne hanno elevato la qualità di vita; la chirurgia corregge difetti un tempo ritenuti incurabili; le tecniche rianimative hanno trasformato alcuni casi di morte in semplici eventi tecnicamente controllabili; i trapianti di organi sono diventati di pratica quotidiana e gli organi artificiali sono in una fase di realizzazione avanzatissima. Siamo arrivati persino all’ingegneria biologica, alla manipolazione delle leggi e delle strutture della vita a scopo terapeutico, industriale e addirittura bellico.

La medicina tradizionale riconosce lo stato di salute dell’individuo in presenza di valori normali di certi parametri misurabili, quali la temperatura corporea, la frequenza delle pulsazioni, il ritmo respiratorio, la pressione sanguigna, ecc. La salute, quindi, secondo la medicina ufficiale, viene misurata prevalentemente sulla base di elementi statistico-quantitativi.

L’approccio frammentario riduzionista della medicina al corpo umano conduce a una sub-specializzazione medica, concentrando l’attenzione sugli organi “separati” e arretrando sempre di più dall'ammalato in quanto unità psico-spirituale.

Si adotta un intervento di tipo aggressivo nel trattamento della malattia e ci si rivolge con termini duri e forti nei confronti delle varie patologie e dei relativi trattamenti (la “guerra” contro il cancro, ecc.), predisponendo così il paziente a un atteggiamento negativo nei confronti del suo problema e dell’eventuale possibile risoluzione. E supertecnologica e ha un’impostazione per cui il medico si allontana sempre di più dal malato, “celandosi” dietro i suoi sofisticati strumenti.

I punti di forza della medicina convenzionale sono la chirurgia, la chemioterapia, tutto il settore della radiologia e della farmacoterapia, assoggettati a precise regole e a protocolli severi di approccio e di intervento terapeutico proposti dai sistemi di ricerca e di studio delle università. Questo determina un approccio schematico al paziente basato su interventi standardizzati per ogni individuo, disconoscendo la peculiarità e la particolarità del singolo paziente e del modo in cui ogni individuo esprime e manifesta la propria patologia.

Il risultato di questo approccio è che l’incidenza delle malattie è in continuo aumento, come anche la prevalenza delle malattie croniche e, di conseguenza, ha portato ad una diminuzione della qualità di vita e dell’abilità funzionale a livello individuale, e un sovraccarico emotivo a livello economico-sociale.

Nonostante le nuove scoperte nei campi della fisica, biologia, la psichiatria, epigenetica, neuroscienze, psicologia e psicosomatica, non si è fatta una vera integrazione e rimangono, nella loro interpretazione, troppo ancorate a un sistema logico-deduttivo e deterministico basato sull'analisi dell’oggetto di studio, senza poter vedere il quadro intero in maniera integrativa olistica.

E giunto il momento dell'integrazione per presentare un modello olistico sistemico, dove molteplici fattori biologici, psicologici, spirituali e sociali sono visti come interconnessi. Per fare ciò ci siamo uniti per raccogliere diversi aspetti studiati da diversi scienziati in un modello integrativo unico partendo dal Dr. Franco Canestrari che ci presenta il meccanismo biochimico informato e non solo meccanicistico, che quindi riceve informazioni sia esogene che endogene, le elabora e le trasferisce a tutti i distretti corporei, ossia a tutte le cellule del sistema organismo umano; passando dalla scienza moderna presentata dal Dr. Pier Mario Biava basata sui principi quali complessità, informazione, coerenza e analogia.

Non dimentichiamo che a fianco della medicina convenzionale occidentale, esistono altre terapie che hanno dimostrato la loro efficacia come l'omeopatia in Occidente, la medicina tradizionale cinese in Oriente, entrambe provenienti da ambienti culturali e spirituali specifici e che saranno presentate dal Dr. Somchay Inthavong, e per concludere il Dr. Nader Butto presenterà una visione integrata basata su leggi universali che prende in considerazione l’essere umano come una integrazione fra corpo, psiche e anima, per poi proporre con questa ottica di olismo integrativo che unisce corpo, psiche, anima, ambiente e società, una nuova visione per la definizione e la cura del cancro.

È giunto il momento dell'unione, è necessario mettere tutta l’informazione frammentaria in un contesto sistemico olistico, per capire meglio lo scopo della nostra vita e migliorane la qualità. Dall'inizio fino alla fine l’essere umano è venuto al mondo per vivere un processo di aggiornamento, la vita quindi non fine a se stessa ma solamente un'opportunità per fare cambiamenti, crescere ed evolvere.

La nostra vera essenza e quantica spirituale, proviene dal campo primordiale, la luce Divina e vorrebbe tornare alla sua origine. Per fare questo ci rendiamo conto che la ricerca, lo studio, i problemi ed ostacoli nella vita sono come una leva che ci permette di crescere ed evolvere per poter, alla fine di questo viaggio, arrivare all'Illuminazione.

Parlare al Cancro

La Ricerca del dialogo per riprogrammare le cellule

Nader Butto, Inthavong Somchay, Franco Canestrari, Pier Mario Biava

4 luminari affrontano il Cancro con un punto di vista nuovo e rivoluzionario. Finalmente rivelata la riprogrammazione delle cellule neoplastiche. Nell’analisi che viene fatta in questo libro gli autori sostengono che esiste...

€ 26,00 € 22,10 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Nader Butto

Nader Butto nato a Nazareth (Israele), si è laureato in medicina a Torino nel 1983, si è specializzato in cardiologia in Israele. Dal 1995 ha seguito per dieci mesi in Francia uno stage di cardiologia invasiva, in particolare cardiologia angioplastica coronaria; nei due mesi...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Pier Mario Biava

Pier Mario Biava è stato docente universitario per molti anni, attualmente lavora presso l'Istituto Scientifico di Ricovero e Cura Multimedica di Milano. Ha isolato i fattori di differenziazione delle cellule staminali, che inibiscono la crescita tumorale, impediscono l'invecchiamento e la...
Leggi di più...

Franco Canestrari

Franco Canestrari, nato a Roma e marchigiano d'origine, si è laureato in Medicina e Chirurgia e Biologia presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma. Ha ricoperto diversi incarichi di insegnamento presso l'Università di Urbino, dalla Biochimica alla Biochimica...
Leggi di più...

Inthavong Somchay

Inthavong Somchay, nato a Vientiane nel Laos, si è laureato in Medicina e Chirurgia all'Università Marsiglia in Francia, dove tuttora risiede. Frequenta ritiri in monasteri buddisti nel Laos e in Francia. Ha studiato Psichiatria e si è specializzato in psicanalisi, ha...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Il segreto è integrare - Estratto da "Parlare al Cancro"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste