+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

I fiori californiani e la loro azione sul mondo delle emozioni

di La Redazione di Macrolibrarsi 4 anni fa


I fiori californiani e la loro azione sul mondo delle emozioni

Le molte proprietà dei fiori californiani

Indice dei contenuti:

Quando vennero scoperti i fiori californiani

Dopo la morte di Edward Bach avvenuta nel 1936, le essenze che lui scoprì, i fiori di Bach, furono utilizzate per circa quarant’anni senza che nessuna altra scoperta similare venisse alla luce.

Verso la fine degli anni Settanta si iniziò a scoprire che altri fiori, oltre a quelli di Bach, possedevano proprietà terapeutiche altrettanto valide.

La scoperta dei fiori californiani iniziò per la volontà di due ricercatori americani, Patricia Kaminski e Richard Katz che nel 1979 fondarono la Flower Essence Society: l’intento era quello di raccogliere e studiare altre essenze floreali che potessero integrare il sistema dei 38 fiori di Bach.

L’azione dei fiori californiani

Se i fiori di Bach mantengono sempre il loro primato per maggiore diffusione e proprietà terapeutiche, i fiori californiani non sono da meno: agiscono bene nel trattamento dei disturbi propri dell’epoca contemporanea.

L’azione dei fiori californiani si è rivelata preziosa per ovviare ai problemi della vita moderna come:

  • il disagio metropolitano;
  • le frustrazioni legate alle situazioni professionali;
  • difficoltà di comunicazione e nei rapporti interpersonali;
  • le crisi tra i modelli di comportamento tipicamente maschili o femminili
  • i disturbi sessuali
  • i disturbi alimentari

Integrazione tra i fiori californiani e i fiori di Bach

I rimedi californiani sono ricavati per solarizzazione, come i fiori di Bach. Possiamo definire i fiori di Bach come rimedi di base, imprescindibili per instaurare una terapia di fondo, mentre ai fiori californiani va assegnato un compito ugualmente importante di “rifinitura”. Grazie ai fiori californiani, è possibile intervenire su particolari sfumature emotive che non rientrano nei parametri dei fiori di Bach. Per questo motivo i fiori californiani rappresentano una valida integrazione alla floriterapia classica e come tali si indirizzano a disturbi più specifici.

L’assunzione delle essenze californiane avviene come per le essenze floreali di Bach: non vi sono controindicazioni specifiche nell’unione dei fiori di Bach e dei fiori californiani nella stessa boccetta.

L’esperienza maturata negli anni con l’utilizzo dei fiori californiani ha mostrato che le qualità vibrazionali delle due tipologie di fiori sono diverse: l’ideale è utilizzare prima i fiori di Bach come terapia di terreno e successivamente i fiori californiani per agire sulle sfumature specifiche della disarmonia in atto.


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su I fiori californiani e la loro azione sul mondo delle emozioni

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.