800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

I benefici del karkadè

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 5 giorni fa


I benefici del karkadè

Bevi sano, bevi di gusto

Chi da bambino non ha consumato nelle merende pomeridiane il karkadè? È una bevanda che riporta la mente all’infanzia, che dona una sensazione di calore e piacevole coccola. Il karkadè si ottiene dall’infusione dei petali secchi dei fiori di ibisco.

Indice dei contenuti:

Karkadè, fiori di ibisco

Viene definito anche tè rosso ma non dev’essere confuso con il rooibos che si ottiene invece mediante infusione delle foglie dell’omonima pianta, che appartiene alla famiglia delle leguminose.

La pianta da cui si ottiene il karkadè è della famiglia delle Malvaceae, molto ricca di polifenoli e per questo utile e benefica nei mesi più freddi dell’anno.

Per preparare questo infuso, i fiori di ibisco vengono essiccati per poter essere poi utili all’infusione. Il colore caratteristico del karkadè è inconfondibile: rosso intenso e corposo, che trasmette calore già dallo sguardo.

I benefici del karkadè

Il karkadè può essere consumato da adulti e bambini, senza limitazioni. Particolarmente utile in inverno perché ricco di vitamina C e polifenoli che aiutano a prevenire e curare malattie del tratto respiratorio, come mal di gola, raffreddore, tosse.

È caratterizzato da un sapore acidulo e lievemente agrumato, che lo rendono unico nel sapore e nella sensazione che dona al palato.

Benefica in inverno, diventa una bevanda rinfrescante e dissetante in estate.

Il karkadè contiene diversi acidi organici naturali che lo rendono diuretico e antisettico, soprattutto a beneficio delle vie urinarie ed è quindi particolarmente indicato in caso di cistite o infiammazioni del tratto urogenitale.

Il suo punto di forza è il contenuto elevato in vitamina C che lo rende prezioso come antinfluenzale, per contrastare l’insorgenza di raffreddore, mal di gola, tosse.

La presenza di flavonoidi e antociani fanno del karkadè un infuso con proprietà protettive dei vasi sanguigni, favorendo la fluidificazione del sangue. Sostiene il cuore e contribuisce a regolare l’ipertensione, grazie alla proprietà regolatrice della pressione sanguigna.

Appartenendo alla famiglia delle malvaceae, dona tutti i benefici di queste piante ricche di mucillagini che esercitano un’azione protettiva e lenitiva dei tessuti interni dell’organismo, favoriscono il transito intestinale e agiscono come antinfiammatorio delle mucose interne.

Il karkadè ha controindicazioni?

È una bevanda che può essere consumata da tutti, anche e soprattutto dai bambini. La presenza di vitamina C lo rende un ottimo rinforzo per il sistema immunitario e un rimedio efficace ai primi sintomi di influenza.

Non esistono controindicazioni particolari nell’assunzione del karkadè. L’unico scrupolo che possiamo porci è legato alla sua proprietà di contrastare l’ipertensione e quindi dev’essere consumato con cautela da persone che soffrono di pressione bassa, soprattutto in estate, perché in dosi eccessive può accentuare il disturbo.

La presenza di mucillagini, lo rendono un buon lassativo naturale e va evitato in caso di diarrea.

L’infuso può essere consumato con regolarità, fino a tre tazze al giorno, senza incorrere in particolari problemi o controindicazioni.


Non ci sono ancora commenti su I benefici del karkadè

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste