+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Holoil: a cosa serve e come si usa la medicazione avanzata funzionale

di La Redazione di Macrolibrarsi 5 mesi fa


Holoil: a cosa serve e come si usa la medicazione avanzata funzionale

Scopri i prodotti di Ri.mos – Produttore Italia e il vantaggio di usare un unico prodotto per la cura delle lesioni cutanee

In caso di ferite o lesioni della cute, tendiamo a usare mille prodotti: disinfettanti, pomate, unguenti, garze, cerotti… Molti di questi però non sono indicati per il corretto trattamento delle lesioni. Holoil permette, invece, di poter trattare qualsiasi tipo di lesione con un unico prodotto a base di estratti vegetali di neem e iperico. Curiosi di scoprirne di più?

Indice dei contenuti:

Cos’è Holoil e cosa contiene

I rimedi Holoil sono prodotti per la medicazione. Sono trattamenti a base vegetale, poiché contengono estratti di due piante straordinarie:

  • il neem (il cui nome scientifico è Azadirachta Indica A. Juss),
  • l’iperico (Hypericum Perforatum L.).

Gli estratti sono di provenienza biologica e controllata per verificarne la qualità ma anche l’assenza di pesticidi e metalli pesanti. L’attenzione è rivolta anche al metodo di produzione per l’estrazione dei principi attivi dalle due piante: essendo innovativo, l’estratto di iperico viene utilizzato senza bisogno di produrre l’oleolito.

Questo tipo di produzione migliora la stabilità dell’estratto stesso, permettendo anche un allungamento dei termini di scadenza del prodotto.

Holoil è definito una medicazione avanzata multifunzionale, dato che:

  1. i prodotti possono essere indicati per trattare qualsiasi tipo di lesione esterna, sia in fase acuta che cronica o avanzata. Aiutano, in entrambi i casi, a migliorare la riparazione tissutale cutanea;
  2. l’uso dei prodotti Holoil non richiedono l’uso di altri prodotti per la medicazione, come i disinfettanti. Questo perché l’uso di altri prodotti in contemporanea potrebbe annullare gli effetti rigenerativi e di riparazione dei tessuti della lesione.

Anche nei casi di lesioni più serie, dopo un eventuale controllo medico, i prodotti Holoil possono essere impiegati per l’automedicazione quotidiana.

I loro benefici non tarderanno ad essere evidenziati, infatti:

  • proteggono la ferita da una eventuale contaminazione batterica,
  • garantiscono la corretta idratazione della ferita,
  • riducono il dolore associato alla lesione cutanea,
  • proteggono la cute intorno alla lesione,
  • favoriscono la rigenerazione della cute lesa.

L’efficacia di questi prodotti su piaghe da decubito e ulcere della cute è documentata da diversi studi fatti in ambito clinico. I primi studi al riguardo sono stati portati avanti, già una decina di anni fa e con successo, nel reparto di Vulnologia presso la Clinica Barbantini di Lucca, uno dei centri di riferimento in questo ambito.

I benefici di Holoil

Da allora gli studi non si sono più fermati e hanno messo in evidenza gli ambiti di utilizzo dei prodotti Holoil che possono essere utilizzati per il trattamento di:

  • ragadi anche anali,
  • lesioni o alterazioni cutanee superficiali o profonde di varia natura,
  • abrasioni,
  • herpes labiali,
  • emorroidi,
  • ascessi,
  • acne infetta,
  • eczemi,
  • orticaria,
  • micosi e onicomicosi,
  • otite esterna,
  • piede d’atleta,
  • verruche,
  • pruriti intimi,
  • geloni,
  • punture d’insetti,
  • afte,
  • radiodermiti,
  • unghie incarnite,
  • occhio di pernice,
  • tiloma,
  • ustioni,
  • ragadi,
  • fistole,
  • ulcere da pressione,
  • lesioni vascolari, anche diabetiche,
  • lesioni con esposizione di derma e/o di tessuto osseo,
  • ferite chirurgiche.

Holoil previene anche il rischio di formazione dei cheloidi: quando c’è una ferita “delicata” e la pelle particolarmente sensibile c’è la possibilità che la cicatrizzazione non sia perfetta, ma che, anzi, tenda a crescere oltre i normali margini della ferita. Pur non presentando una sintomatologia, può creare imbarazzo, soprattutto dal punto di vista estetico, aumentato anche dal fatto che, ad oggi un cheloide è molto difficile da trattare.

Anche in caso di cicatrici Holoil è utile per favorire il processo di guarigione.

Come usare Holoil

Holoil dispone di prodotti diversi che possono essere scelti in base all’applicazione e alla praticità d’uso. L’utilizzo è molto semplice, è l’ideale per l’automedicazione e per le ferite di qualsiasi tipo.

Ad esempio se la lesione è profonda e in parti difficili da raggiungere è più indicata la soluzione oleosa, che penetra maggiormente in profondità e ha principi attivi più concentrati rispetto al gel. Per meglio garantire la permanenza del prodotto si possono applicare le garze a base vegetale, dopo aver applicato la soluzione.

Se la lesione ha una profondità media è più indicata la soluzione gel/oleosa con o senza applicazione di garze.

Per le lesioni più superficiali, infine, il prodotto Holoil più indicato è il gel.

Per chi ha necessità di avere la medicazione a portata di mano, e di applicare anche quando si trova fuori casa, ci sono le pratiche confezioni monodose.

Non servono grandi quantità di prodotto, indipendentemente dal tipo che scegliete: ne basta un velo per vedere i benefici dopo poche applicazioni.

Holoil: le controindicazioni

I prodotti Holoil non hanno controindicazioni. Le uniche avvertenze sono quelle di non usare il prodotto insieme ai disinfettanti o ad altri tipi di medicazioni primarie per non rischiare di annullare gli effetti dei prodotti Holoil.

Nelle fasi in acuto delle lesioni l’uso dei prodotti Holoil potrebbe causare una temporanea sensazione di bruciore che passa gradualmente. Anche se sgradevole, il bruciore è positivo perché indica un processo di guarigione in atto.

Se, comunque, la sensazione di bruciore persiste o la ferita non migliora si consiglia di consultare il proprio medico.

Disclaimer

Le informazioni fornite su Macrolibrarsi.it di Golden Books Srl sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun modo il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, e così via).

Le nozioni e le eventuali informazioni su procedure mediche, posologie e/o descrizioni di farmaci o prodotti d'uso presenti nei testi proposti e negli articoli pubblicati hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono di acquisire in manualità e l'esperienza indispensabili per il loro uso o pratica.


La Redazione di Macrolibrarsi

Tanti sono gli autori che scrivono per Macrolibrarsi e tutti sono uniti dalla curiosità e il desiderio di conoscere il più possibile di questo nostro bellissimo mondo. Avidi lettori, attraverso gli articoli che scrivono per Macrolibrarsi, condividono ciò che scoprono nelle...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Holoil: a cosa serve e come si usa la medicazione avanzata funzionale

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.