800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Grani antichi: perché sceglierli

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 13 giorni fa


Grani antichi: perché sceglierli

Che differenza c’è tra i grani antichi e gli altri cereali?

I cereali sono una parte integrante della nostra alimentazione quotidiana. Esistono diversi tipi di cereali con caratteristiche anche molto diverse tra loro.

Il cereale più diffuso è senza dubbio il grano anche se negli ultimi anni stanno emergendo nuove consapevolezze e quindi nuovi approcci al cibo. Cosa sono i grani antichi?

Indice dei contenuti:

Cereali, un mondo da scoprire

Sentiamo spesso parlare di cereali come il farro, il kamut, il grano saraceno, la segale, la quinoa, il miglio, l’avena (solo per citarne alcuni). Alcuni contengono glutine, altri no.

Se torniamo alle origini dell’uomo, il cereale non era considerato un alimento commestibile perché la nostra struttura dentaria e il nostro apparato digerente non sono strutturati per digerire grandi quantità di questo alimento.

Il chicco di cereale, se consumato così come la natura ce lo offre, non è commestibile. L’uomo è in grado di ingegnarsi ed è proprio questa caratteristica che lo differenzia dal mondo animale: macinando e sminuzzando il cereale, è riuscito a ricavarne una farina, utilizzata per la preparazione dei cibi.

Un cereale cotto diventa commestibile ma conserva alcune proprietà insite al suo interno che lo rendono più laborioso da digerire. Certamente il cereale integrale è da preferire rispetto ad un cereale trattato, ma non è l’unica variante da considerare nella scelta.

Grani antichi: cosa sono?

Sempre più località e regioni, si stanno dedicando alla coltivazione dei grani antichi. Cosa sono? Sono cereali prodotti da semi antichi che hanno alle spalle una storia di decine di anni e che non hanno subito modificazioni nel tempo.

Uno degli aspetti da considerare sempre nella scelta di un cereale è la sua raffinatura. Se un cereale è stato raffinato e non più nella sua forma integrale, nella maggior parte dei casi non è un alimento salutare.

La farina bianca con cui si producono la maggior parte degli alimenti che troviamo al supermercato non solo non fa bene, ma è anche molto dannosa per la salute. L’organismo umano non la riconosce come un alimento biologico, ovvero presente in natura, con tutte le conseguenze che questo comporta (cattiva digestione, infiammazione, rilascio di scorie e tossine, nessun valore nutrizionale).

I grani antichi vengono seminati insieme in un campo e seguono il principio del sostegno reciproco.

Tutti i grani antichi sono antecedenti al 1970 e molti hanno un’origine ancora antecedente. Perché il 1970? Perché è l’anno in cui furono attivate le prime mutazioni genetiche del DNA del grano attraverso l’irradiazione con cobalto.

Perché scegliere i grani antichi?

I grani antichi sono un prezioso alimento che contengono valori nutrizionali che nei grani comuni e raffinati non esistono più.

Il chicco antico mantiene una sua integrità, valori nutrizionali elevati: sono ricchi di vitamine, sali minerali, in piccola parte proteine. Diventano un alimento che nutre il corpo e non lo appesantisce o sovraccarica. Si possono utilizzare per la preparazione di qualsiasi ricetta, esattamente come accade con la farina tradizionale.

I grani antichi sono varietà del passato rimaste autentiche: non hanno subito alcuna modificazione da parte dell’uomo per aumentarne la produttività.

Un esempio, tra i più conosciuti a livello nazionale, è il grano antico Senatore Cappelli, ma ne esistono molti altri, a seconda della regione di produzione.

Ti consigliamo...


Lo Staff di Macrolibrarsi.it

Dietro Lo Staff di Macrolibrarsi si nascondono in realtà ben tre nomi: Claudia, Francesca e Valeria. Tre ragazze che hanno in comune la passione per la scrittura e la curiosità e il desiderio di conoscere il più possibile di questo nostro bellissimo mondo.  Avide...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Grani antichi: perché sceglierli

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste