+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-18:00

Gli alimenti per restare in salute senza farmaci

di Ciro Vestita 1 mese fa


Gli alimenti per restare in salute senza farmaci

Leggi un estratto da "In Salute Senza Farmaci" di Ciro Vestita e scopri le straordinarie proprietà di alcuni alimenti

Analizzeremo qui le caratteristiche di alcuni alimenti comunemente presenti sulla nostra tavola, aggiungendo qualche curiosità che possa aiutarci a capire il valore e la storia del prodotto.

Stai leggendo un estratto da

In Salute Senza Farmaci

La più completa guida ai rimedi offerti dalla natura

Ciro Vestita

La natura ci offre un'enorme ricchezza a cui attingere per risolvere i problemi quotidiani. Questo libro vi insegnerà come. Dal più importante fitopatologo e naturopata italiano, una guida, disturbo per disturbo, ai rimedi naturali con erbe, cibi,...

€ 17,00 € 14,45 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Indice dei contenuti:

Acciughe

L’acciuga è un piccolo pesce osseo lungo circa 15 centimetri che abita in acque mediamente profonde.

Si nutre di plancton e di piccolissimi molluschi, vive in grandi branchi e popola tutti i mari del mondo; lo si distingue fra le miriadi di altre specie per i suoi colori: ha squame argentate sui fianchi con una linea più scura al centro, mentre il dorso assume la pigmentazione verde-azzurro.

Siamo abituati ad andare in pescheria e comprare le solite orate, ombrine, spigole, sogliole, salmoni, ormai sempre più spesso di allevamento; questi pesci non contengono quasi per nulla omega-3 e soprattutto di solito sono pieni di antibiotici, inevitabili nelle situazioni di sovraffollamento degli allevamenti.

Gli unici pesci non allevabili sono i piccoli pesci azzurri e le seppie, quindi chi se ne intende compra perlopiù sarde, ciciarelli e acciughe: oltre a essere ricchi di acidi omega-3, diversamente da tonni e pesci spada che vivono a lungo, queste specie non accumulano mercurio, per via della loro breve vita.

Fate attenzione, però: da qualche anno, a causa dell’inquinamento del mare, le acciughe possono contenere un terribile parassita, l’anisakis; è importante quindi consumarle da cotte.

Aceto

È un favoloso alimento antico derivato da uve, mele o sorbe.

Ai nostri giorni, purtroppo, l’aceto è utilizzato solo come condimento, forse perché abbiamo dimenticato i suoi mille altri usi: in caso di mal di gola, ad esempio, poco aceto diluito in acqua tiepida con succo di limone è un ottimo collutorio naturale contro virus e batteri che assediano la faringe.

Anche in dietetica ha compiti importanti: in qualsiasi dieta dimagrante la quantità di condimenti deve essere esigua, e sappiamo bene che i soliti due cucchiai di olio consigliati sembrano non essere mai sufficienti.

È utile allora imparare a realizzare la vinaigrette: in una tazza si unisce succo di pomodoro, succo di limone, un po’ di pepe, un po’ di aceto e poco olio; così facendo la volumetria è molta e le calorie poche (escluso l’olio, il resto contiene praticamente zero calorie), e in questa maniera riusciamo a rendere saporita la nostra tavola dietetica.

Alghe

Le alghe saranno il cibo del futuro. Fra cento anni, quando la Terra sarà popolata da venti miliardi di individui, i terreni agricoli non saranno più in grado di sfamarci e l’unico sostentamento possibile saranno le alghe.

Ma tutto sommato non sarà così male, si tratta di un alimento completo, con una marcia in più: nella cucina orientale, infatti, l’alga wakame e la kombu sono usate da millenni.

Oltre a proteine contengono minerali rari quali lo iodio (importante per una tiroide sana) e il silicio, utile per combattere l’osteoporosi. Non solo: usare queste alghe dal sapore intenso permette di ridurre in cucina l’uso del sale, vero nemico della nostra salute.

Amaranto e Quinoa

La quinoa è uno pseudocereale come il miglio, ovvero non contiene glutine ed è quindi indicato per i soggetti celiaci e per gli intolleranti a questo complesso proteico. Appartiene alla stessa famiglia degli spinaci e delle barbabietole, ha un buon contenuto calorico ed è possibile usarla come sostituto di un primo piatto a tutti gli effetti. Contiene vitamine, potassio, magnesio, proteine ed è ricca di fibre.

Altrettante proprietà ha l’amaranto, anch’esso uno pseudocereale; ha un ruolo fondamentale nell’ambito di regimi dietetici più stretti come quello vegetariano e vegano, perché ricco di proteine e vitamine.

Sia l’amaranto sia la quinoa sono utili per facilitare l’evacuazione poiché sono molto ricchi di fibre.

Anche in questo caso dobbiamo stare attenti alla loro provenienza: in Italia ci sono diverse coltivazioni che sfruttano la resistenza di queste piante per ottenere un prodotto privo di pesanti fitofarmaci, mentre non sappiamo come agiscano in questo ambito le coltivazioni estere.

In Salute Senza Farmaci

La più completa guida ai rimedi offerti dalla natura

Ciro Vestita

La natura ci offre un'enorme ricchezza a cui attingere per risolvere i problemi quotidiani. Questo libro vi insegnerà come. Dal più importante fitopatologo e naturopata italiano, una guida, disturbo per disturbo, ai rimedi naturali con erbe, cibi,...

€ 17,00 € 14,45 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Ciro Vestita

Il dott. Ciro Vestita, dietologo e fitoterapeuta , si è laureato a Pisa presso la facoltà di Medicina nel 1976. Nel 1979 si specializza in Pediatria discutendo una tesi sulla obesità infantile. Si occupa fin dalla laurea di fitoterapia applicata alla obesità ed altre malattie metaboliche. E'...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Gli alimenti per restare in salute senza farmaci

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.