800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Fragolina di bosco - Estratto dal libro "I Frutti del Sottobosco"

  2 mesi fa


Fragolina di bosco - Estratto dal libro "I Frutti del Sottobosco"

Leggi in anteprima un estratto dal libro e scopri le proprietà e gli utilizzi in cucina di questi piccoli frutti troppo spesso ingiustamente dimenticati

Scopriamo insieme le proprietà di uno dei frutti di bosco più conosciuti: la fragolina.

Indice dei contenuti:

Fragaria vesca L.

Fioritura: da aprile a luglio

Fruttificazione: da giugno ad agosto

Anche questa pianta erbacea perenne fa parte della famiglia delle Rosaceae. La parola tresca sta ad indicare la morbidezza di quello che noi chiamiamo frutto (in latino vesca significa "molle"), piccolo e molto profumato, ma realmente si tratta di un... "reggi-frutto": quelli veri e propri sono intatti i "granuletti", o più correttamente acheni, di cui la superficie della fragolina è cosparsa.

Le foglie, dentellate, sono riunite alla base del gambo in gruppi di tre; l'impollinazione necessita di vento (anemofilia) o insetti (entomofilia).

La fragolina è di colore rosso intenso, ma ne esistono alcune varietà completamente bianche confinate nelle zone dell'Aspromonte, in Calabria. Cresce spontaneamente nei boschi radi o sottoboschi di tutta Italia ed Europa, fino ai 1600 m d'altezza; preferisce un suolo fresco e abbastanza acido e posizioni solatie o, al massimo, in penombra.

La commercializzazione e coltivazione in Italia è molto diffusa, ma... a caro prezzo, in tutti i sensi: l'impianto necessita di ben 8 mesi prima della raccolta e la distribuzione (o comunque l'impiego) dev'essere più che rapida.

Chiunque abbia comprato delle fragoline al supermercato infatti sa bene che occorre consumarle subito, perché il giorno seguente tenderanno già a deperire.

Tra le proprietà più celebri ritroviamo quella diuretica, ma in questo caso non è tanto il frutto ad esserne portatore, quanto le toglie e i rizomi: impiegati come decotto, sono un vero portento per drenare i liquidi e contrastare anche le forme tenaci di stitichezza.

Qualche curiosità

Linneo, il famosissimo botanico britannico il cui nome figura come "L." alla fine della maggior parte delle nomenclature ad oggi ancora conosciute, utilizzò con successo questo frutto spontaneo per curare la gotta che lo affliggeva; il filosofo e scienziato francese Fontanelle le adorava e ne mangiava in gran quantità: morì centenario. Coincidenze?

Proprietà della Fragolina di Bosco

È un ottimo ricostituente in minuscolo formato: contiene infatti ferro, calcio, fosforo, nonché innumerevoli vitamine (soprattutto C) e sali minerali, facilmente assimilabili dal nostro organismo vista l'alta digeribilità del frutto stesso.

La polpa, se applicata come vera e propria "maschera", rinvigorisce e mantiene giovane la pelle, può addirittura essere utilizzata per trattare le cicatrici fresche, favorendone la guarigione.

È in grado di aiutare l'espulsione delle tossine dall'organismo, con tutti i benefici che ne derivano, ma attenzione: queste sostanze vengono buttate fuori anche attraverso l'epidermide, con possibile comparsa di orticarie.

È ricchissima di antiossidanti (preparatevi, questa proprietà la leggerete spessissimo), da potenziare nel consumo con l'aggiunta di succo di limone o arancia.

Contiene molto magnesio: oltre all'azione drenante, questa sostanza è un toccasana per chiunque soffra di ipertensione poiché aiuta a controllare gli sbalzi della pressione arteriosa, frequenti nei casi di forte stress o anche nei cambi di stagione.

Nota importante: la Fragarìa vesca può essere confusa con la Duchesnea indica, più comunemente chiamata "fragola matta": già il nome dice tutto, di solito questo appellativo abbinato ai frutti non indica nulla di buono.

Molto più grossi, dal colore rosso vivo e dalla superficie cosparsa di piccole protuberanze, la cugina pazzerella non è tossica, ma a una scorpacciata quasi sicuramente seguirà una poco piacevole scarica diarroica prolungata.

Fortunatamente sarà difficile che ne mangiate molte: sono molto amare e acide, niente a che vedere con le loro squisite parenti.

Il rimedio: Maschera per il viso alle fragoline di bosco

  • 50 g di fragoline
  • 15 g di manna in rottame
  • 25 g di yogurt bianco intero

La preparazione più semplice del mondo: frullate insieme i tre ingredienti e applicate il composto così ottenuto su viso e collo; lasciate agire per 20 minuti, poi rimuovetelo con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua tiepida.

Questa maschera è nutriente, rinfrescante e aiuta a eliminare le imperfezioni della pelle e i segni della stanchezza.

Per un effetto potenziato potete sostituire lo yogurt con latte intero o panna.

La ricetta salata: "Risi, bisi e fragoe"

Dal dialetto veneto: "riso, piselli e fragole". Non è solo il titolo di una ricetta: in Veneto, durante la dominazione austriaca, questa frase veniva utilizzata per inneggiare di nascosto al tricolore italiano.

Per 3 persone

  • 700 g di piselli
  • 50 g di burro
  • 300 g di riso
  • 1 scalogno
  • fragoline di bosco a piacere (abbondate pure)
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 21 dì brodo vegetale
  • sale e pepe q.b.
  • olio evo q.b.
  • parmigiano reggiano grattugiato q.b.

Lavate delicatamente le fragoline, tritate il prezzemolo e lo scalogno; ponete quest'ultimo a soffriggere in una casseruola con metà burro e un paio di cucchiai d olio.

Appena lo scalogno si sfalda, aggiungete i piselli e lasciate insaporire per 5 minuti, aggiungendo un goccio di brodo e il prezzemolo. Attendete ancora un paio di minuti e versate quindi tre quarti del rimanente brodo.

Una volta che il liquido bolle, mettete anche il riso nella casseruola: nei risi e bisì il riso non si tosta, perché la consistenza finale dovrà essere più simile a una minestra densa che a un risotto.

Proseguite la cottura per il tempo necessario, che varierà a seconda della tipologia di riso scelta; regolatevi con il restante quarto di brodo, tenendo sempre presente che il risultato finale dovrà essere molto "fluido".

Una volta terminata la cottura, rimuovete la pentola dal fuoco, mantecate con il restante burro e parmigiano, aggiungete le fragoline e mescolate il tutto.

La ricetta dolce: Crostatine soffici alle fragoline

Base

  • 180 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 3 uova
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito istantaneo per dolci
  • 50 g di burro
  • 1 pizzico di sale

Farcitura

  • 250 g di mascarpone
  • 250 g di ricotta
  • 1 tuorlo
  • 200 g di zucchero
  • 10 g di fecola di patate
  • 200 g di fragoline di bosco
  • zucchero a velo a piacere.

Per questa ricetta avrete bisogno di circa 6 stampini da forno per crostatine o budini. Cominciate riscaldando il forno a 170°; ungete gli stampini con abbondante burro, poi sciogliete il restante a bagnomaria e fatelo raffreddare. In una ciotola montate le uova con lo zucchero, quindi aggiungete pian piano il burro fuso e il latte, poi incorporate il pizzico di sale, la farina e il lievito, preferibilmente setacciati affinché non facciano grumi.

Amalgamate il tutto per bene, poi versate il composto negli stampini imburrati e infornate per 15-20 minuti. Una volta cotte le basi lasciatele raffreddare, quindi sformatele e appoggiatele capovolte su un ripiano.

Dedicatevi quindi alla crema: in un altra ciotola amalgamate la ricotta, il tuorlo, lo zucchero e la fecola; incorporate quindi anche il mascarpone. A piacere potete decidere se aggiungere le fragoline al composto cremoso in questo momento, oppure disporle sulla superficie alla fine.

Non resta che farcire le vostre basi, spolverizzare un po' di zucchero a velo e... servire!

I Frutti del Sottobosco

Autori Vari

Un libro su alcuni frutti molto spesso dimenticati che spiega quali sono i benefici che apportano alla salute e alcuni modi gustosi per cucinarli. Esistono prodotti della natura conosciuti e assaporati dall'uomo sin dall'alba...

€ 8,00 € 6,80 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Editoriale Programma nasce storicamente quasi un secolo addietro, dall’editore Giulio Felisari, socio fondatore del marchio Marsilio. Nel 2009 la casa editrice Editoriale Programma  ha visto l’ingresso dei soci titolari dell’azienda Supermercato del Libro ed è stata...
Leggi di più...

Dello stesso editore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Fragolina di bosco - Estratto dal libro "I Frutti del Sottobosco"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste