800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Fiori di Bach: eccessivo autocontrollo?

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 9 mesi fa


Fiori di Bach: eccessivo autocontrollo?

Cherry Plum è il fiore di Bach che fa per te

Indice dei contenuti:

Cherry Plum, il fiore della rigidità

Il fiore di Bach Cherry Plum rappresenta l’albero del mirabolano: è il primo albero che comincia a fiorire quando sta per arrivare la primavera, alla fine dell’inverno.

All'inizio del mese di marzo, il clima è ancora freddo perché non siamo ancora usciti del tutto dai rigori dell’inverno. Il mirabolano si riveste di delicati fiori bianchi che annunciano l’imminente primavera. Allo stesso modo della persona Cherry Plum che porta nelle profondità dell’inconscio le burrasche e il grigiore dell’inverno, il fiore del mirabolano ha dentro di sé la vibrazione della pace, del perdono e della riconciliazione.

Nel rimedio floreale Cherry Plum è contenuto un messaggio di energia positiva, capace di illuminare i pensieri tenebrosi, così come la calma e la serenità della primavera sono capaci di placare la violenza delle tempeste invernali.

Con Cherry Plum, Bach ha trovato un rimedio che aiuta l’uomo a dominare le sue profondità, a placare l’interiore dea selvaggia e a confrontarsi con coraggio, franchezza e tranquillità con le pulsioni dell’inconscio.

Paura e autocontrollo

La persona Cherry Plum tende a sentirsi estraneo rispetto alla realtà in cui vive, rimugina spesso nella mente che si sente fuori luogo e non a suo agio.

Uno dei cardini di questo fiore è l’autocontrollo che egli esercita fortemente su se stesso. Il terrore della pazzia, dell’uscire di senno, è in effetti il problema centrale su cui agisce questo rimedio, in quanto i soggetti che rispecchiano le caratteristiche del fiore si distinguono per il loro modo di percepire la realtà.

La persona Cherry Plum è in grado di avere percezioni maggiori rispetto al resto del mondo come se fosse dotato di una percezione tridimensionale. È proprio questa capacità di provare sensazioni diverse rispetto alla media, di far credere alla persona di essere pazza. Sentendosi diverso, Cherry Plum si auto-reprime ed esercita su di sé un forte autocontrollo perché teme che se si mostrasse agli altri per quello che è realmente, verrebbe preso per pazzo.

Il forte autocontrollo che la persona Cherry Plum riesce ad esercitare sulle sue pulsioni lo porta ben presto a sentirsi come una sorta di pentola a pressione, sul punto di esplodere. 

Cherry Plum: autocontrollo per difesa

È per questi motivi che la persona che ha bisogno di questo fiore di Bach utilizza l’autocontrollo come difesa, per potersi adattare alla realtà circostante.

Si realizza così una certa chiusura interiore per paura di confessare le proprie percezioni “diverse” (che lui sente come diverse) rispetto al resto del mondo. In questo modo la persona perde spontaneità, diventa lenta e meticolosa in modo da tenere tutto sotto controllo. La lentezza riporta alla mente l’immagine di qualcuno che indossa un’armatura per proteggersi che lo rende inevitabilmente più appesantito e lento.

L’autocontrollo è lo strumento che permette ai soggetti Cherry Plum di non compiere atti gravi, proprio perché a lungo andare si sente più disperato, non potendo raccontare agli altri quello che vive e che percepisce. 

Ti consigliamo...


Dietro Lo Staff di Macrolibrarsi si nascondono in realtà ben tre nomi: Claudia, Francesca e Valeria. Tre ragazze che hanno in comune la passione per la scrittura e la curiosità e il desiderio di conoscere il più possibile di questo nostro bellissimo mondo.  Avide...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Fiori di Bach: eccessivo autocontrollo?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste